Caso Ioane, Bortolami: “I giocatori sono stati informati, nessun imbarazzo in squadra”

Il tecnico del Benetton ha parlato, tra le altre cose, di come il gruppo sta vivendo la questione

Caso Ioane, Bortolami: "I giocatori sono stati informati, nessun imbarazzo in squadra"

Caso Ioane, Bortolami: “I giocatori sono stati informati, nessun imbarazzo in squadra” ph. Massimiliano Carnabuci

È il momento delle spiegazioni in casa Benetton. Come anticipato dal presidente Zatta, il futuro e la risoluzione del caso Monty Ioane sono legati anche alle motivazioni che il giocatore fornirà alla società durante questo periodo di chiarimento.

Nel frattempo, i giocatori e lo staff stanno andando avanti con la preparazione, e Marco Bortolami in un’intervista a Il Gazzettino ha parlato – tra le altre cose – anche di come i giocatori stanno vivendo la situazione: “Non c’è stato nessun imbarazzo in squadra riguardo alla questione Ioane. I giocatori, strada facendo, sono stati informati della situazione, ma non ci sono stati assolutamente problemi” ha detto il tecnico.

Leggi anche: Benetton, Zatta frena: “Ioane deve spiegare molte cose”

A questo punto, le opzioni sono chiare: se le spiegazioni fornite da Ioane dovessero risultare convincenti, soprattutto riguardo alla possibilità che quanto successo possa o meno riaccadere, allora il Benetton potrebbe anche decidere di reintegrare il giocatore. Viceversa, e secondo Il Gazzettino in questo momento è l’opzione più probabile, la società potrebbe decidere di non continuare il rapporto con Ioane.

Sullo sfondo, resta sempre la trattativa con i Melbourne Rebels, squadra del Super Rugby che permetterebbe a Ioane di giocare ancora ad alti livelli.

Leggi anche: I Melbourne Rebels pensano a Monty Ioane? Comunque servirà l’accordo con il Benetton

Nel frattempo, Bortolami si concentra anche sulle due amichevoli che il suo Benetton affronterà questo venerdì e poi la prossima settimana, contro Sale Sharks (2 settembre alle 19.00, in Inghilterra) e poi Edimburgo (9 settembre alle 19.30, a Treviso): “In questa prima amichevole darò spazio a chi ha più bisogno di giocare. Ci sono giocatori che entrano in forma subito e a cui basta allenarsi, altri a cui invece servono le partite”.

“Darò una settimana in più di preparazione a chi ha fatto il tour con la Nazionale. Poi il gruppo che giocherà contro Edimburgo sarà simile a quello che giocherà la prima partita ufficiale con i Glasgow Warriors” conclude il tecnico, che ha quindi già un programma chiaro di come gestirà le due amichevoli. La prima per dare più spazio a chi deve entrare in forma, la seconda per provare il gruppo che scenderà in campo nella prima partita dello United Rugby Championship.

“I ragazzi sono pronti” chiarisce il tecnico: “Martedì abbiamo giocato una partitella interna, non ci sono stati infortuni e nessun giocatore ha mostrato particolari problemi, questo significa che siamo pronti ad affrontare la stagione”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui, invece, se vuoi saperne di più sulle regole del gioco del Rugby.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

URC, Benetton-Edimburgo: è già dentro o fuori?

I biancoverdi non possono più sbagliare, e Bortolami si affida al blocco azzurro e ai nuovi arrivi Minozzi e Umaga

item-thumbnail

URC: la formazione del Benetton per la sfida a Edimburgo

Minozzi all'ala dal primo minuto, nel triangolo allargato con Smith e Watson. In panchina c'è anche Jacob Umaga

item-thumbnail

Lorenzo Cannone: “Con l’Italia è stato un novembre positivo. Ora testa alle gare col Benetton”

L'avanti ripensa al mese internazionale appena concluso proiettandosi verso il futuro

item-thumbnail

90 anni di Benetton, parla Amerino Zatta: “Dingo il mio giocatore preferito. Obiettivo essere stabilmente tra le prime 8 in URC”

Il presidente biancoverde ripercorre 25 anni di lavoro, guardando avanti e ripensando anche al playoff del 2019 perso contro Munster...

item-thumbnail

Benetton, Rhyno Smith mette gli occhi su Edinburgh

Gli scozzesi attesi a Monigo. Il trequarti sudafricano: "Hanno individualità forti, noi dobbiamo essere disciplinati"

item-thumbnail

Benetton, Bortolami guarda al ritorno in campo: “Possiamo fare di più”

Il tecnico dei Leoni presenta anche i nuovi acquisti giunti in biancoverde durante l'autunno