Top 12: le formazioni dell’ottavo turno

I XV della giornata 8, tutta da seguire in diretta streaming su OnRugby

valsugana petrarca top 12

ph. Ettore Griffoni

L’ottava giornata del Top 12 (tutta da seguire in diretta streaming su onrugby) propone due big match: uno è più tradizionale ed è un grande classico come Calvisano-Rovigo, una delle rivalità più accese degli ultimi anni, l’altro è inaspettatamente Mogliano-Petrarca, ovvero la sfida tra la terza e la prima del torneo.

Calvisano v Rovigo (ore 15)

Partiamo dalla sfida del PataStadium, dove il Calvisano parte nettamente favorito forse come poche volte è accaduto negli ultimi anni contro i Bersaglieri. Le due squadre hanno lo stesso saldo vittorie-sconfitte (4-3), ma i bresciani hanno dimostrato di essere in netta ripresa nonostante il ko rimediato a Padova contro il Petrarca, mentre il Rovigo finora ha accumulato poche certezze sul piano tecnico-tattico e si è preparata alla trasferta di Calvisano pure con le solite magagne societarie, viste le dimissioni in blocco dell’intero consiglio d’amministrazione (con Francesco Zambelli in testa). In una situazione così delicata, tutti gli scenari fanno propendere per un successo del Calvisano, miglior attacco del campionato finora con 200 punti segnati.

Le formazioni

Calvisano: Chiesa (c); Van Zyl, Garrido-Panceyra, Pescetto, Balocchi; Lane, Casilio; Vunisa, Zdrilich, Archetti; Van Vuren, Andreotti; Leso, Manfredi, Fischetti.
A disposizione: Luccardi, Morelli, Biancotti, Venditti, Zanetti, Semenzato, Dal Zilio/Bruno.

Rovigo: Cioffi; Angelini, Majstorovic, Van Niekerk, Odiete; Dominguez, Chillon; Halvorsen, Lubian, Cicchinelli; Ferro (c), Nibert; Rossi, Momberg, Brugnara.
A disposizione: Cadorini, Vecchini, D’Amico, Canali, Vian, Piva, Mantelli, Visentin.

Mogliano v Petrarca (ore 15)

La gara più interessante sotto il profilo tecnico è quella dello stadio Maurizio Quaggia, dove i padroni di casa del Mogliano, reduci da 4 vittorie consecutive, ospitano la capolista Petrarca, in grado, lo scorso weekend, di sconfiggere Calvisano nella “rivincita” della finale tricolore del Plebiscito. La squadra di Andrea Cavinato, efficace in questo avvio di stagione con gli avanti (con un Buonfiglio sugli scudi) ed abile nel proporre alla platea italiana uno dei migliori talenti giovani del Top 12 (Giovanni Scagnolari), dopo il successo in casa della Lazio, sogna un aggancio in vetta clamoroso, viste le aspettative trevigiane alla vigilia del campionato.

Le formazioni

Mogliano: Da Re; Pavan, Scagnolari, Zanatta, Guarducci; Jackman, Gubana; Bocchi, Corazzi (Cap.), Finotto; Baldino, Caila; Michelini, Ferraro, Buonfiglio.
A disposizione: Di Roberto, Ceccato E., Cincotto, Vizzotto, Toai Key, Fabi, D’Anna, Gallimberti.

Petrarca: Ragusi; Capraro, Riera, Bettin, De Masi; Menniti Ippolito (cap.), Su’a; Trotta, Manni, Conforti; Ortega, Gerosa; Scarsini, Cugini, Acosta.
A disposizioneBorean, Marchetto, Santamaria, Goldin, Saccardo, Cortellazzo, Coppo, Rossetto.

I Medicei v San Donà (ore 15)

In Toscana va in scena una partita importante per entrambe le compagini, reduci da momenti diametralmente opposti. I veneti, dopo una partenza forte sono in difficoltà, mentre i padroni di casa hanno ingranato la quinta marcia in tempi recenti e non vogliono fermarsi nemmeno al cospetto della formazione allenata da Craig Green.

I Medicei: Biffi; Cornelli, Lupini, Rodwell, McCann; Newton, Esteki; Greef, Boccardo, Cosi; Minto, Maran (c); Montivero, Giovanchelli, De Marchi.
A disposizione: Zileri, Broglia, Battisti, Cemicetti, Brancoli, Rorato, Mattoccia, Cerioni
San Donà: Owen; Biasuzzi, Bacchin E, Iovu, Falsaperla; Reeves, Crosato; Jack, Derbyshire, Zuliani; Sutto, Riedo; Thwala, Dal Sie, Ceccato.
A disposizione: Nicotera, Bacchin G, Zanusso, Ros, Vian, Balzi, Bertetti, Gentili.

Valsugana v Viadana (ore 15)

Il Valsugana (ancora a caccia della prima vittoria nella massima serie) riceve tra le mura amiche il Viadana di Filippo Frati, estremamente brillante in questa fase della stagione. I lombardi, aggiustata qualche falla di inizio campionato, stanno volando e, dopo la sontuosa vittoria casalinga contro le rampanti Fiamme Oro, vogliono allungare la striscia di successi consecutivi, attualmente ferma a quota 3.

Le formazioni

Valsugana: Paluello; Lisciani, Beraldin, Dell’Antonio, Giacon; Roden, Citton; Girardi, Sironi, Sturaro; Ferraresi , Albertario ; Swanepoel, Pivetta (c), Barducci.
A disposizione: Varise, Cesaro, Michielotto, Scapin, Maso, Tomaselli, Gritti, Sartor.

Viadana: Spinelli, Bronzini, Menon, Ormson (c), Tizzi, Di Marco, Gregorio, Tupou, Ferrarini, Denti And., Guillemain, Devodier, Brandolini, Silva, Denti Ant.
A disposizione: Ribaldi, Breglia, Garfagnoli, Chiappini, Moreschi, Bacchi, Manganiello, Gelati.

Fiamme Oro v Verona Rugby (ore 14.30)

A Roma, le Fiamme Oro ospitano il Verona Rugby, andando a caccia di punti preziosissimi per proiettarsi al vertice della classifica, approfittando dello scontro ad alta quota tra Petrarca e Mogliano.

Le formazioni

Fiamme Oro: D’Onofrio G.; Marinaro, Gabbianelli, Forcucci, Cornelli; Ambrosini, Parisotto; De Marchi, Cristiano (c), Bianchi; Caffini, D’Onofrio U.; Nocera, Moriconi, Zago.
A disposizione: Kudin, Iovenitti, Iacob, Fragnito, Favaro, Masato, Massaro, Seno.

Verona Rugby Mortali; Buondonno, Conor, Quintieri, Zanon; McKinney, Mariani; Zanini, Salvetti, Zago; Signore, Montauriol; Cittadini, Delfino, D’Agostino.
A disposizione: Silvestri, Rizzelli, Girelli, Groenewald, Riccioli, Di Tota, Geronazzo, Costantinescu.

Valorugby Emilia v Lazio (ore 14.30)

A Reggio Emilia, la seconda della classe riceve i capitolini con il chiaro intento di proseguire nella propria superba cavalcata di inizio stagione. Una vittoria piena, per gli emiliani, potrebbe anche significare aggancio (o sorpasso) al Petrarca, in vetta alla graduatoria nostrana.

Le formazioni

Valorugby Emilia: Farolini (c); Costella, Vaega, Paletta, Gennari; Rodriguez, Panunzi; Amenta, Favaro, Mordacci; Balsemin, Du Preez; Du Plessis, Gatti, Muccignat.
A disposizione: Festuccia, Quaranta, Bordonaro, Wruble, Rimpelli, Messori, Fusco, Marzocchi.

Lazio: Bonifazi; Vella, Coronel, Lo Sasso (c); Borzone; Ceballos, Bonavolontà D; Corcos, Ercolani; Ocampo, Blessano; Forgini, Baruffaldi, Cafaro.
A disposizione: Marsella, Amendola, Pettinari, Pagotto, Brui, Cristofaro, Baffigi, Torrenti.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Gli highlights della finale Scudetto Calvisano-Rovigo

Ovvero una carrellata di calci piazzati dell'infallibile Paolo Pescetto, più le tre mete segnate nel secondo tempo

19 maggio 2019 Foto e video
item-thumbnail

La delusione del Rovigo

"Nel secondo tempo non abbiamo rispettato nessun principio del gioco", ha detto Umberto Casellato dopo la finale persa

19 maggio 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Il settimo Scudetto del Calvisano

La finale contro Rovigo è stata "la partita perfetta" per Brunello. Il vice Giuseppe Mor: "Dopo la fase iniziale, tanti non ci credevano più"

19 maggio 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Top 12: lo Scudetto è di Calvisano, al San Michele è 33 a 10

Calvisano legittima il successo nel finale, dopo aver scavato il solco grazie al piede di Pescetto

18 maggio 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Top 12: Calvisano e Rovigo si giocano lo Scudetto numero 89

Quinta finale in sei anni tra le due squadre. Si gioca a Calvisano (con probabile pioggia), calcio d'inizio alle ore 17:45 e diretta tv su Rai Sport

18 maggio 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Calvisano-Rovigo: le formazioni della finale Scudetto

La prima linea rodigina torna titolare per l'atto conclusivo, tutti confermati tra i bresciani

17 maggio 2019 Campionati Italiani / TOP12