Pro14: la situazione delle squadre sudafricane

Il board del Pro14, che oggi diramerà il calendario (almeno in parte), ha rilasciato un comunicato per fare chiarezza

pro14 rugby cheetahs

Pro14: la situazione delle squadre sudafricane, un rebus in via di risoluzione ph. Luca Sighinolfi

Dopo una lunga attesa, la nuova annata agonistica ovale del torneo celtico sta per prendere forma, almeno in parte (prevista la definizione solo delle prime 11 sfide, senza le sudafricane). Oggi alle ore 15 verrà infatti pubblicato il calendario relativo alla stagione 2020/2021 del Pro14. Una competizione che, mai come in questo 2020/2021, dovrà fare ovviamente i conti con numerosi fattori extracampo, fra cui quello legato alle restrizioni di viaggio per le franchigie sudafricane.

Il Board del torneo ha emesso poco fa un comunicato, nel quale fa il punto della situazione relativamente a questo argomento, ed alla partecipazione stessa delle formazioni della Rainbow Nation nel prossimo futuro.

“Il 25 agosto, il Pro14 è venuto a conoscenza del fatto che le squadre sudafricane sino al 2021 non potranno viaggiare uscendo dal loro Paese.

Il Board del torneo ha accolto con favore la notizia relativa alla ripresa delle attività ovali in Sudafrica da parte della Federazione, che è stata in grado di organizzare un primo programma per le squadre professionistiche.

Gli impegni a lungo termine della SA Rugby sono quelli di schierare due squadre nel Pro14 e, alla luce del ritiro dei Southern Kings, sono in corso discussioni sull’adempimento di questo accordo a partire dal 2021 con una squadra che sostituisca la franchigia.

Inoltre, sia il Pro14 sia SA Rugby hanno cominciato a intavolare le trattative per l’espansione del torneo nei prossimi anni (dalla stagione 2021/2022, ndr) approfondendo sempre di più una partnership che porti all’ingresso di nuove squadre sudafricane nel torneo a partire dal 2021”.

Il quadro che si potrebbe prefigurare
Nelle prossime settimane verrà quindi definita la seconda compagine che completerà il contingente dei team della Rainbow Nation per il torneo 20/21, che dovrebbe quindi rimanere con la struttura attuale, a 14 squadre, anche se resta da comprendere come, e quando, le due formazioni sudafricane riusciranno a colmare il gap numerico degli incontri disputati (potrebbero giocare tre derby nelle competizioni interne, ma le altre otto partite in meno?), potendo sfidare le europee solo nel corso del 2021.

Per quanto concerne l’eventuale ampliamento del Pro14 a 16 squadre, invece, sempre stando al comunicato del Pro14, se ne dovrebbe parlare a breve, con altre due sudafricane che potrebbero unirsi al torneo, ma a partire dalla stagione 2021/22.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Zebre, Bradley: “Un grande lavoro di squadra, ma troppi errori ci hanno condannato”

Mike Bradley analizza la prestazione delle Zebre contro Edimburgo, fra aspetti positivi e altri su cui lavorare in vista delle prossime partite.

item-thumbnail

URC: le metamorfosi di Zebre e Benetton

Rispetto ai migliori risultati della propria storia, le due franchigie hanno capovolto le loro identità

24 Ottobre 2021 United Rugby Championship
item-thumbnail

URC: nel quinto turno cadono Ulster e Munster

I risultati delle altre: Leinster ancora imbattuto, Cardiff batte i Dragons nel derby gallese, a riposo le sudafricane

item-thumbnail

URC, le Zebre fanno progressi ma gli errori sono tanti. Vince Edimburgo 27-10

I ducali lasciano tutto sul campo, ma in attacco sono ancora balbettanti. Gli scozzesi centrano il bonus a tempo scaduto

item-thumbnail

URC: la preview di Zebre-Edimburgo

Gli emiliani cercano la prima vittoria stagionale, gli scozzesi invece vogliono riconfermarsi. Kick off alle 14

item-thumbnail

Benetton Rugby, Marco Bortolami: “Ci è mancata un po’ di pazienza e lucidità in attacco”

Il tecnico ha parlato al termine della partita persa di misura contro gli Scarlets