Tommaso Allan e Carlo Canna, le percentuali dalla piazzola rispetto a un anno fa

Un’analisi sui numeri dei principali calciatori azzurri, impegnati in maniera piuttosto diversa in questa stagione

ph. Sebastiano Pessina

Tommaso Allan e Carlo Canna sono i due mediani d’apertura che si sono divisi la maglia numero 10 azzurra negli ultimi anni. Il ritorno in Italia dell’italo-scozzese al Benetton Treviso, poi, ha stretto ulteriormente la lente d’ingrandimento sul dualismo tra l’ex Perpignan e il mediano delle Zebre: se nel 2016/2017 le gerarchie di Conor O’Shea non sembravano ancora chiare, lo sono diventate – e anche con una decisione forse inaspettata – nell’ultima stagione, quando Allan si è preso la maglia da titolare a partire dal Sei Nazioni in poi lasciando solo scampoli di minuti (ma non sempre) al beneventano.

Nelle franchigie e in nazionale, ad entrambi spetta anche il delicato compito di piazzare, a cui non sempre hanno assolto al meglio nei primi anni di militanza con la maglia azzurra. Avvicinandosi alla propria maturità agonistica (Allan ha 25 anni, Canna va per i 26), tutti e due però sembrano dimostrare di poter raggiungere una maggiore solidità come calciatori delle rispettive squadre e della nazionale, come evidenziano anche i dati sulle percentuali al piede in crescita – più spiccata per Allan, molto meno per Canna – nel 2017/2018 rispetto alla stagione precedente.

Allan ha mantenuto sia in franchigia sia in nazionale una percentuale decisamente alta, sopra l’80%, poco superiore a quella di Owen Farrell, Jonathan Sexton e Leigh Halfpenny (tutti tra il 79 e l’80%) per fare un raffronto con tre dei migliori al mondo nel fondamentale dell’Emisfero Nord impegnati nel Sei Nazioni. Va sottolineato, in ogni caso, come le percentuali di Allan si basino su un campione più ridotto rispetto a quello dei tre sopraccitati e anche rispetto a quello di Canna, il cui numero di tentativi (91) si avvicina di più invece a quelli di Sexton, Farrell e Halfpenny.

I numeri

2016/2017

Tommaso Allan

Benetton Treviso: 32/44 (72,72%)
Italia: 14/17 (82,35%)
Totale: 46/61 (75,41%)

Carlo Canna

Zebre: 43/59 (72,88%)
Italia: 14/17 (82,35%)
Totale: 57/76 (75%)

2017/2018

Tommaso Allan

Benetton Treviso: 22/26 (84,62%)
Italia; 18/22 (81,82%)
Totale
: 40/48 (83,33%)

Carlo Canna

Zebre: 59/80 (73,74%)
Italia: 10/11 (90,91%)
Totale: 69/91 (75,82%)

In carriera (solo Benetton, Zebre e Italia)

Tommaso Allan – 131/169 (77,51%)
Carlo Canna – 176/261 (67,43%)

I dati sono tratti da rugby.statbunker.com

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

La piccola rivoluzione del rugby femminile italiano

La FIR vuole incentivare lo sviluppo del rugby femminile a quindici, e adotterà la formula X Rugby proposta da World Rugby

20 luglio 2018 Rugby Azzurro / Nazionale femminile
item-thumbnail

Matteo Pratichetti ha annunciato il suo ritiro dal rugby

La decisione è arrivata a seguito dei persisteni problemi alle vertebre cervicali. Il centro aveva giocato 24 volte in nazionale

20 luglio 2018 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

FIR e Credito Sportivo firmano la convenzione per l’impiantistica

Siglato l'accordo che riguarda riqualificazioni di strutture e acquisti di attrezzature per l'alto livello

18 luglio 2018 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Dietro le quinte della nazionale: intervista con il video analyst David Fonzi

Da un decennio con gli azzurri, Fonzi ci ha spiegato suo lavoro, le tecnologie utilizzate e l'approccio ideale da avere con questo strumento.

17 luglio 2018 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Dove giocheranno gli azzurrini dell’ultimo Mondiale Under 20?

24 su 30 saranno impegnati nel massimo torneo italiano. Iachizzi resta a Perpignan, in due entreranno in Accademia

16 luglio 2018 Rugby Azzurro
item-thumbnail

Qual è l’identità dell’Italia?

Rispetto ad altre nazionali, gli azzurri stanno faticando a sviluppare una propria personalità complice una serie di fattori

9 luglio 2018 Rugby Azzurro / La Nazionale