Italia, il pensiero di Budd: “Dispiace per come sia andata la partita e vogliamo reagire subito”

Il seconda linea vuole un colpo di coda contro la Scozia, mentre per Mbandà c’è purtroppo una lesione del collaterale

ph. Sebastiano Pessina

La sconfitta in Galles contro i Dragoni di Warren Gatlanda ha lasciato nel gruppo azzurro un senso di dispiacere piuttosto consistente visto come si è svolta la partita, soprattutto per la ripresa quando l’Italia si è trovata a giocare per venti minuti in superiorità numerica senza riuscire a marcare neppure un punto. Ad analizzare il momento arrivano le parole di Dean Budd, che guarda anche verso l’ultimo ed imminente impegno contro la Scozia: “Abbiamo avuto un momento di smarrimento iniziale – ha dichiarato il giocatore del Benetton a bordo campo al termine dell’allenamento odierno, tornando sul match contro il Galles a Cardiff di domenica scorsa – . La reazione è arrivata subito con la meta di Minozzi, ma alcuni errori hanno compromesso il risultato finale. Dispiace per come sia andata la partita e vogliamo reagire subito.
La Scozia è un avversario temibile . Hanno battuto in casa Francia e Inghilterra dimostrando di essere una squadra solida. Possono contare in rosa su giocatori come Hogg e Laidlaw e questo basta per evidenziare il loro valore.
Le sconfitte fanno sempre male – conclude Budd – . Noi pensiamo solo a lavorare e a cercare di migliorarci step by step. Vogliamo chiudere al meglio il torneo sia per noi che per tutti i tifosi che verranno a sostenerci allo Stadio Olimpico”.

Una Italrugby quindi che sarà attesa all’esame casalingo contro la nazionale del cardo sabato prossimo, con il kick offi fissato per le 13.30, e che dovrà sicuramente fare a meno nell’immediato e per qualche tempo di Maxime Mbandà: gli esami a cui si è sottoposto infatti hanno evidenziato una lesione del legamento collaterale mediale e ulteriori accertamenti verranno svolti la settimana ventura per definire il quadro clinico dell’atleta.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Cosa ci lascia il Sei Nazioni 2019 dell’Italia

Un'analisi dell'ennesimo torneo senza vittorie della nazionale: la redazione risponde ad alcune domande fondamentali

19 marzo 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia: per Leonardo Ghiraldini rottura del crociato del ginocchio destro

Il Tolosa e lo staff medico della nazionale valuteranno insieme il piano per l'intervento e la riabilitazione

18 marzo 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: le dichiarazioni di Alessandro Zanni e Federico Ruzza dopo Italia-Francia

Il friulano, all'ultima nel torneo: "I giovani devono imparare la lezione di oggi: ogni occasione deve essere colta"

17 marzo 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: il dopo Italia-Francia con O’Shea e Parisse

L'allenatore e il capitano (a un certo punto visibilmente commosso) hanno parlato davanti ai giornalisti della sala stampa dell'Olimpico

16 marzo 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: non basta la peggior Francia, l’Italia perde 14-25 a Roma

Gli azzurri sprecano davvero tante occasioni, i Bleus le concretizzano tutte pur giocando una partita davvero negativa

16 marzo 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: Italia-Francia, la grande occasione azzurra?

Se i Bleus dovessero confermare le difficoltà delle ultime settimane, la squadra di O'Shea potrebbe dire la sua. Kick-off alle 13:30

16 marzo 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale