Pro14: Benetton, i cinque punti non sono negoziabili contro i Kings

I Leoni tornano a Monigo dopo quasi un mese e hanno un solo risultato a disposizione. Calcio d’inizio alle ore 20

benetton treviso rugby hayward

Benetton-Kings del 7 ottobre 2017 (ph. Ettore Griffoni)

Il Benetton sembra essersi lasciato alle spalle uno dei periodi – sulla carta – più complicati della stagione. Tre trasferte consecutive sono una rarità nel calendario di una squadra di Pro14, e i Leoni possono tornare al Monigo anche con tanti motivi per sorridere nonostante le tre sconfitte.

Dopo le vittorie consecutive contro Dragons e Cardiff, uno 0/3 lontano dall’Italia non era la previsione più catastrofica per i biancoverdi considerando il livello delle avversarie, ma il modo in cui sono maturate ha lasciato allo stesso tempo rimpianti (l’insufficiente difesa contro Scarlets e soprattutto Edimburgo) e diversi motivi per sorridere (attacco, tenuta mentale e fisica) alla squadra di Kieran Crowley, a cui si può riconoscere un’assodata caratura internazionale per il rendimento tenuto finora.

Qualche considerazione in più da allenatori e media esteri, ovviamente, non può bastare: per il Benetton è arrivato il momento di tornare a vincere, magari con 5 punti da mettere in cassaforte per la classifica, dove Ulster e Edimburgo – i target dei Leoni per pensare di accedere ai playoff, sia di lega sia per la Champions – sono a 16 punti ma avendo già giocato le proprie partite. Contro i Kings, insomma, il bottino pieno non è negoziabile.

I sudafricani di Port Elizabeth sono sempre la squadra più debole del lotto, ma sotto la guida di Deon Davids stanno facendo piccoli e graduali progressi, tanto da vincere contro i Warriors due settimane fa per 38-28. In trasferta, in ogni caso, sembrano ancora ben lontani dall’essere una minaccia per formazioni più attrezzate come il Benetton, che per fiaccare le resistenze degli ospiti dovrà innanzitutto tornare ad avere il pallone in mano per più tempo: dopo aver avuto la superiorità contro Scarlets e Ospreys, i veneti hanno avuto un possesso del 32%, riuscendo a marcare comunque ben cinque mete.

Contro una difesa non certo irresistibile, e che può facilmente scivolare nell’indisciplina (15 calci contro nell’ultimo match), il Benetton potrebbe fare il grosso del lavoro anche solo lavorando ai fianchi i Kings, per poi attivare delle armi potenzialmente devastanti in questo contesto come Ratuva e Ioane. In mezzo al campo, inoltre, sarà molto interessante vedere come si combineranno insieme Luca Morisi e Ignacio Brex, probabilmente la coppia di centri più intrigante del Benetton per qualità tecniche e fisiche.

Il pacchetto di mischia è roccioso e di grande fisicità, ma a causa di diversi infortuni un po’ corto in alcuni ruoli: in prima linea sono infortunati quattro tallonatori su cinque, con Alberto De Marchi indicato infatti come riserva per Bigi; in terza linea, Crowley si è affidato al permit player Michele Lamaro in panchina, con il ragazzo del Petrarca pronto a fare il suo esordio a questi livelli.

Più della profondità, in ogni caso, il dilemma per lo staff tecnico sarà rappresentato dalla difesa. I Kings, come dimostrato a Port Elizabeth lo scorso marzo, possono essere un reale pericolo quando attaccano in contropiede o attivano le gambe di Banda, Basson e Penxe, trovando magari spazi al largo. Proprio dove la retroguardia del Benetton ha sofferto di più in Scozia, contro Edimburgo. Le armi offensive del Benetton, in ogni caso, sembrano essere una garanzia di successo.

L’ultimo precedente

La prima e unica gara giocata a Monigo, il 7 ottobre di un anno fa, fu piuttosto agevole per il Benetton, che si impose sui Kings per 31-3 davanti al proprio pubblico in una delle partite con la maggiore affluenza di spettatori allo stadio. I biancoverdi marcarono quattro mete, l’ultima – quella del bonus – all’ultimo minuto con Traorè.

Giocatore da seguire

Federico Ruzza è entrato due volte dalla panchina in campionato, giocando due scampoli di partita da 9 e 11 minuti, e ha disputato 80 minuti contro gli Ospreys senza lasciare un segno indelebile. Contro i Kings, il seconda linea padovano può dare una scossa alla sua personale stagione e guadagnare qualche posto nelle gerarchie di Crowley, dove sembra un po’ dietro rispetto ai titolari.

Calcio d’inizio alle ore 20, diretta streaming su DAZN

Benetton: 15 Jayden Hayward, 14 Ratuva Tavuyara, 13 Ignacio Brex, 12 Luca Morisi, 11 Monty Ioane, 10 Tommaso Allan, 9 Dewaldt Duvenage, 8 Robert Barbieri (c), 7 Abraham Steyn, 6 Sebastian Negri, 5 Federico Ruzza, 4 Alessandro Zanni, 3 Tiziano Pasquali, 2 Luca Bigi, 1 Nicola Quaglio
A disposizione: 16 Alberto De Marchi, 17 Derrick Appiah, 18 Simone Ferrari, 19 Irné Herbst, 20 Michele Lamaro, 21 Edoardo Gori, 22 Ian McKinley, 23 Alberto Sgarbi

Southern Kings: 15 Masixole Banda, 14 Yaw Penxe, 13 Harlon Klaasen, 12 Berton Klaasen, 11 Bjorn Basson, 10 Martin Du Toit, 9 Godlen Masimla, 8 Ruaan Lerm, 7 Andisa Ntsila, 6 CJ Velleman, 5 John-Charles Astle, 4 Schalk Oelofse, 3 Luvuyo Pupuma, 2 Michael Willemse (c), 1 Justin Forwood
A disposizione: 16 Alandre Van Rooyen, 17 Lupumlo Mguca, 18 Rossouw De Klerk, 19 Bobby De Wee , 20 Marthinus Burger, 21 Ruan Van Rensburg, 22 Ntabeni Dukisa, 23 Tristan Blewett

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Challenge Cup: la formazione del Benetton per la trasferta contro gli Harlequins

Tre cambi per Crowley, che deve rinunciare a Barbini e Bigi per la trasferta a Londra

14 dicembre 2018 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Un nuovo acquisto neozelandese per il Benetton

Un arrivo "già previsto per le prossime due stagioni", ha detto Antonio Pavanello, ma anticipato vista la situazione di Nasi Manu

13 dicembre 2018 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Tra ovale e passioni: intervista a Marco Lazzaroni

L'avanti biancoverde si racconta, parlando non solo di palla ovale

12 dicembre 2018 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Benetton: la tribuna est è solo il primo passo di un nuovo Monigo

Ampio progetto di sviluppo per la casa dei Leoni: uno stadio rinnovato e moderno

11 dicembre 2018 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Benetton Rugby: le mete dei Leoni nel successo sugli Harlequins

Le straordinarie giocate di Barbini ed Hayward, finalizzate superbamente da Luca Sperandio e Monty Ioane

10 dicembre 2018 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Benetton, Kieran Crowley: “Una grande giornata per il rugby italiano”

Le dichiarazioni dell'head coach neozelandese e del Man of the Match dopo la vittoria sugli Harlequins

9 dicembre 2018 Pro 14 / Benetton Rugby