Champions Cup: Edinburgh vince col bonus e manda Tolone con un piede fuori dall’Europa

Al BT Murrayfield finisce 40-14. Capolavoro tattico degli scozzesi, Rivieraschi senza idee e alla seconda sconfitta consecutiva

ph. OnRugby

EDIMBURGO – Prima gara casalinga di Edinburgh Rugby in Heineken Champions Cup dopo quattro lunghi anni ma, dopo i risultati di settimana scorsa, è subito uno spareggio per non rischiare di vedere la campagna europea già appesa ad un filo a metà ottobre. Anche Tolone, però, si presenta alla Highland Cathedral col disperato bisogno di vincere, dopo l’inaspettato stop casalingo contro Newcastle che ha peggiorato, se possibile, il già bruttissimo inizio stagionale dei Rouge et Noir.

Si assiste così ad una partita spigolosa, fisicamente durissima e molto bella fin dalle prime battute, perchè nonostante il diverso “pedigree” gli scozzesi entrano in campo decisi a giocarsela a viso aperto, seguendo le indicazioni date da coach Cockerill alla vigilia (“farò di tutto per cancellare questo tratto della mentalità scozzese di sentirsi già battuto, io sono un inglese arrogante e voglio sempre vincere”).

Nel primo quarto Tolone ci mette solo il fisico nei raggruppamenti, mentre Edinburgh gioca la sua partita e scappa sul 10-0 grazie al piede di van der Walt e alla meta di Ben Toolis (poco dopo monumentale in touche, rubando il lancio francese), che è bravo nel pick-and-go (convalidato poi dal TMO) a chiudere un’azione nata da punizione battuta veloce da Pyrgos sui 5m francese – dopo un’avanzata di WP Nel che ha seminato il panico nella difesa avversaria.

Tolone aveva rischiato di entrare nel secondo quarto con un passivo ancora più pesante se le avanzate di Fife (oggi particolarmente ispirato) e Scott avessero avuto un seguito, ma è proprio il centro scozzese (che trova un altro buco nella difesa francese) ad offrire a Pyrgos l’assist per la seconda meta di Edinburgh al 23′. Tutto troppo facile per gli scozzesi, che alla mezz’ora di gioco conducono 23-7 (due piazzati consecutivi di van der Walt) e continua a creare grossi problemi agli avversari, costretti a ricorrere ripetutamente all’indisciplina per fermare le avanzate dei padroni di casa.

Tolone fatica a dare continuità e solo quando salgono in cattedra i suoi fuoriclasse dà segnali di vita. Al 21′, alla prima vera occasione, i Rivieraschi avevano accorciato le distanze con una meta prepotente di Romain Taofifenua. L’azione, nata da una punizione conquistata in scrum battuta veloce da Meric, vede Fekitoa (che sfonda la linea difensiva scozzese) e Savea (servito dal connazionale con un offload) tra i protagonisti – l’ex All Black serve poi l’assist a Taofifenua – con Belleau che trasforma da sotto i pali.

Troppo poco per impensierire questo Edinburgh, contando anche gli errori di handling, i problemi in touche e la troppa l’indisciplina nei raggruppamenti. Non a caso, il primo tempo si chiude con gli scozzesi in attacco, vicinissimi alla terza meta ma che dopo numerose fasi si accontentano di calciare tra i pali, andando a riposo sul 26-7.

Tolone resta negli spogliatoi e Edinburgh ne approfitta, trovando la terza meta al 44′ con McInally dopo quattro minuti di pressione in cui Darcy Graham e van der Walt (perfetto ancora una volta dalla piazzola) mettono in evidenza i grossi problemi dei Rivieraschi.

Avanti 33-7, Edinburgh ha adesso poco più di mezz’ora per gestire il match, lasciare a secco gli avversari e cercare il punto di bonus. A Tolone, invece (che al 47′ si fa rubare ancora una volta l’ovale in rimessa dopo aver conquistato una punizione) serve adesso un mezzo miracolo se non vuole tornare in Riviera a mani vuote.

L’ultima volta che i francesi giocarono in Scozia (era il gennaio 2014) fu il piede di Jonny Wilkinson a regalare loro una vittoria importantissima, sulla strada per la finale (poi vinta) di Cardiff. Oggi gli ormai ex “Galacticos” del rugby non sono mai riusciti a mettersi nelle condizioni di sfruttare la qualità della propria rosa, non hanno avuto lo sperato impatto dal rientro di Bastareaud dopo la squalifica (in settimana il capitano aveva detto a L’Equipe di non sentirsi “il salvatore” e, purtroppo per lui, ha confermato quanto affermato nell’intervista) e hanno sofferto in maniera tremenda la pressione portata da Edinburgh in ogni settore del campo a la grande voglia di non mollare mai (epitome di quanto detto, il placcaggio di Berghan al 63′ su Tuisova che sembrava ormai lanciato verso la meta).

Il RC Toulon trova la seconda meta al 71′ quando Bastareaud batte velocemente una punizione (contestata dal pubblico, chiamata 50/50 di Doyle che ha visto un tenuto ma poteva anche concedere un fallo contro la difesa francese) e l’ovale arriva a Ikpefan che si invola sulla sinistra d’attacco e chiude in tuffo, vanificando l’inseguimento di Crosbie.

Trinh-Duc prima trasforma, poi nell’azione successiva regala il punto di bonus offensivo ad Edinburgh, facendosi intercettare un bruttissimo passaggio da Chris Dean sotto i propri pali. Il centro ringrazia e vola oltre la linea, Hickey trasforma per il 40-14 e Edinburgh si prende tutti i 5 punti in palio, infliggendo a Tolone (“lanterne rouge” solitaria della Pool 5) la peggior sconfitta europea della storia (prima di oggi il record negativo era di 26 punti di scarto).

 

Edinburgh Rugby: 15. Blair Kinghorn 14. Darcy Graham 13. James Johnstone 12. Matt Scott 11. Dougie Fife 10. Jaco van der Walt 9. Henry Pyrgos 1. Allan Dell 2. Stuart McInally (C) 3. WP Nel 4. Ben Toolis 5. Grant Gilchrist 6. Magnus Bradbury 7. Hamish Watson 8. Viliame Mata
A disposizione16. Ross Ford 17. Rory Sutherland 18. Simon Berghan 19. Luke Crosbie 20. Jamie Ritchie 21. Nathan Fowles 22. Simon Hickey 23. Chris Dean

Marcatori Edinburgh Rugby
Mete: Toolis (15′), Pyrgos (23′), McInally (44′), Dean (74′)
Trasformazioni: van der Walt (15′, 24′, 44′), Hickey (75′)
Punizioni: van der Walt (4′, 27′, 31′, 40′)

RC Toulon: 15. Hugo Bonneval 14. Josua Tuisova 13. Malakai Fekitoa 12. Mathieu Bastareaud (C) 11. Julian Savea 10. Anthony Belleau 9. Anthony Meric 1. Florian Fresia 2. Anthony Etrillard 3. Sébastien Taofifenua 4. Juandre Kruger 5. Romain Taofifenua 6. Swan Rebbadj 7. Raphael Lakafia 8. Florent Vanverberghe
Panchina: 16. Bastien Soury 17. Xavier Chiocci 18. Emerick Setiano 19. Jacques Potgieter 20. Daniel Ikpefan 21. Francois Trinh-Duc 22. Eric Escande 23. Rudy Gahetau

Marcatori RC Toulon
Mete: R.Taofifenua (21′), Ikpefan (71′)
Trasformazioni: Belleau (22′), Trinh-Duc (72′)
Punizioni:

Matteo Mangiarotti

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Danny Cipriani: 3 settimane di squalifica per il placcaggio di spalla su Rory Scannell

L'apertura britannica era stata espulsa nella sfida di Thomond Park

26 ottobre 2018 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Domenica Cardiff Blues e Glasgow Warriors hanno giocato con queste maglie

Le tenute da gioco delle due squadre erano praticamente indistinguibili, facendo montare diverse critiche nel post partita

22 ottobre 2018 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Il meglio della domenica di Champions Cup

La vittoria del Tolosa, quella pazzesca di Newcastle e il blitz dei Glasgow Warriors in casa dei Cardiff Blues

22 ottobre 2018 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Champions Cup: tutto quello da sapere sulla domenica europea

Leinster a Tolosa per archiviare (o quasi) la pratica qualificazione, Newcastle ospita Montpellier mentre a Cardiff va in scena il derby celtico con G...

21 ottobre 2018 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Champions Cup: cosa è successo nelle partite giocate venerdì e sabato

Ripercorriamo le prime sette partite del secondo turno con la rubrica Parole e numeri. Tanti gli spunti di riflessione

21 ottobre 2018 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Champions Cup: tutto quello da sapere sul sabato europeo

I Chiefs sul campo dei campioni di Francia, i Saracens alla prima in casa e il Tolone che cerca una vittoria, tra le altre cose

20 ottobre 2018 Coppe Europee / Champions Cup