Sudafrica: tre mini raduni in vista dei Test Match di giugno

Nel primo camp lo staff valuterà i Bulls, poi toccherà alle altre franchigie

erasmus sudafrica

ph. Reuters

Rassie Erasmus sta cominciando a programmare il suo nuovo Sudafrica. Il Director of Rugby degli Springboks ha organizzato tre mini raduni in vista dei Test Match di giugno, in cui la Rainbow Nation affronterà il Galles e per tre volte l’Inghilterra.

In questa fase iniziale, Erasmus si concentrerà su aspetti come gli allineamenti in campo, la condizione fisica, visite mediche e i fondamentali rugbistici. I giocatori si riuniranno in base agli impegni delle rispettive franchigie del Super Rugby, ragion per cui il primo camp vedrà coinvolti solo 11 giocatori, tutti dei Bulls.

“Non vogliamo interferire con il lavoro settimanale delle franchigie, ma è altrettanto importante continuare con la preparazione degli Springboks – ha detto Erasmus – I Bulls riposano nel weekend del 7 aprile, mentre Stormers e Lions resteranno fermi il fine settimana successivo. Gli Sharks non giocano il 28 aprile, il che ci permette di assemblare tre gruppi”.

Erasmus, che ha lasciato la direzione del Munster a stagione in corso per ritornare in patria, ha poi continuato: “Partiremo come un nuovo gruppo, è importante è i tecnici degli Springboks incontrino e lavorino con più giocatori possibili in vista dei Test Match […] I nostri coach hanno fatto visita alle franchigie del Super Rugby, in modo da costruire rapporti solidi e capire meglio come preparano le loro squadre”.

Di seguito gli undici convocati dei Bulls per il primo raduno.

Avanti: Lizo Gqoboka (pilone), Trevor Nyakane (pilone), RG Snyman (seconda linea), Jason Jenkins (seconda linea), Lood de Jager (seconda linea), Roelof Smit (terza linea)

Trequarti: Embrose Papier (mediano di mischia), Handre Pollard (mediano d’apertura), Jesse Kriel (centro), Travis Ismaiel (ala), Warrick Gelant (estremo)

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

L’ultima vittoria di Sam Warburton

Che non ha portato ad una vittoria, ma al pareggio più memorabile nella storia recente del rugby

item-thumbnail

Sfruttare le fasi statiche in modo creativo

Mischia e touche sono sempre più utilizzate per lanciare schemi elaborati e fantasiosi. Due esempi dall'ultima stagione

item-thumbnail

Australia: i dubbi e le certezze di Michael Cheika

Dalla finestra estiva è uscita una nazionale sconfitta ma forte, in crescita e in grado di mettere in difficoltà anche i migliori

item-thumbnail

Israel Folau è stato squalificato per una giornata

La Federazione australiana ha già presentato ricorso. Punito il contrasto aereo con Peter O'Mahony nell'ultimo Test Match

item-thumbnail

Giappone, verso la World Cup c’è ottimismo: “Siamo sulla strada giusta. Puntiamo ai quarti di finale”

A parlare è stato coach Jamie Joseph, che traccia la rotta verso l'appuntamento iridato da giocarsi in casa

item-thumbnail

Test Match: Steve Hansen chiede maggior chiarezza a World Rugby sulle regole arbitrali

All'allenatore degli All Blacks sono rimasti parecchi dubbi sulle decisioni prese dai vari direttori di gara nelle sfide alla Francia