Rugby e regole: dall’Inghilterra propongono il “Cartellino Nero”

Una proposta di stampo anglosassone che servirebbe a impartire penalità, senza andare a rompere la parità numerica

ph. Dylan Martinez/Action Images

Tenetevi forte perchè la proposta è alquanto bizzarra. Dall’Inghilterra qualcuno rilancia, mutuandola dal football gaelico, l’introduzione nel rugby del cartellino nero.
In Francia qualche mese fa avevano avanzato la proposta del cartellino blu (o azzurro), per motivi medici e di tutela dei giocatori, qui invece la volontà è diversa: preservare la parità numerica all’interno del campo riducendo cartellini gialli e rossi.

La Premiership e il rugby internazionale: un termometro che ha fatto arrabbiare
Molti addetti ai lavori ed ex rugbisti che hanno giocato nel campionato domestico inglese sono certi: per preservare eccessivamente la sicurezza degli atleti, a volte, si fa un abuso di cartellini. Esagerazioni che alla lunga fanno perdere interesse su molti match, visto che “rompere la parità numerica” può spesso equivalere a compromettere o perdere la partita (guardando in casa nostra non bisogna andare molto lontano, basti pensare al Benetton contro gli Scarlets, ndr).
Una “protesta” che è montata considerando anche l’ultimo giugno internazionale con i casi di Benjamin Fall (espulso durante la seconda partita della serie tra All Blacks-Francia, ma poi non squalificato dalla Commissione Disciplinare) e Israel Folau (ammonito nel terzo match della serie fra Australia-Irlanda e poi fermato per una settimana in sede disciplinare).

A cosa servirebbe quindi il cartellino nero?
Il provvedimento servirebbe a espellere dal terreno di gioco chi, secondo l’arbitro, venga ritenuto colpevole di un fallo che magari è ai limiti del regolamento (o leggermente sopra di esso), senza di fatto però privare la squadra che lo subisse della parità numerica.
Il giocatore allontanato dal campo non potrebbe più far parte quindi della contesa, ma verrebbe sostituito con un elemento della panchina.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

OnRugby Relive: Francia-All Blacks, Rugby World Cup 1999

Rivivi la semifinale della Coppa del Mondo di fine millennio scorso

4 Aprile 2020 News
item-thumbnail

Tito Tebaldi a 360 gradi, tra leoni, gioie e delusioni azzurre e futuro

Abbiamo parlato con il numero 9 dei Leoni di Nazionale, contratto e situazione attuale

4 Aprile 2020 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

OnRugby Relive: Leinster v Benetton Treviso, Pro14 2017/18

Rivediamo una delle partite più importanti nella storia trevigiana: il primo successo in casa del grande Leinster

4 Aprile 2020 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Il Cinque Nazioni 1998: un affare conteso tra Francia e Inghilterra

Ventidue anni fa bleus e inglesi dominarono (quasi) tutte le avversarie in un Torneo con risultati roboanti

4 Aprile 2020 Terzo tempo
item-thumbnail

Correre una maratona in giardino? Ryan Jones ci prova

L'ex capitano del Galles cercherà di correre 42.195 metri per raccogliere fondi in modo da combattere l'emergenza in corso

4 Aprile 2020 Terzo tempo
item-thumbnail

Elezioni federali: si va verso lo slittamento al 2021

"È inevitabile che i presidenti federali rimangano in carica fino ai Giochi di Tokyo 2021" dice il Presidente del CONI Malagò

4 Aprile 2020 Rugby Azzurro / Vita federale