Eddie Jones sorprende tutti: “Rassie Erasmus? Aveva ragione sugli arbitri, ma è mancato il rispetto”

Il tecnico dell’Inghilterra ha analizzato quello che è successo con il Director of Rugby degli Springboks

Eddie Jones sorprende tutti: "Rassie Erasmus? Aveva ragione sugli arbitri, ma è mancato il rispetto

Eddie Jones sorprende tutti: “Rassie Erasmus? Aveva ragione sugli arbitri, ma è mancato il rispetto” (PH Sebastiano Pessina)

Il “regalo” di Natale di Eddie Jones. Il tecnico dell’Inghilterra, intervenuto nel corso di una puntata del podcast “The Good, The Bad & The Rugby” ha toccato un tema molto delicato: quello riguardante la squalifica di Rassie Erasmus.

Leggi anche, Mano pesante di World Rugby contro Rassie Erasmus

Eddie Jones sorprende tutti: “Rassie Erasmus? Aveva ragione sugli arbitri, ma è mancato il rispetto”

L’allenatore vicecampione del mondo ha spiegato il suo punto di vista sulla vicenda, che si è conclusa con due mesi di squalifica al Director of Rugby degli Springboks, reo di aver attaccato gli arbitri durante la serie contro i Lions, dicendo: “Quello che ha sottolineato a livello di chiamate e regolamento penso sia giusto in nove casi su dieci, il problema è che il livello di rispetto con cui ha evidenziato il tutto ha rasentato lo zero percento”.

Poi ha aggiunto: “Una cosa così capitò anche a me nel 2007: mi misi nei guai da solo. Ero ai Reds, attaccai un arbitro: mi squalificarono. Ricevetti 10.000 dollari di multa e un processo legale del valore di 5.000 euro: buttai via un totale di 15.000 dollari, da allora imparai la lezione”.

“Anche perchè – specifica Jones – diedi una giustificazione ai giocatori, che da quel momento in allenamento si sentivano liberi di continuare a operare come avevano fatto in precedenza, senza cercare di migliorare negli aspetti legati alla disciplina”.

Sui precedenti: “Io capisco gli sfoghi. Rassie Erasmus non è stato l’unico, c’è stato anche Dave Rennie e in una partita del Sei Nazioni contro il Galles anche io ho un po’ esagerato, ma agire in quel modo è sbagliato”.

Infine, un auspicio: “Cosa possiamo fare perchè non avvengano queste cose? Penso che la squadra arbitrale sul campo debba lavorare un po’ più in sinergia: gli assistenti debbano essere parte del processo decisionale in molte situazioni. La tecnologia deve essere utilizzata per semplificare decisioni difficili, non per altro”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui, invece, se vuoi saperne di più sulle regole del gioco del Rugby.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Inghilterra: Eddie Jones chiama Henry Arundell e altri 9 esordienti

Trentasei convocati per preparare la sfida ai Barbarians e il tour in Australia

item-thumbnail

Felipe Contepomi saluta Leinster per entrare nello staff dell’Argentina

Il tecnico farà parte dello staff di Michael Cheika in vista della prossima Rugby World Cup

item-thumbnail

Test Match autunnali: confermata la sfida tra Irlanda e Sudafrica a Dublino

All'Aviva Stadium ci sarà un succulento antipasto di quello che vedremo alla Rugby World Cup 2023

item-thumbnail

Test match: per la prima volta il Cile ospiterà una Home Unions (seppur con formazione A)

A Giugno la Scozia A scenderà in campo a Santiago del Cile, esordio per una squadra di questo livello nel paese sudamericano

item-thumbnail

Autumn Series, Scozia: a novembre arrivano gli All Blacks, ma non solo…

Gli Highlanders hanno ufficializzato i test autunnali contro quattro formazioni dell'Emisfero Sud

item-thumbnail

Tegola su Crusaders e All Blacks con l’infortunio di Joe Moody

Il fortissimo pilone neozelandese ha chiuso il suo 2022 a causa di un infortunio al ginocchio riportato nel Super Rugby