Giorni movimentati per i Wasps: sette positivi, ma anche un premio importante

Le vespe vedono complicare la loro preparazione alle finale di Premiership, ma festeggiano il giocatore dell’anno per la Rugby Players’ Association

Gli Wasps di Matteo Minozzi hanno dichiarato di avere avuto sette positivi (ph. Sebastiano Pessina)

Gli Wasps di Matteo Minozzi hanno dichiarato di avere avuto sette positivi (ph. Sebastiano Pessina)

Questi saranno giorni difficili da dimenticare per i Wasps, che sabato 24 ottobre giocheranno la finale di Premiership a Twickenham, ma non sanno ancora con che formazione potranno farlo e se avranno con loro quello che è stato votato giocatore dell’anno dalla Rugby Players’ Association. Iniziando dal discorso legato al XV da schierare, i Wasps hanno comunicato nella giornata di mercoledì di avere registrato sette positivi durante l’ultimo giro di test. Si tratta di quattro giocatori e tre membri dello staff tecnico, i cui nomi non sono stati rivelati, ma è stato specificato solo che sono in buone condizioni e in isolamento. Questo ovviamente complica la preparazione alla sfida contro Exeter, nella quale potrebbe esserci Matteo Minozzi che è rimasto a disposizione del club inglese e non sarà con gli azzurri a Dublino per il recupero del 6 Nazioni 2020.

Leggi anche: La meta di Matteo Minozzi nella semifinale Wasps-Bristol

Passando a cose sicuramente migliori, sempre relative ai Wasps, il flanker Jack Willis è stato nominato giocatore dell’anno dalla Rugby Players’ Association, e va così a coronare una stagione solidissima. Willis è stato nominato Man of the Match nella semifinale appena vinta contro Bristol. La sua Premiership 2019/20, lunga più di un anno, è stata eccezionale, e con 44 palle recuperate guida la classifica dei grillotalpa inglesi. Anzi, stradomina, visto che il secondo ne ha 19. Tutto questo dopo aver recuperato a un grave infortunio a livello del ginocchio nelle scorse stagioni. Infine, segnaliamo che (sempre per quanto riguarda i primi della Rugby Players’ Association) Louis Rees-Zammit è stato votato come “giovane dell’anno”, mentre Tom Curry come “giocatore della nazionale inglese dell’anno”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook e Instagram di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Premiership: Matias Moroni passa ai Newcastle Falcons

L'argentino lascia i Leicester Tigers dopo la vittoria del titolo

22 Giugno 2022 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Premiership, le formazioni della finale Leicester-Saracens e dove vederla in streaming

Squadre in campo a Twickenham: si assegna oggi il massimo campionato inglese

18 Giugno 2022 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Maro Itoje: “La retrocessione? Ci ha fatto bene sotto certi aspetti. Io mai lontano dai Saracens”

Il seconda linea della Nazionale inglese ha raccontato il lungo viaggio dei Sarries nelle ultime due stagioni, in attesa della finale con i Tigers

17 Giugno 2022 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Quanto guadagna mediamente un giocatore in Premiership?

Quali sono i ruoli più pagati? Quali quelli meno remurerativi? Ecco tutte le cifre degli stipendi per la stagione 2020/21

16 Giugno 2022 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Luca Morisi è un nuovo giocatore dei London Irish

Il centro azzurro si trasferisce in Inghilterra per un nuovo capitolo della sua carriera

15 Giugno 2022 Emisfero Nord / Premiership