Challenge Cup: Benetton in caccia del primo successo stagionale

I Leoni fanno il loro esordio stagionale in Europa: cambia il canale della diretta TV su Sky Sport dalle 18.25

Inizia la Challenga Cup 2020/21 del Benetton Rugby in casa dello Stade Francais ph. Ettore Griffoni

Inizia la Challenga Cup 2020/21 del Benetton Rugby in casa dello Stade Francais ph. Ettore Griffoni

In ritardo rispetto al calendario al quale il rugby ci aveva abituato negli ultimi anni, parte la Challenge Cup, e arriva subito una sfida importante per il Benetton Rugby. Lo Stade Jean Bouin, a Parigi, è associato ad uno dei momenti più belli, in questo 2020, del rugby italiano, con la vittoria esterna delle Zebre, a fine gennaio in Challenge Cup, proprio in casa dello Stade Francais. Il “precedente” positivo deve rappresentare per i Leoni un viatico importante per una serata in cui invertire la rotta di una stagione fin qui oltremodo difficile, ed iniziare al meglio una competizione che assume contorni di primario valore in casa veneta e che – con sole 4 partite, tutte contro squadre francesi, 2 con lo Stade, ed 1 a testa con Brive ed Agen, nel girone – non ammette molte prove d’appello.

Leggi anche: La formazione del Benetton Rugby per l’esordio europeo

“Questa Challenge Cup, con un formato particolare e totalmente nuovo, è una competizione in cui vogliamo levarci delle soddisfazioni importanti, a partire da queste sfide dei gironi, contro le francesi Stade Francais, Brive ed Agen”, ci ha spiegato la scorsa settimana Antonio Pavanello, direttore sportivo dei Leoni, a margine di una lunga intervista a 360 gradi rilasciata ad OnRugby. Non ci si nasconde, dunque, in casa veneta: “Hanno il campo sintetico quindi sarà una gara sia fisica, dato che sappiamo quanta fisicità mettano i francesi in campo. Saranno ottanta minuti intensi dove si può esprimere un bel gioco. Perciò bisogna imporre il ritmo e portare a casa il risultato”, ha dichiarato alla vigilia del match Marco Barbini.

Chiaro che oltre a tutti i discorsi legati alla gestione della Challenge Cup, alle possibilità di passare il turno, e alla sfida contro una squadra di grande blasone, per il Benetton una vittoria serve come l’acqua nel deserto. I Leoni, dopo aver perso le prime sette sfide di Pro14, hanno assoluto bisogno di invertire la tendenza e trovare fiducia nel proprio gioco, soprattutto con i trequarti: è stato sottolineato già in diverse occasioni nelle ultime settimane come la mancanza di killer istinct, e le problematiche di gestione dell’ovale in fase di finalizzazione siano già costate molto alla squadra di Crowley. Serve voltare pagina, e a dare una grossa mano potrebbero essere i quattro azzurri che tornano a disposizione dopo Sei Nazioni e Autumn Nations Cup (Ioane, Allan, Lamaro e Ferrari) subito inseriti in campo dal primo minuto.

Leggi anche: Il XV dello Stade che riceve il Benetton per la prima sfida di Challenge

Di fronte ci sarà uno Stade Francais che non schiera tutta la sua potenza di fuoco “titolare”, e che non va dimenticato ha già giocato 10 partite di un campionato duro come il Top14. C’è spazio allora nella rosa di Quesada per alcuni volti nuovi, ma come ha insegnato la Nazionale francese nello scorso mese di novembre, il livello medio delle formazioni transalpine è semplicemente altissimo. Di regali dunque è inutile aspettarsene, anzi ci sarà contro tanta voglia di mettersi in mostra per dimostrare di poter scendere in campo anche nelle sfide di alto livello in casa Stade.

Leggi anche: Video: la meta del decennio di World Rugby, a firma irlandese

AGGIORNAMENTO PER LA DIRETTA TV: La partita Stade Francais-Benetton Rugby sarà visibile venerdì 11 dicembre dalle 18.25 su Sky Sport Uno, e non più su Sky Sport Collection.

Le formazioni di Stade Francais-Benetton Rugby – Challenge Cup

Stade Francais: 15 Kylan Hamdaoui, 14 Sione Tui, 13 Waisea Vuidarvuwalu, 12 Julien Delbouis, 11 Adrien Lapegue, 10 Arthur Coville, 9 William Percillier, 8 Charlie Francoz, 7 Ryan Chapuis (c), 6 Charlie Rorke, 5 Pierre-Henri Azagoh, 4 Gerbrandt Grobler, 3 Luke Tagi, 2 Lucas Da Silva, 1 Vasil Kakovin
A disposizione: 16 Laurent Panis, 17 Soulemane Camara, 18 Giorgi Melikidze, 19 Louis Vincent, 20 Mathieu De Giovanni, 21 James Hall, 22 Varian Pasquet, 23 Atu Manu

Benetton: 15 Jayden Hayward, 14 Leonardo Sarto, 13 Joaquin Andres Riera, 12 Tommaso Benvenuti, 11 Monty Ioane, 10 Tommy Allan, 9 Dewaldt Duvenage (c), 8 Toa Halafihi, 7 Marco Barbini, 6 Michele Lamaro, 5 Federico Ruzza, 4 Irné Herbst, 3 Simone Ferrari, 2 Tomas Baravalle, 1 Nicola Quaglio
A disposizione: 16 Gianmarco Lucchesi, 17 Cherif Traore, 18 Filippo Alongi, 19 Riccardo Favretto, 20 Alberto Sgarbi, 21 Giovanni Pettinelli, 22 Luca Petrozzi, 23 Angelo Esposito

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Per studiare, ripassare o verificare il regolamento del gioco del rugby, invece, clicca qui.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Benetton, Hame Faiva: “Finalmente rientro in campo”

Il tallonatore, convocato anche con la Nazionale "A", sta per chiudere il suo lungo stop dovuto all'infortunio al ginocchio

item-thumbnail

Benetton, Negri e Menoncello post-partita: «Delusi, ma il gruppo ha carattere»

Le parole di due protagonisti del match contro gli Ospreys

item-thumbnail

Video, URC: gli highlights di Benetton-Ospreys

Altalena emozionale a Monigo, con i gallesi chela spuntano nel finale

item-thumbnail

Benetton, Bortolami: “Bisogna imparare a gestire meglio le partite per non trovarci sempre spalle al muro”

L'head coach di Treviso Marco Bortolami analizza in conferenza stampa la sconfitta contro Ospreys fra rammarico per il risultato e soddisfazione per i...

item-thumbnail

URC: contro gli Ospreys Benetton illude, sprofonda e risorge, ma non basta

Bellissima partita a Monigo: finisce 29-26 per i gallesi grazie a un calcio di Myler nel finale