Benetton, Garbisi: “Voglio migliorare nella gestione dei momenti della partita. Mi ispiro a Farrell”

Il numero 10 degli azzurrini, permit dei Leoni, ha parlato a Ben TV

Paolo Garbisi nazionale Under 20

Sei Nazioni 2020, Italia Under 20 (ph. Luca Sighinolfi)

Avrebbe dovuto condurre l’Italia Under 20, nel Mondiale casalingo, ad uno dei migliori risultati di sempre, se non il migliore, degli azzurrini alla rassegna iridata. All’apertura e con i gradi del capitano, dall’alto della sua esperienza biennale in nazionale e dai primi, importantissimi passi mossi in maglia Petrarca – con cui giocherà anche la prossima stagione -, nel massimo torneo nazionale, invece, causa stop forzato e cancellazione del Mondiale, Paolo Garbisi è sbarcato alla Ghirada per iniziare la sua esperienza con il Benetton Rugby, con cui ha firmato un contratto da permit player per la prossima annata. Delle sue emozioni, e delle aspettative ne ha parlato alla tv ufficiale del club veneto.

Queste prime settimane come sapevamo sono state molto dure dal punto di vista fisico, perché bisogna mettere le basi dopo un lungo periodo di stop. Inizieremo questa settimana pure con delle riunioni individuali con lo staff e avrò modo nei prossimi giorni anche di parlare a tu per tu con i componenti dello staff tecnico”, racconta Garbisi.

Leggi anche: Leoni, Riccardo Favretto: “A Treviso voglio crescere e trovare spazio. Mi aspetto un’ottima stagione tra Mogliano ed Italia”

“Le cose su cui devo migliorare secondo me sono la gestione dei momenti della partita, anche perché ho visto che è una cosa molto importante e l’ho capito soprattutto a livello di Nazionale Under 20. Sono un giocatore a cui piace molto variare il gioco, per cercare di essere un po’ imprevedibile, ad esempio variare il gioco al piede alla semplice gestione della palla”, spiega l’ex numero 10 degli azzurrini, desideroso di proseguire nel suo percorso di crescita, magari ispirandosi ai suoi idoli ovali, gente di un certo livello.

“Da quando ero piccolo il mio idolo è sempre stato Dan Carter, anche se nell’ultimo periodo il giocatore che mi piace di più e a cui mi ispiro è Owen Farrell, che rappresenta veramente un idolo per la sua cattiveria agonistica ed è una cosa che mi piace veramente molto di lui”, conclude l’apertura, che il prossimo anno, in Top12, giocherà tra le fila del Petrarca Padova

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di Onrugby e/o iscriviti al nostro canale Telgram.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Benetton, Jayden Hayward: “Finale di Rainbow Cup meritata, voglio chiudere alla grande”

L'estremo biancoverde si prepara a chiudere la sua carriera in Italia con un appuntamento storico per il rugby nostrano

10 Giugno 2021 URC / Benetton Rugby
item-thumbnail

Rainbow Cup: il Benetton è ufficialmente la prima finalista

Cancellata la gara con gli Ospreys, i Leoni conquistano aritmeticamente l'atto conclusivo del torneo

9 Giugno 2021 URC / Benetton Rugby
item-thumbnail

Benetton: a rischio la gara di Rainbow Cup contro gli Ospreys?

I motivi e le possibili conseguenze

8 Giugno 2021 URC / Benetton Rugby
item-thumbnail

Benetton verso gli Ospreys, Galon: “Tanta energia sul campo di allenamento”

I biancoverdi preparano una sorta di semifinale contro i gallesi, squadra con la quale non vincono dal 2017

8 Giugno 2021 URC / Benetton Rugby
item-thumbnail

Benetton, Lamaro suona la carica: «Vogliamo la vittoria con gli Ospreys»

Il flanker analizza l'ultima e decisiva sfida contro i gallesi dopo un torneo di altissimo livello, con un solo obiettivo: la vittoria

4 Giugno 2021 URC / Benetton Rugby
item-thumbnail

Kieran Crowley tra Benetton e nazionale: “Pensiamo agli Ospreys, ma una finale sarebbe favolosa”

L'head coach del Benetton e prossimo CT ha parlato di Rainbow Cup e di nazionale al podcast ufficiale del Pro14

3 Giugno 2021 URC / Benetton Rugby