Gli All Blacks a corto di giocatori nel Rugby Championship?

Diversi elementi chiave dei tutti neri non sembrano internazionati ad allontanarsi per dieci settimane dalle proprie famiglie

Non vedremo Beauden Barrett nel prossimo Rugby Championship con gli All Blacks? - ph. S. Pessina

Non vedremo Beauden Barrett nel prossimo Rugby Championship con gli All Blacks? – ph. S. Pessina

Può sembrare assurdo visto che la profondità è uno dei punti di forza degli All Blacks, ma nel Rugby Championship che si giocherà nei prossimi mesi i neozelandesi potrebbero avere grossi problemi nel fare la formazione. Per chi pensava che semplicemente spostando il torneo in Australia (come avvenuto negli scorsi giorni) si potessero risolvere tutti i problemi, bè la situazione non è così semplice. Il problema sostanzialmente qual è? Le dieci settimane che i giocatori dovranno trascorrere lontani da casa per partecipare al Championship. Sei, e questo è logico, saranno i weekend di gare, dunque un mese e mezzo sarà trascorso solamente all’interno del gruppo squadra per le partite. Ci sono però due settimane di quarantena da fare all’arrivo in Australia, e altre due in uscita. Si parla dunque di oltre due mesi senza contatti con le proprie famiglie, e diversi elementi chiave della Nuova Zelanda si sarebbero già tirati fuori, come riportato dal portale RNZ.co.nz.

Leggi anche: Come si giocherà il Championship e da che stati australiani verrà ospitato

Nomi tutt’altro che secondari, perché ad esempio la posizione di mediano d’apertura sarebbe falcidiata. Richie Mo’ounga ha da poco avuto il primo figlio, e non se la sentirebbe di stare lontano dalla famiglia così a lungo in un momento importante. Stesso discorso che vale per Beauden Barrett, che invece diventerà padre per la prima volta nel prossimo mese di ottobre. Anche TJ Perenara è nella stessa situazione di Mo’ounga, dunque anche la sua presenza sembra fortemente in dubbio. Sono posizioni assolutamente condivisibili, e difficilmente contestabili visto che non si sta parlando di una Coppa del Mondo, ma a sensazione questo problema potrebbe anche “ampliarsi” nelle prossime settimane, e bisognerà affrontarlo nel miglior modo possibile. Da vedere anche come verrà affrontata la doppia sfida di Bledisloe Cup a ottobre tra All Blacks e Wallabies, due match che saranno utili anche per preparare il prossimo Rugby Championship.

Leggi anche: I primi convocati dall’Australia in vista del Rugby Championship

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Rugby Championship 2020: Argentina, la marcia d’avvicinamento

Lo staff tecnico dei Pumas ha fatto il punto della situazione dal ritiro di Buenos Aires

18 Settembre 2020 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Sudafrica: infortuni gravi per un paio di stelle Springboks

Nel post sosta forzata, anche RG Snyman aveva già riportato un problema piuttosto serio al ginocchio

14 Settembre 2020 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Australia: 16 esordienti fra i primi convocati di Dave Rennie

Tredici giocatori con meno di 10 caps, tanti giovani: è l'alba di una nuova era per i Wallabies

13 Settembre 2020 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Argentina: Mario Ledesma e altri quattro giocatori sono positivi

I Pumas coinvolti dovranno seguire i protocolli del caso prima di poter tornare all'attività sul campo

11 Settembre 2020 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Rugby Championship 2020: il torneo si svolgerà in Australia

Superata l'incertezza organizzativa, le nazionali dell'Emisfero Sud si preparano a giocarsi tutto in sei giornate

11 Settembre 2020 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

L’Australia pesca in Europa: rivista la regola Giteau

I Wallabies potranno selezionare un massimo di due giocatori militanti all'estero, indipendentemente dal numero di cap

10 Settembre 2020 Emisfero Sud / Rugby Championship