Zebre sulla via del ritorno dal ritorno. Munster e Cardiff Rugby bloccati in Sudafrica

La franchigia Italiana è già in volo mentre irlandesi e gallesi sono dovuti rimanere a Cape Town per via di alcune positività

Munster e Cardiff Blues bloccati in Sudafrica

Zebre sulla via del ritorno dal ritorno. Munster e Cardiff Blues bloccati in Sudafrica

Mentre nel primo pomeriggio di oggi le Zebre sono partite con un volo charter da Cape Town con rotta Dublino per poi nella notte arrivare a Bologna – come comunicato dal Presidente Dalai sui social – le cose sono ben più complicate per Munster e Cardiff Rugby rimasti bloccati in Sudafrica.

Sia tra gli irlandesi sia tra i gallesi infatti si sono verificati casi di positività ai tamponi effettuati nella notte. A renderlo noto due brevi comunicati diramati dalle società stesse. Sono sulla via del ritorno anche gli Scarlets: la formazione gallese, tramite comunicato stampa ufficiale, ha confermato che i giocatori sono in volo verso l’Europa. Sempre dal comunicato si legge che tutti i giocatori sono in buona salute e che, una volta tornati nel Regno Unito, seguiranno tutte le indicazioni del protocollo anti-Covid.

Leggi anche: “Succede in Galles: un colpo di testa che vale una meta”

Cardiff Rugby

I gallesi, si legge nella nota, non sono stati in grado di lasciare il Sudafrica a seguito di due casi, uno dei quali si sospetta sia la nuova variante Omicron. Di conseguenza l’intero gruppo ha fatto ritorno al proprio hotel per isolarsi con i dirigenti del club che stanno lavorando con la South African Rugby Union, la Welsh Rugby Union e le autorità sanitarie pubbliche locali e in patria per decidere il prossimo corso d’azione per garantire un ritorno del gruppo in modo sicuro e appropriato.

Munster

Giocatori e staff, dopo essere arrivati nel loro hotel a Cape Town la scorsa notte, stavano anche loro progettando di unirsi alle altre 3 squadre di URC in partenza da Città del Capo per Dublino con un volo charter. Anche per la franchigia irlandese, sottoposta a una serie di test PCR prima della partenza, i risultati hanno identificato un caso di positività.

La società nel comunicato afferma che “prendendo tutte le precauzioni e dando priorità alla salute e al benessere di tutti, il Munster Rugby non viaggerà oggi e tornerà al proprio hotel per un periodo di isolamento in attesa di ulteriori indicazioni dalle autorità sanitarie.”

Aspetto del tutto secondario in questo momento, dal momento che ora la priorità è solo e unicamente la salute dei due gruppi squadra e un loro sicuro ritorno in patria, sembra sempre più evidente che la cosa avrà un probabile impatto anche sulla prima giornata della Champions Cup prevista per il weekend 11 e 12 dicembre a cui partecipano sia i Cardiff Rugby sia Munster.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui, invece, se vuoi saperne di più sulle regole del gioco del Rugby

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Challenge Cup: Zebre-Worcester Warriors 26-36, gli inglesi si impongono a Parma

Gli emiliani cedono ai britannici conquistando comunque il punto di bonus offensivo

22 Gennaio 2022 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Galles: Richard Hibbard si ritira con effetto immediato

Uno dei giocatori più riconoscibili dell'ultimo decennio lascia il gioco

item-thumbnail

Challenge Cup: Zebre, la prima di Bergamaschi e la necessità di scuotersi

Quarta giornata di Coppa per i ducali, che ospitano Worcester alle 16.15

item-thumbnail

Padovani dopo Lione-Benetton: “A tratti superiori, ci è mancato il breakdown”

L'estremo dei leoni dopo il match di Challenge: "Dovevamo portare a casa più punti, ma sono orgoglioso della squadra e della prestazione"

item-thumbnail

Benetton, Bortolami: “orgoglioso della squadra per 80′”

L'analisi a caldo dell'head coach trevigiano

item-thumbnail

Challenge Cup: non basta un bel Benetton, Lione passa 25-10

Niente da fare per i leoni, che dopo 70 minuti di battaglia cedono nel finale, complice anche un discutibile cartellino giallo