Sei Nazioni 2018 femminile: Italia, fatta la formazione per l’Inghilterra

Le azzurre per il debutto nel torneo

italia femminile sei nazioni femminile

ph. Sebastiano Pessina

Il commissario tecnico della nazionale italiana femminile Andrea Di Giandomenico ha ufficialmente comunicato la formazione azzurra che scenderà in campo domani (ore 18.30, diretta TV su Eurosport 2) al Mirabello di Reggio Emilia, contro l’Inghilterra. Un’Italia a dir poco rinnovata, dopo che ben sette elementi hanno lasciato la selezione maggiore al termine del mondiale della scorsa estate in terra irlandese.

L’head coach italiano ha commentato così le proprie scelte: ”Cominciamo il torneo rinnovati ma contenti delle nuove ragazze che hanno meritato la possibilità di far parte dell’Italia. Non mi riferisco solo a queste 23 giocatrici ma a tutto il gruppo. Il campionato italiano è in crescita: sta aumentando numero delle squadre e qualità. Sempre più ragazze hanno capito la strada del lavoro, necessaria per raggiungere obiettivi alti come la maglia Azzurra.”

Di Giandomenico, poi, ha presentato più nel dettaglio la battaglia contro le avversarie inglesi: E’ una squadra che non ha bisogno di presentazioni: forte in ogni reparto. Sarà una gara dura ma siamo fiduciosi per la nostra prestazione. Sarà un banco di prova importante per il nostro futuro: la partita ci darà delle indicazioni importanti. Lo spirito delle ragazze é positivo: ci siamo preparati bene, le atlete sono pronte. Non guardiamo al calendario, ogni partita inaugurale avrebbe presentato difficoltà, non ci spaventa questo impegno contro le campionesse in carica. Anzi lo vediamo come un ottimo test con risvolti positivi per andarci a testare e far capire subito al nuovo gruppo quali siano le esigenze per competere in questo Sei Nazioni. Da domenica sera ragioneremo come proseguire questo torneo; concentrati e lavorando come sempre abbiamo fatto focalizzandoci sulla nostra prestazione. L’Italia femminile deve esprimere il meglio del proprio potenziale, sarà il campo a darci il responso a livello di risultati”.

Italia: 15 Manuela Furlan, 14 Sofia Stefan, 13 Michela Sillari, 12 Beatrice Rigoni, 11 Maria Magatti, 10 Veronica Madia, 9 Sara Barattin, 8 Isabella Locatelli, 7 Elisa Giordano, 6 Ilaria Arrighetti, 5 Valeria Fedrighi, 4 Valentina Ruzza, 3 Lucia Gai, 2 Melissa Bettoni, 1 Eleonora Ricci;
A disposizione: 16 Silvia Turani, 17 Giorgia Durante, 18 Michela Merlo, 19 Giordana Duca, 20 Beatrice Veronese, 21 Arianna Corbucci, 22 Jessica Busato, 23 Aura Muzzo;

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Italia-Sudafrica: le convocate azzurre per il secondo Test Match

Due cambi per Andrea Di Giandomenico in vista della seconda sfida di novembre

15 novembre 2018 Rugby Azzurro / Nazionale femminile
item-thumbnail

Italia femminile, la soddisfazione di Di Giandomenico: “Orgogliosi delle ragazze”

Dopo la partita contro la Scozia, il CT ha parlato dell'ottima prestazione della sua squadra. "Ma ci sono aspetti su cui dobbiamo lavorare"

6 novembre 2018 Rugby Azzurro / Nazionale femminile
item-thumbnail

Gli highlights della vittoria dell’Italia femminile contro la Scozia

Le sei mete segnate dalle azzurre nel loro primo Test Match stagionale

5 novembre 2018 Foto e video
item-thumbnail

L’Italia femminile è un rullo compressore: 38-0 alla Scozia

Le ragazze di Andrea Di Giandomenico dominano a Calvisano nella prima partita stagionale. Sei mete per le azzurre

4 novembre 2018 Rugby Azzurro / Nazionale femminile
item-thumbnail

Italia femminile: la formazione che sfiderà la Scozia a Calvisano

Nel XV guidato dalla neocapitana Furlan, la seconda linea è affidata alla coppia Ruzza-Duca. In panchina tre esordienti

2 novembre 2018 Rugby Azzurro / Nazionale femminile
item-thumbnail

Italrugby femminile, la nuova vita da capitana di Manuela Furlan: “E’ un onore. Sono una persona che fa spesso autocritica. I nuovi innesti arriveranno”

La nuova, ultima grande sfida per l'estremo della nazionale, che ha appena ricevuto questa investitura

1 novembre 2018 Rugby Azzurro / Nazionale femminile