World Rugby Player of the Year: i giocatori in corsa per il titolo

I premi maschili e femminili verranno assegnati il prossimo 26 novembre a Monte Carlo

ph. Reuters

ph. Reuters

World Rugby ha affidato ad un panel di esperti la decisione su quali giocatori candidare ai premi di Player of the Year 2017 maschile e femminile, che verranno conferito ai vincitori il prossimo 26 novembre a Monte Carlo durante i World Rugby Awards. I dieci nomi stati scelti da un gruppo formato leggende del calibro di Richie McCaw, John Smit, George Gregan, Maggie Alphonsi, Clive Woodward, Brian O’Driscoll, Fabien Galthié e Agustín Pichot.

 

Per gli uomini, a contendersi il titolo saranno il campione uscente, Beauden Barrett, Rieko Ioane (Nuova Zelanda), Maro Itoje, Owen Farrell (Inghilterra e British & Irish Lions) e Israel Folau (Australia), mentre tra le donne correranno Portia Woodman, Kelly Frazier (Nuova Zelanda), Romane Menager, Safi N’Diaye (Francia) e Lydia Thompson (Inghilterra).

 

Le votazioni sono aperte fino al 19 novembre sul sito di World Rugby.

 

 

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

British & Irish Lions, Gatland: “Farrell e Itoje in Championship? Nessun problema”

L'allenatore fa il punto della situazione a un anno dal tour e fa sapere che potrebbe esserci un nuovo membro nello staff tecnico

item-thumbnail

Chris Robshaw: la depressione e il ruolo di Conor O’Shea

Il giocatore inglese torna sul post Rugby World Cup 2015 ricordando quei tristi momenti

item-thumbnail

Giappone e Fiji: perchè entrano loro nell’8 Nazioni?

Dietro la scelta della rappresentativa nipponica e di quella isolana

item-thumbnail

British & Irish Lions: il XV di Brian O’Driscoll per il tour 2021 in Sudafrica

Il totem irlandese ha scelto la sua formazione ideale in vista della sfida agli Springboks

item-thumbnail

Rugby Championship o Test Match? Il Sudafrica ha scelto

La federazione dei campioni del mondo ha espresso la sua posizione per il futuro internazionale

item-thumbnail

Greig Laidlaw: “La Scozia può vincere il Sei Nazioni nei prossimi due o tre anni”

Il mediano di mischia lancia la sua profezia per il futuro