Folau-Australia: ecco l’accordo. Il giocatore e la Federazione interrompono il contenzioso legale

Nelle dichiarazioni e nel comunicato non si fa però alcun riferimento alla carriera sportiva del giocatore

folau australia

ph. Jason Reed/Action Images

Dopo lunghe giornate di trattative e tentativi di dialogo, Israel Folau e la Federazione Australiana sono giunti ad un accordo in merito al contenzioso legale che era in atto da otto mesi circa.

Il giocatore ha deciso di ritirare la causa presso il tribunale rilasciando insieme alla Federazione una dichiarazione congiunta, che non fa riferimento però ai termini dell’intesa trovata, secondo i canoni della riservatezza: “Rugby Australia, NSW Rugby e Israel Folau hanno oggi risolto la controversia legale in seguito al licenziamento di Israel Folau, dopo la pubblicazione di un messaggio religioso sui social media – si legge – un post che rispecchiava le convinzioni religiose sostenute in maniera sincera dal Signor Folau, il quale non intendeva danneggiare o offendere nessuna persona caricando quei contenuti”.

“Il signor Folau vuole che tutti gli australiani sappiano che non è favore di discriminazioni di alcun tipo nei confronti di alcuna persona, sulla base della loro sessualità, e che condivide l’impegno di Rugby Australia nei confronti dell’inclusione e della diversità.
Rugby Australia e New South Wales Rugby non sono in alcun modo d’accordo con il contenuto dei post pubblicati: l’inclusione è uno dei valori fondamentali del rugby e poichè accoglie tutte le persone all’interno dello stesso, inclusi tutti i membri della comunità LGBTI”.

“Anche se non era intenzione della Federazione, l’ARU si scusa per qualsiasi possibile danno recato a Folau, ma allo stesso tempo Folau si scusa per qualsiasi danno causato”.

“Rugby Australia e Folau  – concludono – si augurano bene per il futuro. Le parti non intendono commentare ulteriormente le condizioni della loro transazione in quanto sono riservate”.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Il ritorno in campo di Ma’a Nonu (e Hosea Gear) in un contesto unico tutto neozelandese

La leggenda degli All Blacks ha giocato in un match di Heartland Championship, divertendosi come un bambino il giorno di Natale...

19 Ottobre 2021 Emisfero Sud
item-thumbnail

L’infinito Ma’a Nonu torna in campo a 39 anni. E con lui un altro ex-All Black…

Sabato ci saranno due debutti molto particolari nell'Heartland Championship, con il centro che è tornato a una condizione...

14 Ottobre 2021 Emisfero Sud
item-thumbnail

La redenzione di Quade Cooper

Il mediano d'apertura racconta del suo ritorno fra i Wallabies e di come è stato tornare in campo a livello internazionale

11 Ottobre 2021 Emisfero Sud
item-thumbnail

All Blacks: il capitano Sam Cane è tornato in campo dopo sei mesi

Il terza linea ha giocato quasi un'ora in un match dell'Heartland Championship. Ecco la sintesi e le sue parole

9 Ottobre 2021 Emisfero Sud
item-thumbnail

In Nuova Zelanda sono preoccupati per la salute di Sam Cane

Le condizioni del terza linea sono sempre sotto la lente d'ingrandimento. Si solleva il tema dell'essere capitano

7 Ottobre 2021 Emisfero Sud
item-thumbnail

Rugby Championship 2021: ecco il XV del torneo secondo Planet Rugby

Quade Cooper "si prende" la maglia come miglior apertura della manifestazione

5 Ottobre 2021 Emisfero Sud / Rugby Championship