Sbu Nkosi è stato ritrovato: sta bene, ma ha fatto capire di avere problemi di salute mentale

L’ala sudafricana ha parlato del periodo che ha vissuto

Sbu Nkosi è stato ritrovato: sta bene, ma ha fatto capire di avere problemi di salute mentale ph. Sebastiano Pessina

Dopo tre settimane di ricerche, Sbu Nkosi, ala del Sudafrica e dei Bulls è stato ritrovato: a darne notizia è stata la franchigia di Pretoria con un comunicato ufficiale.

Sbu Nkosi è stato ritrovato: sta bene, ma ha fatto capire di avere problemi di salute mentale

“Sto meglio – ha detto il trequarti, che ha vinto la Rugby World Cup 2019 con gli Springboks – ovviamente ci sarà molto di cui parlare: le mie condizioni stanno migliorando”.

Poi aggiunge: “Ho sofferto un sacco di pressione, riguardante la mia salute mentale. In realtà è un paio di anni che ne ero consapevole di questa cosa, ma non sono mai riuscito a gestirla al meglio. E’ stata una battaglia con me stesso per cercare di calmarmi. Ripeto c’è tanto da approfondire: dalle aspettative che avevo su me stesso e che avevano le persone su di me”.

“In questo momento devo e voglio dare priorità a me e non al rugby giocato. Avevo e ho bisogno di tempo. Dove sono stato? A casa di mio padre a Emalahleni (municipalità distrettuale di Nkangala, ndr): è stato lui ad occuparsi della mia salute sotto tutti i punti di vista”.

Di seguito invece le dichiarazioni dei Bulls, fatte dal management della società: “Siamo felici di sapere che Sbu Nkosi sia stato ritrovato sano e salvo. Il club si è già messo in contatto con lui. Vogliamo ringraziare tutti quelli che hanno contribuito alle ricerche del giocatore. Nelle prossime settimane cercheremo di capire come pianificare la gestione del giocatore, ovviamente aiutandolo ad affrontare la situazione relativa alla sua salute mentale partendo con un periodo di riposo dal gioco”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Leggi anche la nostra guida alle regole del rugby, per studiare/ripassare o imparare il regolamento ovale e tutte le sue sfaccettature.

onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

All Blacks: Aaron Smith e Bauden Barrett vanno in Giappone

Il mediano metterà fine alla sua carriera in maglia nera, mentre l'apertura potrebbe tornare

7 Febbraio 2023 Emisfero Sud
item-thumbnail

Australia: le parole di Dave Rennie dopo il licenziamento

Tanto dispiacere per il tecnico: "Avrei voluto finire quest'avventura in maniera diversa"

18 Gennaio 2023 Emisfero Sud
item-thumbnail

Richie Mo’Unga lascerà gli All Blacks dopo il Mondiale: andrà in Giappone

Dopo la Coppa del Mondo si chiuderà l'avventura internazionale del mediano d'apertura, che ha già firmato con Tokyo

26 Dicembre 2022 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

La SLAR cambia: nasce il Super Rugby Americas

Sette squadre da 6 paesi diversi, dentro anche una franchigia statunitense

24 Dicembre 2022 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Kurtley Beale si racconta: “I miei problemi con l’alcol e la riabilitazione. Voglio andare al Mondiale”

L'australiano ha raccontato la sua storia nella produzione di Stan Sport "Kurtley: My Story"

15 Dicembre 2022 Emisfero Sud
item-thumbnail

Patsy Reddy sarà presidente di New Zealand Rugby. Prima donna a capo di una federazione di World Rugby

L'ex governatrice generale della Nuova Zelanda salirà al comando del rugby nazionale dal 1 febbraio 2023

9 Dicembre 2022 Emisfero Sud