Sei Nazioni Under 20: La preview di Italia-Francia

La squadra di Brunello è in cerca di riscatto, mentre la Francia deve togliersi di dosso le 5 mete prese dall’Inghilterra

Sei Nazioni Under 20: La preview di Italia-Francia (Ph. Federugby)

Sei Nazioni Under 20: La preview di Italia-Francia (Ph. Federugby)

Secondo impegno per gli azzurrini di Massimo Brunello: l’Italia affronta la Francia nella sfida tra deluse del Sei Nazioni under 20. Entrambe le formazioni hanno perso il primo match del torneo, quella italiana pagando la poca esperienza nella gestione dei momenti chiave della partita (come spiegato anche dal CT nell’intervista a OnRugby), i francesi invece buttando all’aria un primo tempo stellare con una seconda frazione tremenda, con 5 mete subite in 40′.

Certamente, la Francia resta una squadra temibilissima che si porta dietro un movimento giovanile dominante a livello mondiale negli ultimi anni. Forse, rispetto alle ultime annate, i giovani blues di questo torneo mancano un po’ di cinismo, nonostante l’esperienza già accumulata in Top14 da molti di loro. Questa può e deve essere la chiave sulla quale puntare per metterli in difficoltà, come già fatto nel corso dei due test disputati quest’anno.

Brunello cambia un po’ di cose rispetto al primo match col Galles. Marin torna all’apertura con Lorenzo Pani estremo, mentre Ferrarin parte dalla panchina. Nella cerniera dei centri Menoncello lascia il posto a Schiabel, che farà il primo centro con Drago spostato a 13. Avvicendamento anche nel ruolo di mediano di mischia con Alessandro Garbisi titolare e Albanese pronto a subentrare, mentre viene confermata la coppia di ali Gesi-Vaccari.

Tra i primi 8, Marucchini rileva il capitano Andreani e la fascia passa a Lorenzo Cannone, confermato in terza linea insieme a Vintcent, mentre Andreoli affianca Piantella. In prima linea Hasa parte dall’inizio al posto di Neculai, mentre vengono confermati Di Bartolomeo e Rizzoli. Di conseguenza, viene fuori una panchina interessantissima e pronta a sfruttare un possibile calo dei francesi nel secondo tempo.

Se Brunello, pur cambiando delle cose, ha comunque confermato buona parte dello “scheletro” della sua squadra, la Francia invece schiera praticamente un’altra formazione rispetto al primo incontro, anche a causa degli infortuni del capitano Joshua Brennan, del pilone Daniel Bibi Biziwu e del centro Léo Barré. Il coach Philippe Boher sostituisce infatti tutto il reparto trequarti esclusa l’ala Nelson Epée, devastante nel primo tempo contro l’Inghilterra. Proprio il numero 11, dotato di grande corsa e finisseur formidabile, sarà necessariamente uno degli uomini da tenere sotto controllo per evitare che i francesi prendano troppo spazio in attacco.

Tra gli avanti, Boher sposta Tixeront (capitano di giornata) a numero 8 affiancato da Bochaton e Lachaise, partiti dalla panchina contro gli inglesi. Per il resto, tra i confermati c’è solo la seconda linea Warion. Alcuni dei titolari della prima partita sono comunque in panchina, ma l’impressione generale è che il coach francese abbia voluto rimescolare le carte dopo il disastro di venerdì scorso. Dai francesi ci si aspetta sicuramente di più rispetto a quanto fatto vedere fino a questo momento, ma forse tutti questi cambi potrebbero anche far pensare che stiano sottovalutando gli azzurrini, che dal canto loro dovranno farsi trovare pronti a sfruttare ogni occasione.

Di seguito, le formazioni di Italia-Francia:

Italia: Lorenzo Pani, Flavio Pio Vaccari, Filippo Drago, Fabio Schiabel, Simone Gesi, Leonardo Marin, Alessandro Garbisi, Luca Rizzoli, T Di Bartolomeo, Muhamed Hasa, Riccardo Andreoli, Nicola Piantella, Giulio Marucchini, Ross Micheal Vintcent, Lorenzo Cannone (c)

A disposizione: Matteo Baldelli, Mirco Spagnolo, Ion Neculai, Giacomo Ferrari, Giovanni Cenedese, Manfredi Albanese, Mattia Ferrarin, Tommaso Menoncello, Luca Andreani, Fabrizio Boschetti, Michele Brighetti

Francia: Matteo Garcia, Louis Bielle Biarrey, Emilien Gailleton, Romain Riguet, Nelson Epée, Edgar Retiere, Ugo Seguela, Thomas Moukoro, Benjamin Boudou, Akato Fakatika, Thomas Ployet, Adrien Warion, Pierre Bochaton, Jean-Baptiste Lachaise, Killian Tixeront (c)

A disposizione: Téo Bordenave, Victor Montgaillard, Eliott Yemsi, Romain Macurdy, Matthias Haddad, Maxime Baudonne, Nolann Le Garrec, Thibault Debaes, Alfred Parisien, Alexandre Tchaptchet, Théo Ntamack

Appuntamento allora alle 18 con Italia-Francia, seconda giornata del Sei Nazioni Under 20. Diretta su Sky Sport Uno

Francesco Palma

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui, invece, se vuoi saperne di più sulle regole del gioco del Rugby.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Intervista a Luca Andreani: tra Sei Nazioni e il futuro alle Zebre

Il capitano e terza linea della nazionale under 20 si racconta a OnRugby, tra il torneo appena terminato e la prossima stagione alle Zebre

item-thumbnail

Massimo Brunello a OnRugby: «Gruppo affiatato e competitivo, grande lavoro del nostro staff»

Il capo allenatore dell'Italia under 20 fa un bilancio del Sei Nazioni appena terminato, esaltando la coesione del gruppo, il lavoro dell'accademia e ...

item-thumbnail

Italia Under 20: Cosa resta di questo Sei Nazioni?

Un bilancio su quanto fatto vedere dagli azzurrini nelle cinque partite del Championship di categoria

item-thumbnail

Sei Nazioni Under 20 2021: gli highlights di Italia-Inghilterra

Le immagini del match che ha visto gli Azzurrini protagonisti contro la squadra più forte del torneo

item-thumbnail

Sei Nazioni U20 2021: risultati della quinta giornata e classifica finale del torneo

Ottanta minuti pieni di emozioni, con gli Azzurrini che raccolgo un'importante statistica

item-thumbnail

Sei Nazioni Under 20: Italia coraggiosa ma l’Inghilterra passa 27-17

Dopo un primo tempo difficile gli azzurrini tengono duro e poi mettono sotto gli inglesi, che vengono fuori solo nel finale e vincono partita e Sei Na...

13 Luglio 2021 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni