Il Leinster, Cian Healy e una scappatoia che non piace a nessuno

Squalificato ma probabilmente convocato dal club di Dublino per la partita con il Benetton Treviso. Una “furbata” che fa molto discutere

La conferma l’avremo nel giro di qualche ora ma la cosa sembra ormai certa: il Leinster ha intenzione di inserire Cian Healy nella lista dei convocati per la partita di Pro12 con il Benetton Treviso in programma sabato a Dublino. Il prima linea solo un giorno fa è stato squalificato per tre settimane per uno stamping rifilato a Dan Cole durante la partita di domenica contro l’Inghilterra nel secondo turno del Sei Nazioni. Una sentenza che ha fatto discutere perché ritenuta troppo mite da tanti tifosi e osservatori. Ad ogni modo i giudici, ritenendo che il giocatore non venisse utilizzato dal club e volendogli far comunque saltare tre settimane hanno fatto partire la sua squalifica da lunedì.
Healy è quindi formalmente libero di giocare questo week-end, anche se andrebbe sostanzialmente ritenuto come un giocatore squalificato. Del buco normativo che si è venuto a creare il Leinster sembra voglia approfittarne e l’allenatore degli avanti della province irlandese Jonno Gibbes non lascia spazio a dubbi: ” Cian è un giocatore a disposizione. Ne abbiamo parlato io Schmidt (l’head coach del Leinster) con il ct della nazionale Kidney e non troviamo ci sia nessun problema. Ci sono delle complicazioni per la squalifica? Forse per gli altri, non per noi”.
Forse in punta di diritto a Dublino hanno ragione, buon senso e logica (anche il buon gusto?) dicono altro. Probabilmente Healy giocherà ma prima o poi il giudici della Commissione Sportiva troveranno il modo di “ribilanciare” le cose con il Leinster per un comportamento che di sicuro non piace proprio a nessuno. E dal borad internazionale hanno subito fatto sapere di essere preoccupati per la piega che sta prendendo la vicenda.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Rainbow Cup: scelto l’arbitro per la finale Benetton Rugby-Bulls

La direzione sarà affidata a un fischietto esperto dell'Emisfero Nord

item-thumbnail

Rainbow Cup: la formazione dei Bulls per la finale contro il Benetton Rugby

I sudafricani, capitanati da Marcell Coetzee, si schierano con van Vuren e Hendricks al centro. In prima linea il trio Smith-Grobbelaar-Steenekamp

item-thumbnail

Rainbow Cup: i 28 convocati dei Bulls per la finale contro il Benetton Rugby

La franchigia sudafricana è pronta a partire alla volta di Monigo per giocarsi il trofeo contro i veneti

item-thumbnail

Diverse stelle tra i 18 che lasciano i Glasgow Warriors

Il club scozzese ha annunciato numerose partenze, di cui alcune decisamente importanti, insieme a tanti nuovi arrivi

item-thumbnail

Brian O’Driscoll sul Pro14: “In questo momento è meno competitivo rispetto agli altri campionati”

La leggenda irlandese si è espressa dopo la sconfitta del Leinster contro La Rochelle

item-thumbnail

Rainbow Cup: Sexton non riesce a stare lontano dai guai, ancora KO

Non ci sarà contro il Munster: in stagione meno di 200 minuti per il club