Presentati a Roma i Test Match 2016 dell’Italrugby

Capitan Parisse: siamo contenti del lavoro iniziato, non sarà la stessa Italia vista negli ultimi anni

ph. Fir

ph. Fir

Si è tenuta a Roma presso il Salone d’Onore del CONI la conferenza stampa di presentazione dei Test Match di novembre dell’Italrugby, che vedranno la squadra di coach O’Shea affrontare All Blacks (12 novembre a Roma), Sudafrica (19 novembre a Firenze) e infine Tonga (26 novembre a Padova). Presenti tra gli altri il Presidente del CONI Giovanni Malagò, il Presidente della FIR Alfredo Gavazzi, il Commissario Tecnico Conor O’Shea e capitan Sergio Parisse, oltre ad una delegazione di altri giocatori Azzurri.

 

“Dopo che sono emersi problemi di co-gestione per ospitare la partita contro gli All Blacks a Milano – ha dichiarato il numero uno dello sport italiano Malagò – abbiamo trovato subito una soluzione alternativa che testimonia la sintonia e la complicità che il CONI deve avere con le singole Federazioni”. Anche il Presidente Gavazzi ha parlato della sfida contro i tutti neri, che arriveranno a Roma forti delle diciotto vittorie consecutive: “Per noi è un grande appuntamento e uno di quei grandi eventi che assieme al CONI organizziamo – ha dichiarato – La nostra squadra si è molto rinnovata e anche lo staff è per la maggior parte nuovo. A giugno contro Argentina, Stati Uniti e Canada abbiamo avuto delle soddisfazioni e ora vedremo cosa faremo in casa: sappiamo che non siamo tra le prime al mondo ma questa Italia rinnovata può dare in proiezione delle aspettative positive”.

La parola è poi andata al capitano Sergio Parisse: “Mi auguro che i tifosi siano orgogliosi di vedere l’Italia grazie a quello che faremo in campo. Noi giocatori in campo abbiamo questa responsabilità: siamo molto contenti del lavoro che abbiamo iniziato a fare. Io personalmente sono molto motivato e a 33 anni non è facile. Sono convinto che siamo sulla strada giusta. Dal punto di vista del gioco posso solo dire che non sarà la stessa Italia vista negli ultimi anni: la squadra è diversa e giocherà in modo differente“.

Sugli spalti dell’Olimpico per la sfida contro la Nuova Zelanda potrebbe esserci anche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella: “Ho parlato con i collaboratori del Presidente Mattarella, che vuole manifestare con la sua presenza la vicinanza e la sensibilità nei confronti del mondo dello sport: al primo posto ho messo la partita con gli All Blacks e le gare del Sei Nazioni. E’ un invito e ci auguriamo che possa essere presente”.

 

A questo LINK sono disponibili tutte le informazioni relative alla programmazione di DMAX, che trasmetterà in diretta e in esclusiva i test Match dell’Italia.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Italia: Luca Bigi e l’importanza del primo raduno dopo lo stop forzato

Il capitano azzurro racconta i primi giorni di lavoro della Nazionale al raduno di Parma dopo tanti mesi senza rugby

9 Luglio 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia: Monty Ioane, i primi passi in azzurro. Bisegni e Riccioni segnano la strada

Sta nascendo la "nuova" nazionale di Franco Smith

8 Luglio 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Opportunità è responsabilità: inizia il nuovo ciclo degli Azzurri

A Parma incomincia il primo raduno della nuova stagione: un'Italia di giovani con l'occasione di prendere in mano il proprio futuro

6 Luglio 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Dean Budd si è ritirato

Il seconda linea ha deciso di appendere gli scarpini al chiodo, lo ha annunciato tramite i suoi profili social

4 Luglio 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Nazionale italiana rugby: i convocati per il raduno di Parma

Franco Smith chiama 28 giocatori. Prima da invitati per Monty Ioane, Paolo Garbisi e Michele Lamaro

2 Luglio 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Rugby e allenamento: la FIR propone sessioni virtuali in compagnia degli azzurri

Sedute di allenamento nella palestra all'aria aperta delle montagne del Trentino

22 Giugno 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale