Pro14: il Benetton è gagliardo e batte in rimonta (27-25) degli ostici Cardiff Blues

Tommaso Allan è il mattatore di Monigo, con una meta e la trasformazione del successo

benetton 2018

ph. Ettore Griffoni

Benetton Rugby e Cardiff Blues si affrontano a Monigo per la seconda giornata del Guinness Pro14 2018, a caccia di conferme dopo un turno di debutto che ha dato indicazioni confortanti per entrambe i team, nonostante Navidi e compagni abbiano perso, in casa, contro Leinster, con un passivo ridottissimo (un solo punticino, 32-33).

La partita è intensa e gradevole sin dai primi minuti, con i Leoni che azzannano per primi la preda, andando in vantaggio al dodicesimo di gioco grazie al piazzato di Tommaso Allan, solo pochi giri d’orologio dopo che un’azione fantastica del Benetton, corroborata dal lavoro sopraffino di diversi interpreti veneti, venisse vanificata da un prodigioso intervento di un difensore gallese, in extremis, per portare Ioane fuori dal campo. Cardiff, poi, pareggia dalla piazzola, con il calcio di Evans, prima di soccombere al cospetto della giocata superba, tutta firmata dalla cerniera mediana dei padroni di casa: Tebaldi, ancora una volta tra i migliori in campo, dentro i 22 avversari, pennella un calcetto perfetto alle spalle della difesa gallese, con l’ovale arpionato e trasformato in oro da Tommaso Allan, per la prima meta della serata. La stessa apertura azzurra trasforma e manda Treviso su un confortevole e meritato 10-3.

I Leoni continuano a macinare attacchi sferzanti, mostrando una costante ricerca della continuità d’azione, con offload complessi ma raramente forzati. Cardiff reagisce da grande squadra, e negli ultimi dieci minuti del primo tempo mette addirittura la freccia. Prima arriva il pareggio con una meta tecnica al minuto 33, poi, dopo un giallo a Barbieri per un intervento a gomito alto, anche il sorpasso con il doppio piazzato del solito Evans, per il 10-16 con cui si va alla pausa lunga.

Nella ripresa, il primo squillo giunge al minuto 50. Ratuva e Ioane seminano il panico creando un paio di break notevoli, la difesa ospite ci mette una pezza, ma sull’abbrivio dell’attacco, Hayward allarga l’ovale su Steyn che può timbrare la seconda meta trevigiana della serata proprio alla bandierina. Alla converte ed i Leoni tornano a mettere la testa davanti 17-16. Improvvisamente, l’indisciplina diventa assoluta protagonista del match, con qualche fallo di troppo, da una parte e dall’altra, che innesca una girandola di penalty, che porta Cardiff avanti (20-22), a dieci minuti dal termine.

Anscombe è caldissimo, ed al 73esimo infila il terzo calcio di punizione del suo match, fissando il punteggio sul 25-20 esterno. Treviso si scuote, e nel finale attacca in modo furioso, costringendo gli ospiti ad innumerevoli falli, che al minuto 79 portano al giallo di Robinson. In superiorità numerica, i ragazzi di Crowley, chiamano tre mischie consecutive, nelle quali il pacchetto degli avanti veneti ara in modo netto i rivali di Cardiff, abili, però, a spendere falli professionali, “meritandosi”, al minuto 83, anche un secondo giallo, comminato a Gill. Il Benetton Rugby non si scompone, e al minuto 85 riesce a conquistare il pari con la meta al largo,  di Ioane. Allan è precisissimo nella trasformazione e manda in paradiso Monigo, regalando al Benetton il successo per 27-25. Il secondo consecutivo in apertura di torneo.

Il tabellino

Benetton: 15 Jayden Hayward, 14 Ratuva Tavuyara, 13 Tommaso Benvenuti, 12 Luca Morisi, 11 Monty Ioane, 10 Tommaso Allan, 9 Tito Tebaldi, 8 Robert Barbieri, 7 Sebastian Negri, 6 Abraham Steyn, 5 Dean Budd (c), 4 Marco Fuser, 3 Tiziano Pasquali, 2 Hame Faiva, 1 Nicola Quaglio;
A disposizione: 16 Engjel Makelara, 17 Cherif Traore, 18 Simone Ferrari, 19 Irne Herbst, 20 Marco Lazzaroni, 21 Marco Barbini, 22 Dewaldt Duvenage, 23 Marco Zanon;

mete: Allan (28′), Steyn (50′), Ioane (85′)
trasformazioni: Allan (28′, 51′, 85′)
punizioni: Allan (11′, 54′)

Cardiff Blues: 15 Matthew Morgan, 14 Jason Harries, 13 Rey Lee-Lo, 12 Willis Halaholo, 11 Owen Lane, 10 Jarrod Evans, 9 Lloyd Williams, 8 Nick Williams, 7 Ellis Jenkins (c), 6 Josh Turnbull, 5 Rory Thornton, 4 George Earle, 3 Dmitri Arhip, 2 Kristian Dacey, 1 Brad Thyer;
A disposizione: 16 Ethan Lewis, 17 Rhys Gill, 18 Dillon Lewis, 19 Josh Navidi, 20 Olly Robinson, 21 Tomos Williams, 22 Gareth Anscombe, 23 Garyn Smith;

mete: meta tecnica (33′)
trasformazioni:
punizioni: J. Evans (20′, 37′, 41′), Anscombe (57′, 69′, 72′)

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Benetton Rugby: le mete dei Leoni nel successo sugli Harlequins

Le straordinarie giocate di Barbini ed Hayward, finalizzate superbamente da Luca Sperandio e Monty Ioane

10 dicembre 2018 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Benetton, Kieran Crowley: “Una grande giornata per il rugby italiano”

Le dichiarazioni dell'head coach neozelandese e del Man of the Match dopo la vittoria sugli Harlequins

9 dicembre 2018 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Challenge Cup: il Benetton Rugby vince una gara pazzesca sugli Harlequins

I Leoni si impongono 26-21 con un finale incredibile

8 dicembre 2018 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Challenge Cup: Benetton Rugby alla prova Harlequins

Un successo interno contro i londinesi è necessario per recuperare quanto perso ad Agen

8 dicembre 2018 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Challenge Cup: la formazione del Benetton per affrontare gli Harlequins

Rientrano tanti dei nazionali impegnati con l'Italia a novembre. Fuori Allan, in mediana McKinley e Tebaldi

7 dicembre 2018 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Michele Lamaro, chi ben comincia…

L'impiego del permit player 20enne con il Benetton dice molto delle sue potenzialità e del suo possibile futuro

5 dicembre 2018 Pro 14 / Benetton Rugby