L’australiano Samu Kerevi non è stato sanzionato per questo colpo a Halfpenny

Per l’arbitro O’Keeffe non era un intervento nemmeno da calcio di punizione. Nessuna citazione nemmeno per il commissioner

ph. Reuters

Per il Test Match contro l’Italia a Padova, l’Australia potrà avere a disposizione anche Samu Kerevi. Il centro dei Wallabies non ha ricevuto alcuna sanzione – né dall’arbitro, né successivamente – per aver colpito al volto Leigh Halfpenny con la spalla, dopo un tentativo andato a vuoto di bloccare un calcio di liberazione dell’estremo gallese, al 73′ DI Galles-Australia.

Ben O’Keeffe, il direttore di gara neozelandese, ha giudicato inevitabile e accidentale il contatto tra i due giocatori e non ha chiamato in causa il TMO; allo stesso modo, il Citing Commissioner non ha segnalato nulla nei giorni seguenti, nonostante Halfpenny non abbia superato il protocollo per le commozioni cerebrali e di conseguenza non abbia potuto concludere il match.

Pur essendo involontario, il gesto di Kerevi sembra rientrare in quelle azioni giudicate come “reckless” da World Rugby, quindi imprudenti, sconsiderati e punibili almeno con un cartellino giallo, specie perché il colpo ricevuto dal giocatore è alla testa. O’Keeffe invece non ha fischiato nemmeno un calcio di punizione.

“È incredibile, come si può pensare che non fosse una fallo? – ha detto Neil Jenkins, skills coach del Galles, in conferenza stampa – Leigh non va giù con poco, è un giocatore tosto e si alza sempre per continuare a giocare. Per farlo restare a terra e non fargli superare un HIA, sicuramente ci deve essere stato un contatto duro con la testa”.

Kerevi, numero 13 di 25 anni, era tornato a disposizione di Cheika per l’ultima sfida di Bledisloe Cup contro gli All Blacks, riprendendosi poi la maglia da titolare proprio in occasione della partita contro il Galles a Cardiff. Vista anche l’assenza di Kuridrani, in teoria la scelta principale come secondo centro, il ruolo di Kerevi assume un’importanza ancora maggiore nei piani del CT dei Wallabies, che avrebbe perso un’importante arma offensiva in caso di potenziale squalifica.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Test match: l’Irlanda batte ancora il Galles (19-10)

La prova generale per il Giappone regala a Best e Schmidt una vittoria nell'ultima a Dublino. Verdi in testa al ranking mondiale per la prima volta. E...

7 Settembre 2019 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Test Match: l’Australia supera Samoa 34-15

Prestazione comunque incoraggiante dei samoani a Parramatta. Wallabies a segno con sei mete

7 Settembre 2019 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Test Match: gli All Blacks dilagano contro Tonga

Il team di Steve Hansen segna 14 mete e non lascia scampo agli isolani, sconfitti 92-7

7 Settembre 2019 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Test Match: Irlanda e Galles si giocano (anche) la testa del ranking mondiale

Per Rory Best e Joe Schmidt sarà l'ultima davanti al pubblico di Dublino. In campo squadre con tanti titolari, diretta streaming su DAZN

7 Settembre 2019 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Test Match: La Scozia chiude la sua estate pre-mondiale battendo la Georgia

Al BT Murrayfield finisce 36-9, ma i Dark Blues ingrossano il tabellino solo nei minuti finali. Apprensione per l'infortunio di Jamie Ritchie che potr...

6 Settembre 2019 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Test Match: tutto facile per il Sudafrica in Giappone

Tripletta di Mapimpi, doppietta di Kolbe e il solito puntuale Herschel Jantjies. Per i nipponici non c'è scampo

6 Settembre 2019 6 Nazioni – Test match / Test Match