Nick Williams si ritira: dice addio al rugby giocato

Il neozelandese, che nella sua carriera ha giocato anche in Italia, appende le scarpe al chiodo

Nick Williams (Photo by CHRISTOPHE SIMON / AFP)

Nick Williams dice addio al mondo del rugby giocato, all’età di 36 anni e dopo 16 anni di professionismo. Il terza linea neozelandese si congeda così dall’agonismo ovale salutando tutti dai Cardiff Blues, squadra di cui ha fatto parte sino a ieri.

L’avanti, che in carriera ha vestito anche la maglia degli Aironi per un paio di stagioni, oltre a quella degli Auckland Blues nel Super Rugby e di Munster e Ulster, sempre nel Pro14, ha affermato: “E’ triste non aver avuto un’ultima partita con la quale salutare tutti e il pubblico dell’Arms Park, ma mi rendo conto che c’erano cose più grandi di cui occuparsi”.

“Sono stato fortunato – prosegue Nick Williams – ha giocare per così tanto tempo: mai avrei immaginato questo. Ho avuto la possibilità di viaggiare e visitare tanti posti del mondo”.

“Arrivare a Cardiff e giocare per questo club è stato meraviglioso. Vincere la Challenge Cup resterà inevitabilmente il momento più importante del mio periodo, anche se quello che mi mancherà in assoluto sarà vivere la quotidianità. Sono grato a tutte le persone che hanno fatto, stanno facendo e faranno parte di questo club”.

Leggi anche, Il commovente regalo di Natale dei Cardiff Blues a Nick Williams

“Se potessi – conclude Nick Williams (77 presenze coi Cardiff Blues e 13 mete messe a referto) – continuerei a giocare, ma il mio tempo è arrivato e devo pensare a un nuovo futuro famigliare, con mia moglie che ha già sacrificato così tanto della sua vita. Quando si potrà tornare all’Arms Park, non vedrò l’ora di condividere qualche birra con i tifosi”.

Il ringraziamento del club
A prendere la parola, in rappresentanza della franchigia gallese è l’head coach John Mulvihill: “Nick è stato un enorme giocatore e una persona ancor più grande. Le sue qualità fisiche sono visibili a tutti, ma anche quelle tecniche ne facevano un ottimo rugbista. E’ stato un leader, anche se in molti non sono riusciti ad accorgersene. Gli auguriamo il meglio per il suo futuro”.

monodimensionale, penso che Kieran e gli altri membri dello staff tecnico mi abbiano fatto crescere molto come giocatore, e sono carico per vedere cosa accadrà, migliorare ancora, quindi non vedo l’ora di cominciare la prossima stagione».

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Pro14: Kinghorn e Cockerill assenti, Edimburgo orfano contro le Zebre

L'estremo, il tecnico e un fisioterapista rimangono in Scozia a causa di un ritardo nel risultato dei tamponi

23 Gennaio 2021 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Le altre di Pro14: è il giorno di Munster-Leinster

Nell'improvvisata giornata di recuperi, intanto, i Cardiff Blues battono gli Scarlets

23 Gennaio 2021 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Scozia, chi viene e chi va da Glasgow ed Edimburgo

Huw Jones destinato ad oltrepassare la Manica, mentre Sam Johnson e Blair Kinghorn sono due conferme importanti per le franchigie

20 Gennaio 2021 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Pro14: Glasgow batte Edinburgh con l’aiuto del treno

I padroni di casa vincono di uno allo Scotstoun, grazie anche alle prodezze di un macchinista misterioso

17 Gennaio 2021 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Cardiff Blues: John Mulvihill lascia il ruolo da head coach con effetto immediato

L'allenatore e il club si separano al termine di un momento molto complicato

5 Gennaio 2021 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Pro14: Leinster sconfitto dopo 616 giorni

I risultati delle altre: Ulster ora guida la conference A, derby di noia in Scozia

3 Gennaio 2021 Pro 14 / Altri club