Pro14: Zebre in trasferta a Dublino, Leinster attende la preda

Per i bianconeri torna Matteo Minozzi, in una formazione davvero raffazzonata. Calcio d’inizio alle ore 15

zebre minozzi

ph. Luca Sighinolfi

La formazione delle Zebre per la trasferta a Dublino contro Leinster somiglia ad una dichiarazione di stato di emergenza, perlomeno per quanto riguarda il reparto degli avanti. Volendo usare un eufemismo, non capita molto spesso di vedere una lista gara di 23 uomini così composta:

  • otto giocatori di prima linea tra campo e panchina

  • quattro piloni tra le riserve

  • un pilone come riserva del tallonatore

  • un tallonatore come riserva delle terze linee

  • una sola terza linea di ruolo

  • due seconde linee (di cui una in campo per soli 375′ in stagione) adattate in terza

Michael Bradley, insomma, è dovuto andare oltre il classico proverbio “fare di necessità virtù”, inventandosi letteralmente una formazione che per la maggior parte è pura improvvisazione viste le assenze di Meyer (a riposo precauzionale), D’Apice, Minnie, Giammarioli e Mbandà. Le prime linee – almeno quelle – sono tutte a disposizione, tant’è che dal primo minuto partiranno i titolari (Lovotti, Fabiani, Chistolini, con quest’ultimo che arriva a quota 100 cap), mentre la situazione più problematica come detto riguarda i flanker.

Allo stesso tempo, dopo le due settimane di pause post-Sei Nazioni tornano giocatori importanti come Violi, Bisegni, Bellini e Minozzi (che a Dublino, a febbraio, ha già messo in mostra le sue eccezioni qualità), tutti grandi protagonisti nella prima parte di stagione bianconera, che insieme a Canna, Bisegni, Afamasaga e Di Giulio formano una linea di trequarti ben assortita e potenzialmente pericolosa se ben imbeccata.

Considerando l’avversario, tuttavia, per le Zebre avere costantemente palloni rapidi, di qualità e in avanzamento  potrebbe essere molto complicato. Nonostante l’impegnativa semifinale di una settimana fa contro i Saracens, infatti, Leo Cullen e Stuart Lancaster optano per un turnover molto limitato a differenza di altri impegni più morbidi nel Pro14, più che altro circoscritto al reparto dei trequarti.

L’unico ad essere confermato nella linea arretrata è James Lowe, mentre tra gli avanti lo staff tecnico conferma alcune stelle dell’ultimo Grande Slam: Healy e Furlong in prima linea, capitan Toner in seconda e soprattutto Dan Leavy in terza, dominante in Champions Cup. La panchina è molto giovane, con una media età di poco superiore a 22 anni e un possibile esordiente classe 1997, il trequarti Gavin Mullin.

Per i bianconeri, il match della RDS Arena è evidentemente una tappa di passaggio in vista delle ultime tre importanti partite stagionali: le sfide contro Dragons (a L’Aquila) e Ospreys in casa e il derby contro il Benetton Treviso a Monigo per chiudere la stagione.

Anche per questo elementi come Meyer e Castello – arruolabili, vista la loro assenza dalla lista indisponibili – sono rimasti in Italia, ma nel frattempo c’è una sfida da onorare al meglio contro una delle corazzate europee, nonché capolista della Conference B. Contro la squadra leader dell’altro girone, un paio di settimane fa, era andata piuttosto male.

Calcio d’inizio alle ore 15, diretta streaming su Eurosport Player.

Leinster: 15 Barry Daly, 14 Adam Byrne, 13 Rory O’Loughlin, 12 Conor O’Brien, 11 James Lowe, 10 Ross Byrne, 9 Jamison Gibson-Park, 8 Max Deegan, 7 Dan Leavy, 6 Josh Murphy, 5 Mick Kearney, 4 Devin Toner (c), 3 Tadhg Furlong, 2 James Tracy, 1 Cian Healy
A disposizione: 16 Bryan Byrne, 17 Peter Dooley, 18 Vakh Abdaladze, 19 Ross Molony, 20 Peadar Timmins, 21 Nick McCarthy, 22 Ciarán Frawley, 23 Gavin Mullin

Zebre: 15 Matteo Minozzi, 14 Gabriele Di Giulio, 13 Giulio Bisegni, 12 Faialaga Afamasaga, 11 Mattia Bellini, 10 Carlo Canna, 9 Marcello Violi, 8 David Sisi, 7 Jacopo Sarto, 6 Valerio Bernabò, 5 George Biagi (c), 4 Leonard Krumov, 3 Dario Chistolini, 2 Oliviero Fabiani, 1 Andrea Lovotti
A disposizione: 16 Roberto Tenga, 17 Andrea De Marchi, 18 Cruze Ah-Nau, 19 Eduardo Bello, 20 Luhandre Luus, 21 Guglielmo Palazzani, 22 Serafin Bordoli, 23 Giovanbattista Venditti

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Zebre: il pensiero di Michael Bradley dopo la vittoria del record

L'irlandese plaude i suoi dopo il successo sugli Ospreys, ricordando che "dobbiamo crescere in confidenza ed autostima"

23 aprile 2018 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Zebre: gli highlights della vittoria sugli Ospreys

Le giocate migliori della serata del Lanfranchi

22 aprile 2018 Foto e video
item-thumbnail

Pro14: Zebre con il minimo sforzo, Ospreys battuti 37-14 a Parma

I ducali marcano tre mete in 15', poi si rilassano e riprendono il filo del discorso solo nel finale. Sesta vittoria nel torneo

21 aprile 2018 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Pro14: le Zebre cercano l’ultimo acuto per salutare il proprio pubblico

Per la franchigia italiana in campo i migliori, Ospreys che invece schierano molti giovani ed esordienti

21 aprile 2018 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Pro14: la formazione delle Zebre per la sfida contro gli Ospreys

Bradley ritrova Fabiani e Chistolini in prima linea. Si rivede Padovani in panchina

20 aprile 2018 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Zebre: in 10 lasceranno il club a fine stagione

Quella contro gli Ospreys sarà l'ultima gara interna con la franchigia per diversi elementi

19 aprile 2018 Pro 14 / Zebre Rugby