Seguici su Facebook Twitter Google+ Pinterest Instagram YouTube Feed Rss
Login        

Clermont, che sia (finalmente) l’anno giusto?

Per i gialloblu tre finali e cinque semifinali perse nelle ultime 5 stagioni
clermont abendanon champions cup

ph. Reuters

C’è una costante nelle ultime cinque stagioni di Clermont ed è la sconfitta nelle partite decisive da dentro/fuori. Una brutta scimmia che la squadra gialloblu non è ancora riuscita a scrollarsi di dosso e che l’ha portata a perdere tra Coppa e Top 14 tre finali e cinque semifinali nelle ultime cinque stagioni. Nonostante il nome di Clermont sia da tanti anni ai vertici del rugby europeo, l’ultimo successo risale al Bouclier de Brennus sollevato nel 2010. Parra e compagni anche quest’anno hanno raggiunto la semifinale di Champions Cup, dove se la vedranno domenica con Leinster, mentre in campionato a due giornate dal termine hanno già un piede diretto in semifinale. Che sia l’anno giusto per il caldo pubblico del Marcel Michelin?

 

Nomi alla mano, Clermont è squadra che può battere chiunque. Un forte pacchetto di mischia con i vari Kayser, Domingo, Jarvis, Debaty, Zirakashvili, Vahaamahina,  Chouly, a cui si aggiunge una linea veloce di tutto rispetto: dalla mediana Parra-Lopez, ai centri Fofana-Lamerat-Rougerie e arrivando forse al triangolo allargato di maggiore quantità e qualità di tutto l’Emisfero Nord: con Nakaitaci, Spedding, Abendanon, Strettle e Toe’ava le possibili combinazioni in base al tipo di partita sono molteplici.

 

Quattro volte nelle ultime sei edizioni di Champions Cup, Clermont ha chiuso in testa il proprio girone: nel 2012, nel 2013, nel 2015 (Poule con Munster e Saracens) e quest’anno. Due volte ha invece chiuso in testa la fase regolare di Top 14 (2013 e 2016). Il primo ostacolo dicevamo sono i Dubliners, squadra solida e che con il suo gioco preciso e ortodosso può mettere in difficoltà i gialloblu.


onrugby.it © riproduzione riservata

ULTIME NOTIZIE IN QUESTA CATEGORIA



Una risposta a “Clermont, che sia (finalmente) l’anno giusto?”

  1. Mr Ian scrive:

    ne ero convinto anch io fino a qualche settimana fa, poi gli infortuni di Nakaitaci , Fofana e mi pare pure di Toe’ava hanno limitato il potenziale dei trequarti. In compenso sta trovando spazio un giovane interessante Penaud. Gli avanti al momento sono il reparto trainante e se Parra non perde la testa, qualcosa di importante Clermont finalmente potrebbe vincere

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento