Cosa è successo nell’ultima giornata di Premiership

Giornata folle nel campionato inglese: risultati eclatanti, mete a pioggia e fiato sospeso fino all’ultimo minuto. Ecco tutti i verdetti

La pazzesca meta di Denny Solomona per i Sale Sharks – ph. Action Images/Jason Cairnduff

Un turno pazzo: è il ventiduesimo ed ultimo della Premiership 2018/2019, che chiude la stagione regolare in grande stile. Tante emozioni e una pioggia di punti hanno contrassegnato la giornata, nella quale erano ancora in palio il quarto, il quinto e il sesto posto. Il primo valeva l’accesso alle semifinali, i secondi alla Champions Cup del prossimo anno.

Sono stati ottenuti da Northampton, che nonostante la sconfitta ha mantenuto la posizione in virtù del maggior numero di scontri vinti, da Harlequins e da Bath, con un palpitante finale di stagione: gli arlecchini all’ottantesimo hanno provato a evitare la sconfitta e a qualificarsi per i playoff con un calcio di punizione da metà campo, mentre Bath ha segnato agli sgoccioli la meta che gli ha consentito di scavalcare Sale.

Gli abbinamenti delle semifinali di Premiership
Sabato 25 Maggio

Saracens v Gloucester
Exeter Chiefs v Northampton Saints


50 – I metri dai quali James Lang degli Harlequins ha tentato di piazzare il calcio di punizione della vittoria, ovvero da metà campo. Sul 27 a 25 per gli Wasps e a tempo ormai scaduto, il successo del mediano di apertura avrebbe significato sorpasso, quattro punti e qualificazione alle semifinali per gli uomini di Paul Gustard. Ma il finale da favole non c’è stato: la punizione di Lang si è spenta ad un paio di metri dai pali, concludendo la partita con la vittoria delle vespe. Gli Harlequins finiscono quinti e andranno in Champions Cup, i Wasps, autori di una stagione al di sotto delle aspettative, finiscono ottavi ma a soli 5 punti dal quarto posto.

Metamen – Cobus Reinach (Northampton Saints) e Denny Solomona (Sale Sharks) si divideranno il titolo di miglior marcatore di mete della Premiership 2018/2019. Avendo entrambi segnato una meta nell’ultima giornata finiscono a quota 12 segnature. Reinach ha segnato su intercetto, specialità della casa, nell’extra time della prima frazione per pareggiare il conto a 21 con gli Exeter Chiefs. I padroni di casa hanno poi ripreso il controllo della situazione nella ripresa, chiudendo l’incontro sul 40 a 21. Solomona ha segnato invece una meta da antologia per Sale, quella che è valsa la vittoria ai suoi per 46 a 41 (!) contro Gloucester. La vittoria sembrava potesse permettere agli Sharks di agganciare il sesto posto in extremis, ma poi il ribaltamento del risultato di Bath ha rovinato la festa.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

NOW THAT’S how you finish a #GallagherPrem season 🤗⠀ ⠀ Super Saturday refused to disappoint 🥳⠀ ⠀ ➡️ @bathrugby secured a European spot with the final roll of the dice 💙⠀ ➡️ @worcswarriors ended their season in high-spirits after an 83rd minute penalty bagged the points 🛡⠀ ➡️ @waspsrugby survived a desperate Quins fight-back by the finest of margins in another dramatic finish 🐝⠀ ➡️ @officialexeterchiefs flexed their muscles with a typically dominant second-half display ⚔️⠀ ➡️ @salesharks won a bonkers game of rugby ping-pong 46-41 to the fans delight 🦈⠀ ➡️ @bristolbearsrfc ended an impressive season with their 9th win of the campaign 🐻⠀ ⠀ Best moment? 🧐💬⠀ ⠀ #premrugby #rugby #bathrugby #worcesterwarriors #waspsrugby #exeterchiefs #salesharks #bristolbears #GloryAwaits

Un post condiviso da Premiership Rugby (@premrugby) in data:

14 – I punti di svantaggio che il Bath aveva a Welford Road nei confronti dei Tigers a metà tempo. La squadra di Geordan Murphy aveva ribaltato un avvio di marca ospite (meta al secondo minuto di Anthony Watson, alla centesima presenza in maglia Bath) grazie alle mete di Brendon O’Connor e al piede di George Ford, ma nella ripresa è andata man mano spegnendosi. Giunti all’ultimo quarto d’ora con 9 punti di vantaggio, i rossoverdi pensavano di avercela fatta, ma prima un calcio di Rhys Priestland ha riportato gli ospiti entro il break, e poi la meta a tre minuti dal termine di Jacques van Rooyen (trasformata ancora da Priestland) ha portato il punteggio sul 31 a 32. Bath ha così guadagnato la vittoria con bonus che gli ha consentito di ottenere il sesto posto e la qualificazione alla Champions Cup.

Extremis – Nella pazza giornata in cui tutto è possibile accade anche che i Worcester Warriors superino i campioni d’Europa dei Saracens per 31 a 29 grazie a un calcio di punizione al minuto 83 firmato da Duncan Weir. Quattro le mete per i padroni di casa contro le due degli avversari, che schieravano un XV infarcito di giovani e di secondo, se non terze, scelte.

2007 – Per la prima volta da dodici anni a questa parte una squadra neopromossa chiude con almeno 51 punti, ovvero quanti ne hanno accumulati i Bristol Bears in questa loro avventura in Premiership, che li ha visti ottenere il nono posto a soli cinque punti dalla quarta in classifica. La stagione si è chiusa con la vittoria sul campo dei Newcastle Falcons ormai retrocessi per 19 a 12. E il club ha promesso di crescere ancora nel prossimo futuro.

Cugino – I Saracens hanno fatto esordire il diciannovenne Manu Vunipola, cugino di Billy e Mako. Manu gioca mediano di apertura, così come giocava apertura il padre, Elisi Vunipola. Una famiglia interessante: Elisi ha ottenuto 41 caps per Tonga, così come hanno giocato per la nazionale i fratelli Fe’ao, padre di Billy e Mako ed ex presidente della federazione tongana, e Manu sr., attualmente ministro dello sport delle isole Tonga. Il giovane Manu, invece, ha ottenuto convocazioni con l’Inghilterra under 18 e under 20.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Damian Willemse sarà dei Saracens per tre mesi

Il talentuoso trequarti arriverà come injury cover per rimpiazzare gli infortunati Alex Goode e Max Malins

4 Settembre 2019 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

I London Irish si assicurano anche le prestazioni di Steve Mafi

L'avanti tongano arriva dal Pro14, torneo nel quale ha brillato con la maglia di Castres

25 Luglio 2019 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

La famiglia Du Preez trasloca a Sale

Dagli Sharks sudafricani a quelli della Premiership, i gemelli Jean-Luc e Daniel rispondono così all'addio del padre alla panchina del Super Rugby

21 Luglio 2019 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Scozia: Josh Strauss torna in Sudafrica

Il numero 8 lascia i Sale Sharks per approdare ai Blue Bulls, nel Super Rugby

15 Luglio 2019 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Premiership, il calendario 2019/2020: si riparte da Bristol-Bath. I Saracens ospiteranno i Saints

Tutta la magia del campionato inglese: vecchie sfide, nuovi stadi e grande attenzione ai fans

11 Luglio 2019 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

I Leicester Tigers sono in vendita

Lo ha annunciato la società con un comunicato ufficiale, per cercare di rilanciare il club dopo le ultime stagioni negative

25 Giugno 2019 Emisfero Nord / Premiership