Pacific Nations Cup: le Fiji battono la Georgia e vincono il trofeo

A Suva i padroni di casa dominano il secondo tempo contro i Lelos. Successo per Tonga contro le Samoa

fiji

ph. Sebastiano Pessina

La sfida più attesa della seconda giornata della Pacific Nations Cup 2018 era quella tra Fiji e Georgia, vittoriose una settimana fa e tra le nazionali più competitive della seconda fascia. Due anni fa ad imporsi furono gli europei per 3-14, ma questa volta gli oceanici si prendono la rivincita e ristabiliscono le gerarchie battendo i caucasici per 37-15 grazie ad un grande secondo tempo.

Eppure, già l’inizio era stato di marca figiana: al 14′ Seniloli marca la prima meta dopo un’inaspettata arata in mischia dei figiani su un ingaggio con introduzione a favore dei georgiani sui loro 5 metri, con l’ex Benetton che raddoppia poco più tardi su break di Radradra (10-3). La riscossa georgiana parte al 23′ con la meta di Giorgiadze da maul, con gli ospiti che si installano con regolarità nella metà campo avversaria. A fine primo tempo, alla fine, i Lelos concretizzano: break di Khmaladze in mezzo al campo, palla allargata per Todua e meta del 10-15 al 39‘.

Saranno gli ultimi punti della Georgia, perché nel secondo tempo segnano solo i figiani a partire dal 48′: Vatubua riceve da primo uomo dopo una mischia sui 5 metri e va oltre per il 17-15. Nadolo allunga dalla piazzola sul +5, prima dell’accelerazione decisiva nell’ultimo quarto. Al 62′, Lomani segna la quarta meta per i padroni di casa dalla corta distanza, dopo un carica di Nadolo da mischia, allungando in maniera definitiva.

I georgiani non riescono più a rendersi pericolosi e al 78′ ancora Lomani punisce, schiacciando alla bandierina dopo uno scambio con Nagusa su situazione di gioco rotto. A tempo scaduto, il pallone cambia proprietario un paio di volte e alla fine l’ultima parola è ancora degli isolani: a suon di offload (Goneva e Nakarawa grandi protagonisti), i padroni di casa risalgono il campo entrando nei 22 georgiani, che commettono fallo; Nadolo batte velocemente e di potenza marca il 37-15 finale. Le Fiji si aggiudicano il trofeo.

Tonga – Samoa: nel match che ha aperto il turno, i tongani vincono 28-18 dominando la sfida per gran parte del tempo. Le mete di Takulua e Vuna incanalano già la partita nel primo tempo, conclusosi sul 17-6; nella ripresa il piede di Takulua e la marcatura di Latu arrotondano il punteggio sul 28-6, prima della reazione nel finale delle Samoa che marcano due volte negli ultimi cinque minuti con Fidow e Matavao.

Classifica Pacific Nations Cup: Fiji 10, Tonga 5, Georgia 4, Samoa 1

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Il Portogallo torna nel Rugby Europe Championship

Nel playoff contro la Germania, i lusitani hanno espugnato Francoforte conquistando la promozione nella massima serie

item-thumbnail

Warren Gatland sfiderà il Galles alla guida dei Barbarians

Al Principality Stadium di Cardiff, il 30 novembre, si terrà una doppia sfida Galles-Barbarians sulla fasariga di quanto accaduto a Twickenham, con l'...

item-thumbnail

L’Inghilterra ha vinto le due sfide contro i Barbarians

Vittoria netta per le donne. Selezione maschile trascinata da Alex Dombrandt e Marcus Smith (26 punti)

item-thumbnail

Inghilterra-Barbarians, doppia sfida a Twickenham

La selezione femminile affronterà per la prima volta quella inglese. A seguire, spazio agli uomini con tante stelle in campo

item-thumbnail

La rosa definitiva dei Barbarians per la sfida contro l’Inghilterra

Pat Lam ha convocato 23 giocatori da nove Paesi e undici club diversi. A Twickenham si gioca il 2 giugno

item-thumbnail

Inghilterra: una selezione sperimentale per affrontare i Barbarians

Il nome più noto è quello di Marcus Smith, che non andrà ai Mondiali Under 20 in Argentina