Urc: Dragons-Benetton 13-13, un pari che sa di occasione persa

Non bastano la meta di Els e i calci di Albornoz (che gioca una grande partita ma sbaglia il calcio finale), i gallesi portano a casa un pareggio che alla fine non serve a nessuno

Urc: Dragons-Benetton 13-13, un pari che sa di occasione persa (Ph. Dragons Rugby)

Urc: Dragons-Benetton 13-13, un pari che sa di occasione persa (ph. Dragons Rugby)

Partita tiratissima, come spesso accade in Galles, ma soprattutto una partita che il Benetton poteva e doveva portare a casa. È mancata un po’ di esperienza nei momenti clou, come normale che sia con una formazione così giovane, e poi il solito momento di black-out che ha regalato la meta ai Dragons nell’unica occasione in i gallesi si sono realmente resi pericolosi. Un 13-13 che non accontenta nessuno, perché i padroni di casa restano fuori dalla zona playoff e il Benetton perde 2 punti importanti per la classifica. D’altro canto, con 26 assenze Marco Bortolami può sicuramente dirsi soddisfatto della profondità della sua rosa, che ancora una volta si è dimostrata competitiva.

La cronaca

Match che parte abbastanza bloccato, con tanto ping-pong tattico e tanta lotta nei punti d’incontro a metà campo. Il primo pericolo lo crea un chip di Duvenage, che mette in crisi la retroguardia gallese e costringe Sam Davies a liberare in fretta e furia. Sulla rimessa successiva il multifase dei leoni costringe i Dragons al fallo: Albornoz dalla piazzola è preciso e mette dentro i primi 3 punti del match.

Col passare dei minuti il Benetton prende campo: Albornoz – ottimo anche in difesa – guida insieme a Duvenage la manovra, poi la maul degli avanti trevigiani guadagna due calci di punizione consecutivi nei 22 avversari. Al terzo tentativo vanno oltre. La meta è di Corniel Els, Albornoz trasforma e dopo 23′ il punteggio è di 10-0 per gli ospiti.

La reazione dei Dragons c’è, ma oltre a qualche sporadico e poco efficace ingresso nei 22 combinano poco, mentre i leoni avrebbero anche la possibilità di allungare ulteriormente, ma qualche errore di handling e un fallo ingenuo di Benvenuti nel portare pressione su un Bertranou in difficoltà graziano gli avversari. Nel finale la squadra di Bortolami cede un po’ all’indisciplina, e con 3 calci di punizione consecutivi permette ai gallesi di tornare in attacco e piazzare con Sam Davies per il 3-10 con il quale si chiude il primo tempo.

Ad inizio ripresa arriva, purtroppo, il classico regalo che il Benetton concede in ogni partita: pallone di Benvenuti – un po’ alto ma abbastanza lento – per Da Re, che manca il l’aggancio e regala una mischia ai 5 metri ai Dragons. Da lì ne scaturisce un calcio libero che Moriarty sfrutta per marcare la meta del pareggio.

La reazione del Benetton arriva immediata, e al 46′ Albornoz riporta i suoi in vantaggio dalla piazzola. Bortolami si affida all’esperienza di Steyn e Faiva, e insieme a loro fa il suo esordio Tommy Bell. Si gioca tanto al piede, anche perché pioggia e vento rendono il pallone sempre meno controllabile, e i leoni – meno abituati – commettono più errori.

Il finale vive di fiammate, e soprattutto di tanti calci a campanile a cercare l’errore dell’avversario. Sam Davies tenta il drop a 5′ dalla fine, ma manca il bersaglio. Dall’altra parte ci prova Albornoz a tempo scaduto, ma l’argentino svirgola il pallone. I Dragons però non buttano fuori il pallone ma provano a giocarlo, risalgono il campo ma Elliot Dee rovina tutto con una pulizia sulla testa di Drago: il tallonatore viene espulso e regala un calcio di punizione per il piede di Albornoz. L’argentino manca di poco il bersaglio, il pallone arriva corto e nel tentativo di recuperarlo i leoni commettono in avanti. Finisce 13-13

Francesco Palma

Dragons: 15 Josh Lewis, 14 Jonah Holmes, 13 Adam Warren, 12 Aneurin Owen, 11 Jordan Olowofela, 10 Sam Davies, 9 Gonzalo Bertranou, 8 Ross Moriarty (c), 7 Ollie Griffiths, 6 Ollie Keddie, 5 Joe Maksymiw, 4 Joe Davies, 3 Chris Coleman, 2 Taylor Davies, 1 Aki Seiuli.
A disposizione: 16 Elliot Dee, 17 Josh Reynolds, 18 Mesake Doge, 19 Huw Taylor, 20 Dan Baker, 21 Rhodri Williams, 22 Jared Rosser, 23 Ioan Davies

Mete: Moriarty 43′
Trasformazioni: Sam Davies 43′
Punizioni: Sam Davies 40’+1, 63′

Espulsi: Dee 83′ per pulizia pericolosa

Benetton: 15 Giacomo Da Re, 14 Lorenzo Pani, 13 Joaquin Riera, 12 Filippo Drago, 11 Tommaso Benvenuti, 10 Tomas Albornoz, 9 Dewaldt Duvenage (c), 8 Lorenzo Cannone, 7 Marco Lazzaroni, 6 Matteo Meggiato, 5 Carl Wegner, 4 Irné Herbst, 3 Nahuel Tetaz Chaparro, 2 Corniel Els, 1 Thomas Gallo.
A disposizione: 16 Hame Faiva, 17 Cherif Traorè, 18 Filippo Alongi, 19 Nicola Piantella, 20 Braam Steyn, 21 Alessandro Garbisi, 22 Ratuva Tavuyara, 23 Tommy Bell.

Mete: Els 23′
Trasformazioni: Albornoz 24′
Punizioni: Albornoz 13′, 46′

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui per restare aggiornato sul regolamento del rugby.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Benetton Rugby: ridotta la squalifica di Niccolò Cannone

L'avanti sarà a disposizione per l'ultima partita dello United Rugby Championship

item-thumbnail

Luca Sperandio: possibile futuro in Francia?

L'ala-estremo dei Leoni potrebbe trasferirsi all'estero a fine stagione. In partenza anche Benvenuti

item-thumbnail

URC: la preview del derby Benetton-Zebre

Si gioca alle 17:30 a Monigo, diretta TV su canale 20

item-thumbnail

URC, Benetton: ecco i Leoni che sfidano le Zebre, guidati da capitan Lamaro

I biancoverdi sono pronti per il secondo derby stagionale, e lo affrontano con una squadra rivista rispetto a quella scesa in campo in Sudafrica

item-thumbnail

Benetton, Duvenage verso il derby: “Dobbiamo dimostrare maturità dopo il Sudafrica”

Il mediano di mischia sudafricano introduce la sfida contro le Zebre

item-thumbnail

Benetton Rugby: arriva il rinnovo di Edoardo Padovani

Il trequarti farà ancora parte del roster dei Leoni