Giorni movimentati per i Wasps: sette positivi, ma anche un premio importante

Le vespe vedono complicare la loro preparazione alle finale di Premiership, ma festeggiano il giocatore dell’anno per la Rugby Players’ Association

Gli Wasps di Matteo Minozzi hanno dichiarato di avere avuto sette positivi (ph. Sebastiano Pessina)

Gli Wasps di Matteo Minozzi hanno dichiarato di avere avuto sette positivi (ph. Sebastiano Pessina)

Questi saranno giorni difficili da dimenticare per i Wasps, che sabato 24 ottobre giocheranno la finale di Premiership a Twickenham, ma non sanno ancora con che formazione potranno farlo e se avranno con loro quello che è stato votato giocatore dell’anno dalla Rugby Players’ Association. Iniziando dal discorso legato al XV da schierare, i Wasps hanno comunicato nella giornata di mercoledì di avere registrato sette positivi durante l’ultimo giro di test. Si tratta di quattro giocatori e tre membri dello staff tecnico, i cui nomi non sono stati rivelati, ma è stato specificato solo che sono in buone condizioni e in isolamento. Questo ovviamente complica la preparazione alla sfida contro Exeter, nella quale potrebbe esserci Matteo Minozzi che è rimasto a disposizione del club inglese e non sarà con gli azzurri a Dublino per il recupero del 6 Nazioni 2020.

Leggi anche: La meta di Matteo Minozzi nella semifinale Wasps-Bristol

Passando a cose sicuramente migliori, sempre relative ai Wasps, il flanker Jack Willis è stato nominato giocatore dell’anno dalla Rugby Players’ Association, e va così a coronare una stagione solidissima. Willis è stato nominato Man of the Match nella semifinale appena vinta contro Bristol. La sua Premiership 2019/20, lunga più di un anno, è stata eccezionale, e con 44 palle recuperate guida la classifica dei grillotalpa inglesi. Anzi, stradomina, visto che il secondo ne ha 19. Tutto questo dopo aver recuperato a un grave infortunio a livello del ginocchio nelle scorse stagioni. Infine, segnaliamo che (sempre per quanto riguarda i primi della Rugby Players’ Association) Louis Rees-Zammit è stato votato come “giovane dell’anno”, mentre Tom Curry come “giocatore della nazionale inglese dell’anno”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook e Instagram di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Inghilterra: Nuove regole sui placcaggi per le giovanili

La RFU ha uniformato le nuove regole sul placcaggio in Inghilterra dai 9 ai 18 anni, con l'obiettivo di ridurre i contatti alla testa

15 Giugno 2021 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Premiership: è tempo di semifinali, intanto i Saracens stanno tornando

Sabato si giocano Bristol-Harlequins e Exeter-Sale, intanto i Saracens ipotecano il ritorno in Premiership

15 Giugno 2021 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Premiership: Exeter e Sale si guadagnano una semifinale anticipata

La vittoria di entrambe fa sì che nello scontro diretto dell'ultima giornata si giochi per il fattore campo. Acciacco per Sam Simmonds

8 Giugno 2021 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Wasps: contro gli Irish, la rimonta più grande di sempre della loro storia in Premiership

23 punti recuperati e preziosissimo successo in extremis per le vespe, in ottica Champions Cup

6 Giugno 2021 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Premiership: ancora tanti problemi con il virus, si tornano ad annullare le partite

Situazione delicata quando si è aperta la 21esima e penultima giornata di gioco nel massimo campionato inglese

5 Giugno 2021 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Inghilterra, Tuilagi lancia un messaggio a Eddie Jones: «Sono in forma e pronto a partire»

Il centro di origine samoana vuole tornare a vestire la maglia della nazionale, con un occhio al titolo inglese.

4 Giugno 2021 Emisfero Nord / Premiership