Consiglio federale: approvato il bilancio consuntivo 2019. Termine iscrizioni ai campionati il 22 agosto

Approvata anche la prima nota di variazione del bilancio preventivo 2020

Accademia Nazionale - fir bandierina rugby

Consiglio federale ph. Sebastiano Pessina

Approvazione del bilancio consuntivo 2019 e termine per le iscrizioni ai campionati 2020/2021 sono i due temi forti emersi dal consiglio federale andato in scena ieri pomeriggio in videoconferenza.

Bilancio consuntivo 2019

Approvato a maggioranza, con due astensioni e nessun voto contrario – si legge dal comunicato federale –, il Bilancio Consuntivo 2019, con un utile di 783.213,71€, dopo lo stanziamento dei competenti ammortamenti ed accantonamenti effettuati a carico dello stesso.

L’esercizio 2019, con un valore della produzione pari a 46,4 milioni di euro: il 54% del valore complessivo della produzione arriva da eventi della Selezione nazionale maschile, tra partecipazione al Sei Nazioni, al Guinness PRO14, alla Rugby World Cup 2019, nonché ai Test Match estivi in preparazione alla rassegna iridata nipponica. Approvata a maggioranza, con due astensioni e nessun voto contrario, anche la prima nota di variazione di Bilancio Preventivo 2020. L’esercizio corrente presenta allo stato un avanzo attivo di 761.000€. L’approvazione del Bilancio Consuntivo 2019 da parte del Consiglio Federale ha poi consentito il rientro in attivo del patrimonio netto di FIR, la cui ricostituzione complessiva verrà finalizzata entro il 2020.

Leggi anche: Top 12: la girandola dei numeri 9 e altri movimenti

Capitolo iscrizioni

Definito in modo chiaro anche il termine ultimo per le iscrizioni delle squadre ai campionati, fissato per sabato 22 agosto – dopo che ieri è scaduto il termine per le affiliazioni delle società -. La pianificazione delle competizioni domestiche, dunque – dal Top12 alla Serie C, passando per l’attività giovanile -, verrà definita successivamente a tale data. Unica eccezione per la sola attività legata ad U16 e U18 Femminile,  i cui termini per la data d’iscrizione, invece, sono fissati al 30 settembre.

Stando a quanto emerge da ambienti federali, flessibilità sarà la parola chiave per la stagione 2020/2021, con la FIR mossa dalla volontà ferrea di permettere a quante più squadre possibili anche a livello seniores di avere nel ritorno in campo – nel modo più semplice possibile – l’unico grande obiettivo. La federazione cercherà di venire incontro alle possibili difficoltà pure attraverso la misura della sospensione dell’obbligatorietà tanto per la partecipazione che per la promozione alle categorie superiori, mantenendo però immutati i premi per l’attività nel settore propaganda e giovanile.

E’ attivo il canale Telegram di OnRugby. Iscriviti per essere sempre aggiornato sulle nostre news.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Il nuovo percorso formativo degli atleti di interesse nazionale

Cosa cambia dopo quanto emerso dal Consiglio Federale di venerdì scorso?

25 Luglio 2020 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

I ragazzi invitati in Accademia Nazionale: ruolo ed età – trequarti

Uno sguardo alla linea arretrata guidata da coach Mattia Dolcetto

21 Luglio 2020 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

I ragazzi invitati in Accademia Nazionale: ruolo ed età – avanti

Uno sguardo alla rosa a disposizione di Mattia Dolcetto

21 Luglio 2020 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Top12 2020/2021, calendario: tre opzioni per la data di partenza

Dal consiglio federale sono arrivate decisioni importanti riguardo al numero di stranieri tesserabili e modifiche al percorso dei giovani d'interesse ...

18 Luglio 2020 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Il nuovo protocollo FIR per la ripresa degli allenamenti

Le disposizioni federali del primo luglio

1 Luglio 2020 Rugby Azzurro / Vita federale