Il punto sul rugby francese: si va verso un Top 16?

Oltralpe iniziano a riflettere anche sulla prossima stagione

Toulon’s fly-half Louis Carbonel (R) celebrates after scoring during the French Top 14 rugby union match between RC Toulon (RCT) and Stade Francais Paris (SFP) on March 1, 2020, at the Mayol Stadium in Toulon, southeastern France. – Toulon won 19-18. (Photo by GERARD JULIEN / AFP)

In queste settimane senza rugby giocato anche oltralpe, con il massimo campionato attualmente fermo, le istituzioni rugbistiche francesi sono costantemente all’opera, anche se in un clima di incertezza. Un’incertezza legata alla situazione del virus, e alle decisioni conseguenti da prendere, soprattutto riguardo le due prime divisioni: il Top14 ed il Pro D2.

Il 18 marzo scorso la LNR ha optato per sospendere i campionati, in attesa che gli organi predisposti definiscano una soluzione al caso, con l’esito in tal senso che dovrebbe arrivare il 7 aprile, quando LNR esprimerà il suo verdetto.

Nel frattempo saranno valutate varie opzioni, anche in base a come si evolverà la pandemia.
Alain Gaillard, presidente di TECH XV – il sindacato degli allenatori di rugby –  ha fatto sapere che “fino ad ora si è lavorato ad un ipotetico recupero, ma non ancora su un eventuale congelamento o cancellazione dei campionati”.

Tuttavia il protrarsi del virus rende poco concreta l’idea di un recupero, e ciò che comincia a balenare negli ambienti francesi sembrerebbe portare ad uno scenario nel quale non ci saranno retrocessioni, ma solo promozioni. La massima competizione francese allora allargherebbe la sua rosa complessiva a sedici squadre.

A tal proposito si sono espressi anche Christophe Urios e Philippe Tayeb. Il primo, allenatore di Bordeaux – capolista in Top 14 -, si è detto favorevole a non relegare nessuna squadra dichiarando che “non si può chiedere ad una squadra di giocare una partita da dentro fuori -come può essere un play out- dopo tre mesi di inattività”.

Tayeb, invece, presidente di Bayonne – squadra che sta facendo bene in campionato e che vive di un budget inferiore rispetto ad altre realtà – ha sostenuto sulle colonne dell’Equipe come una retrocessione possa essere considerata “inappropriata per un club, in queste condizioni, senza la possibilità di chiudere il torneo” e aggiunge che “ci si trova davanti ad un processo psicologico ed umano, non sportivo. Condannare un club ad una serie inferiore vorrebbe dire punirlo due volte: sportivamente ed economicamente”.

Si andrà dunque verso un’edizione di Top16 la prossima stagione? Non è ancora certo.
Esiste, tuttavia, un precedente nel quale il torneo è stato allargato a sedici squadre e risale al 2005.

L’aggiunta di altre due squadre prolungherebbe la regular season a trenta giornate dando anche la chance ai club di aver qualche introito economico in più, con le due partite casalinghe che si aggiungerebbero.

Un Top 16, ad oggi, sembrerebbe una soluzione plausibile stando anche al fatto che, come scrive l’Equipe, “à circonstance exeptionnelle, solution exeptionnelle”.

Lorenzo Montemauri

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Tolosa mette insieme la seconda linea più alta della storia del rugby

Mercato sempre caldo in Francia, con Bayonne che annuncia l'arrivo di un fumantino talento australiano proveniente dalla NRL

31 Maggio 2020 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Nel Top 14 ci si muove per fronteggiare la crisi

Tre squadre hanno comunicato che nella prossima stagione ci saranno tagli importanti a giocatori e staff tecnico

28 Maggio 2020 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Il Top 14 del 2010: l’indimenticabile prima volta di Clermont

Dopo una serie lunghissima di finali perse finalmente il paradiso per la squadra di Gonzalo Canale

24 Maggio 2020 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Bismarck Du Plessis è immortale: rinnova per altri due anni col Montpellier

Il sudafricano farà ancora parte del roster del club francese

20 Maggio 2020 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Il mercato è in movimento anche in Irlanda

Ulster conferma un paio di pezzi pregiati, Connacht potrebbe innestare un paio di elementi da Munster

12 Maggio 2020 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Top 14: Kurtley Beale giocherà al Racing 92

L'estremo lascia l'Australia per andare ad infoltire la truppa dei "dissidenti" parigini

12 Maggio 2020 Emisfero Nord / Top 14