Francia: Fabien Galthié è sempre più vicino alla panchina della nazionale. Si delinea anche il suo staff

Il presidente Bernard Laporte ha fatto capire che si stanno limando i dettagli, prima dell’annuncio ufficiale

ph. Michael Regan/Action Images

La Coppa del Mondo nel mirino ma non quella del 2019 bensì quella del 2023, da giocare in casa e da non sbagliare. E’ lo strano paradosso della Francia, che praticamente ha già dato il ben servito a Jacques Brunel e attende dal prossimo mese di dicembre che Fabien Galthie prenda possesso della panchina dei Bleus.
L’ex allenatore di Stade Francais, Montpellier e Tolone è praticamente stato annunciato da Bernard Laporte che ha dichiarato al Berry Republicain: “Ho scelto Galthie”. Insieme a lui, va definendosi contestualmente lo staff che dovrebbe seguirlo: Laurent Labit come allenatore dei trequarti, che quindi lascerà il Racing 92, William Servat, nei panni del coach degli avanti, e Shaun Edwards, guru della fase difensiva del Galles in questi anni.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Rugby Africa Cup: in 4 per un posto alla Rugby World Cup

Iniziata la competizione che assegna una piazza al mondiale nel girone dell'Italia, Namibia favorita

3 Luglio 2022 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2023
item-thumbnail

La Spagna è ufficialmente esclusa dalla Rugby World Cup 2023

Il ricorso degli iberici è stato respinto

27 Giugno 2022 Rugby Mondiale
item-thumbnail

World Rugby: dal 1° luglio arrivano nuove regole per la concussion

Aumenta la finestra temporale di rientro in campo dopo averne subita una. Creato anche uno "storico" per i giocatori

21 Giugno 2022 Rugby Mondiale
item-thumbnail

TMO: dall’1 luglio si cercherà di dare più rapidità e precisione agli interventi

Un protocollo rivisitato per aiutare gli arbitri

16 Giugno 2022 Rugby Mondiale
item-thumbnail

World Rugby Ranking: da dove si riparte in estate?

Tutti a caccia degli Springboks: i numeri uno della classifica

15 Giugno 2022 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Dopo la squalifica, la Spagna accusa la Romania: scoppia il “caso Tomane”

Un caso molto simile a quello Van den Berg potrebbe riaprire i giochi per la Federazione iberica

2 Giugno 2022 Rugby Mondiale / Rugby World Cup