Il Nations Championship potrebbe impedire l’entrata degli Springboks nel Sei Nazioni

Attraverso il rinnovato progetto di un torneo internazionale, il Sudafrica giocherebbe comunque una gara all’anno contro tutte le grandi dell’emisfero nord

Dove e quando vedere gli Springboks in diretta tv e streaming

Il Nations Championship potrebbe impedire l’entrata degli Springboks nel Sei Nazioni – ph. Sebastiano Pessina

World Rugby e le federazioni nazionali stanno discutendo in questi giorni del progetto del Nations Championship, un campionato internazionale da disputare ogni due anni fra le migliori 12 nazionali del mondo, con un format improntato al confronto fra emisfero sud ed emisfero nord.

Secondo una fonte anonima interpellata dal Times, la realizzazione del progetto della federazione internazionale comporterebbe anche la cessazione di ogni aspirazione degli Springboks ad entrare nel Sei Nazioni.

L’allineamento del Sudafrica con l’Europa, con cui condivide il fuso orario, è una delle grandi novità del rugby contemporaneo: l’ingresso delle franchigie bokke nel Pro14 prima e l’accesso alle coppe europee adesso sembrano solo essere l’antipasto della portata principale, ovvero la partecipazione all’interno del torneo più ricco e importante della palla ovale, al di fuori della Rugby World Cup.

Leggi anche: World Rugby sulla squalifica spagnola: “Manomissione del passaporto di van der Berg deplorevole”

Tuttavia, l’incremento dei profitti e la possibilità di mettere in campo gli Springboks ogni anno contro le sei compagini del Sei Nazioni, come previsto dal Nations Championship, si metterebbe di mezzo rispetto alle precedenti aspirazioni.

“Le federazioni della SANZAAR sono andate incontro a grosse difficoltà negli ultimi anni – ha detto la fonte anonima al Times – L’idea che il Sudafrica possa unirsi al Sei Nazioni non è ancora fuori discussione, continua a riemergere. Ma se questa nuova competizione dovesse farsi, allora sarebbe la morte di quell’idea.”

“Se il Sudafrica dovesse partecipare al Sei Nazioni non avrebbe neanche senso continuare a lavorare a questo nuovo modello di calendario internazionale. La categorizzazione in squadre dell’emisfero nord e dell’emisfero sud cambierebbe e le finestre internazionali non funzionerebbero. Con questo nuovo format, in ogni caso, il Sudafrica giocherebbe ogni anno con tutte e sei le squadre del Sei Nazioni. E’ una delle sue principali attrattive.”

Leggi anche: L’Australia vince le Sevens World Series femminili 2022

Dopo che l’idea di una competizione internazionale come il Nations Championship era stata affossata tre anni fa, adesso World Rugby ha lavorato per riesumarla, coinvolgendo direttamente gli attori che in precedenza si erano sentiti esclusi: i giocatori e i paesi emergenti.

Dopo la riunione di Dublino di martedì 10 maggio, i principali ostacoli alla realizzazione del nuovo torneo sembrano essere principalmente due: in primis la suddivisione degli introiti e la fattibilità economica del progetto; in secondo luogo il meccanismo di promozione e retrocessione, con le federazioni anglosassoni che temono la possibilità di finire nella divisione inferiore. Il timore della retrocessione non è soltanto legato a un tema sportivo e di risultati, ma anche e soprattutto a uno economico. Attualmente una squadra come il Galles, l’Italia e la Scozia hanno un certo numero di test match annuali che garantiscono un certo tipo di entrate. Finire nella seconda divisione del Nations Championship significherebbe non giocare più test contro squadre di Tier 1 per almeno tre anni consecutivi.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Per studiare, ripassare o verificare il regolamento del gioco del rugby, invece, clicca qui.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

La Spagna è ufficialmente esclusa dalla Rugby World Cup 2023

Il ricorso degli iberici è stato respinto

27 Giugno 2022 Rugby Mondiale
item-thumbnail

World Rugby: dal 1° luglio arrivano nuove regole per la concussion

Aumenta la finestra temporale di rientro in campo dopo averne subita una. Creato anche uno "storico" per i giocatori

21 Giugno 2022 Rugby Mondiale
item-thumbnail

TMO: dall’1 luglio si cercherà di dare più rapidità e precisione agli interventi

Un protocollo rivisitato per aiutare gli arbitri

16 Giugno 2022 Rugby Mondiale
item-thumbnail

World Rugby Ranking: da dove si riparte in estate?

Tutti a caccia degli Springboks: i numeri uno della classifica

15 Giugno 2022 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Dopo la squalifica, la Spagna accusa la Romania: scoppia il “caso Tomane”

Un caso molto simile a quello Van den Berg potrebbe riaprire i giochi per la Federazione iberica

2 Giugno 2022 Rugby Mondiale / Rugby World Cup