Il giornalista neozelandese Ben Smith: “Il Sudafrica soffre di un disturbo di doppia personalità, a volte sono vergognosi”

La stampa accende gli animi in vista della supersfida di sabato

Il giornalista neozelandese Ben Smith: "Il Sudafrica soffre di un disturbo di doppia personalità, a volte sono vergognosi" (Ph. Sebastiano Pessina)

Il giornalista neozelandese Ben Smith: “Il Sudafrica soffre di un disturbo di doppia personalità, a volte sono vergognosi” (Ph. Sebastiano Pessina)

Si avvicina la prima sfida tra Sudafrica e All Blacks (sabato alle 17.00, diretta Sky Sport), una delle più attese dell’anno, viste anche le difficoltà della nazionale neozelandese, che dopo anni di dominio rischia di non riuscire a difendere il titolo nel Rugby Championship. Ad accendere ulteriormente gli animi, come se la situazione in casa All Blacks non fosse già esplosiva, ci ha pensato il giornalista Ben Smith, che su Rugbypass si è scagliato contro il gioco degli Springboks.

“Il piano di gioco del Sudafrica fa pensare che abbiano un disturbo di doppia personalità” scrive Smith: “Da una parte il lato ‘buono’, fantastico da vedere, dall’altra parte quello ‘cattivo’, brutto e disastroso per il rugby globale”.

Leggi anche: Benetton Rugby, Sam Hidalgo-Clyne: “Voglio portare il mio contributo proponendo un gioco rapido e istintivo”

Il discorso, non nuovo da quelle parti, si sposta sul cosiddetto “boring rugby” giocato dagli Springboks, soprattutto durante la serie coi Lions dello scorso anno e durante l’ultimo Rugby Championship.

“Nel match dello scorso anno a Townsville, da un lato sono stati fisicamente dominanti, malmenando David Havili in mezzo al campo, facendo a pezzi la maul degli All Blacks e dominando in ruck; dall’altro, sembrava non ci fosse nessuna voglia di fare qualcosa con il pallone in mano, oltre alla malsana ossessione di calciare tutto in aria. Gli Springboks hanno usato il calcio nel box persino al limite dei 22 neozelandesi”.

Leggi anche: Rugby Championship 2022: la formazione del Sudafrica per la prima sfida agli All Blacks

“E poi ci sono le continue perdite di tempo” ha continuato Smith: “I giocatori hanno continuamente rallentato il gioco, come se non avessero imparato all’asilo come allacciarsi le scarpe. Eben Etzebeth aveva bisogno di un ‘portanastri’ personale per quando doveva allacciarsele, per non parlare poi dei portatori d’acqua”.

“Questo desiderio di rallentare il gioco e non giocare con la palla è vergognoso per una squadra campione del mondo in carica: dovrebbero essere un punto di riferimento per gli altri, portando il gioco a livelli più alti. Invece si vede tutt’altro” conclude Smith.

Insomma, se questi sono i presupposti di partenza, ci aspetta una sfida molto infuocata.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Per studiare, ripassare o verificare il regolamento del gioco del rugby, invece, clicca qui.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Perché Frans Malherbe è uno dei migliori piloni al mondo

Il numero 3 degli Springboks vincerà il suo 50esimo cap sabato: una statistica lo incorona

10 Agosto 2022 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Rugby Championship: un cambio nella formazione del Sudafrica

Bongi Mbonambi rimarrà precauzionalmente fuori per un colpo subito al ginocchio in allenamento

10 Agosto 2022 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Julian Savea e le critiche feroci a Ian Foster

L'ex ala della nazionale ha definito alcuni commenti sui social media "scioccanti e disturbanti"

10 Agosto 2022 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Canan Moodie: il giovane Springbok che non giocherà, ma di cui dovreste scrivervi il nome

Il Sudafrica ha convocato il 19enne dei Bulls, un talento dal sicuro futuro

9 Agosto 2022 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

La formazione del Sudafrica per la seconda sfida agli All Blacks, torna Vermeulen

Nienaber cambia 5 uomini rispetto alla prima partita contro la Nuova Zelanda, per la seconda giornata di Rugby Championship

9 Agosto 2022 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Nic White: “Quade Cooper tornerà prima del previsto e giocherà il Mondiale, ne sono sicuro”

Il mediano di mischia della Nazionale australiana si dice sicuro di un rientro del compagno di squadra in tempi record

9 Agosto 2022 Emisfero Sud / Rugby Championship