Sei Nazioni under 20: l’Italia espugna Colwyn Bay, Galles al tappeto 7-17

Azzurrini vittoriosi nella prima giornata del torneo giovanile

Sei Nazioni 2020, Under 20 (ph. Luca Sighinolfi)

Colpo corsaro dell’Italia under 20 a Colwyn Bay: come due anni fa i ragazzi di Roselli espugnano il campo gallese con una prestazione difensiva solidissima e ringraziano il preciso piede di Paolo Garbisi per arrivare al 17-7.

Gli Azzurrini giocano un primo tempo di grande sostanza, dominando possesso e territorio, che però fruttano poco dal punto di vista del punteggio.

Dopo la subitanea meta dei padroni di casa, i ragazzi di Roselli sono bravi a trovare subito la replica con Drudi. Garbisi non trasforma, ma porta avanti i suoi a metà tempo con il piazzato del sorpasso dopo una lunga offensiva italiana a ridosso della meta avversaria.

Ad inizio secondo tempo Italia ancora in avanti. Garbisi premia la conquista di territorio dei suoi con due piazzati a segno per andare sul break, 7-14.

Al 50′, dopo una prolungata manovra azzura sui cinque metri avversari scaturita da un errore avversario in rimessa, Zuliani si mangia la meta perdendo in avanti un pallone potenzialmente decisivo.

L’Italia continua a dominare, ma non riesce a trovare il colpo del KO. Garbisi mette un importantissimo calcio fra i pali da posizione centrale al 55′ per andare a +10.

Al 60′ prima vera occasione per il Galles che va vicinissimo alla meta, ma Costelow sbaglia il passaggio decisivo al largo.

Al 66′ l’Italia mette pressione su una rimessa laterale a cinque metri dalla linea di meta e vince un calcio di punizione per tenuto, ma Garbisi mette fuori da posizione leggermente defilata.

Tre minuti più tardi l’Italia sbaglia un altro calcio piazzato.

Gli ultimi assalti del Galles portano ad un nulla di fatto: l’Italia vince 7-17.

Fra i migliori Azzurri figurano il man of the match ufficiale Stephen Varney, Paolo Garbisi, ma anche un gigantesco Manuel Zuliani, incubo al breakdown per i pari età gallesi.

Leggi anche:Il calendario del Sei Nazioni 2020: luoghi, date ed orari del torneo

Il tabellino di Galles Under 20 v Italia Under 20

Galles: 15 Josh Thomas, 14 Dan John, 13 Osian Knott, 12 Aneurin Owen, 11 Ewan Rosser, 10 Sam Costelow, 9 Dafydd Buckland, 8 Morgan Strong, 7 Jac Morgan, 6 Ioan Rhys Davies, 5 Ben Carter, 4 Jac Price, 3 Ben Warren, 2 Dom Booth, 1 Callum Williams
A disposizione: 16 Will Griffiths, 17 Theo Bevacqua, 18 Archie Griffin, 19 James Fender, 20 Travis Huntley, 21 Ellis Bevan, 22 Luke Scully, 23 Bradley Roderick

Marcatori Galles

mete: Costelow (5)
trasformazioni: Costelow (5)
punizioni:

Italia: 15 Jacopo Trulla, 14 Cristian Lai, 13 Federico Mori, 12 Giulio Bertaccini, 11 Michael Mba, 10 Paolo Garbisi, 9 Steve Varney, 8 Lorenzo Cannone, 7 Manuel Zuliani, 6 Angelo Maurizi, 5 Andrea Zambonin, 4 Riccardo Favretto, 3 Filippo Alongi, 2 Gianmarco Lucchesi, 1 Matteo DrudiIn
A disposizione: 16 Matteo Baldelli, 17 Lorenzo Michelini, 18 Ion Neculai, 19 Nathaniel Panozzo, 20 Luca Andreani, 21 Manfredi Albanese, 22 Mattia Ferrarin, 23 Michele Brighetti

Marcatori Italia 

mete: Drudi (10)
trasformazioni:
punizioni: Garbisi (25, 42, 45, 55)

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Nazionale italiana Under 20: i convocati per il raduno di Parma dal 26 al 30 agosto

32 gli azzurrini convocati da Massimo Brunello. Quattro giorni di lavoro per prepararsi alla prossima stagione internazionale

item-thumbnail

Emergenti, De Carli: “Abbiamo voluto mettere alla prova i giocatori”

Il tecnico degli avanti tira le somme della due giorni di lavoro fra Treviso e Parma

item-thumbnail

Emergenti: primi raduni a Treviso e Parma, ecco i convocati

Un totale di 41 atleti che lavoreranno con lo staff azzurro il 10 e l'11 agosto, fra loro c'è anche Hame Faiva

item-thumbnail

Under 20: il punto di Massimo Brunello

Abbiamo parlato con il capo allenatore della selezione giovanile dopo i primi due raduni stagionali

item-thumbnail

Under 20, Italia: domani al via il secondo raduno su base territoriale – convocati e tipo di lavoro

Gli elementi scelti da Massimo Brunello per i prossimi tre giorni di lavoro