Pro12: derby d’Irlanda, le dichiarazioni post Leinster-Munster

Dalla sala stampa dell’Aviva Stadium le parole dei tecnici Cullen e Foley

ph. Ian Smith/Action Images

ph. Ian Smith/Action Images

DUBLINO – Ecco le dichiarazioni raccolte all’Aviva Stadium durante la conferenza stampa al termine del match Leinster-Munster, vinto dai dublinesi.

 

Leo Cullen (coach Leinster): ero nervoso nei minuti finali e devo ammettere che un pareggio forse sarebbe stato più giusto per quello che si è visto, siamo stati fortunati in alcune occasioni, fra cui l’errore di Keatley su punizione, forse perché era appena entrato. Il giallo a Healy? È stato penalizzato perché non ha chiuso le braccia nel placcaggio, succede. Nel secondo tempo Munster sembrava un’altra squadra, è stato difficile reggere la loro pressione nei secondi 40 minuti. In generale è stata una bellissima serata. Giocare davanti a 40mila persone è sempre eccitante, l’atmosfera era elettrica, spero e credo che la gente si sia divertita, anche al di là della vittoria. Tre partite rimaste, ora possiamo riposarci anche se invidiamo le squadre nei quarti di finale, guarderemo le partite cercando di essere pronti per la prossima. Siamo contenti della situazione in Pro 12, controlliamo le nostre possibilità e possiamo davvero avere la semifinale in casa, che abbiamo sempre voluto.

 

Anthony Foley (coach Munster): siamo delusi, volevamo vincere e credo che meritavamo almeno un pareggio. Abbiamo commesso degli errori ma sono contento di quello che hanno fatto i giocatori. Johnny Holland ha fatto molto bene, anche se è non ha molta esperienza internazionale ha avuto la possibilità di condurre la squadra in una partita importante come questa e l’ha sfruttata bene. Ha fatto un paio di errori ma chi non ne ha commessi stasera. La sostituzione con Keatley (che ha poi sbagliato il calcio del pareggio, ndr)? È stata una mia scelta, non era infortunato. Abbiamo commesso alcuni errori ma la squadra ha eseguito bene il game plan e reagito alle situazioni della partita. Credo che si sia decisa su pochi episodi.

Di Damiano Vezzosi

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Rainbow Cup: scelto l’arbitro per la finale Benetton Rugby-Bulls

La direzione sarà affidata a un fischietto esperto dell'Emisfero Nord

item-thumbnail

Rainbow Cup: la formazione dei Bulls per la finale contro il Benetton Rugby

I sudafricani, capitanati da Marcell Coetzee, si schierano con van Vuren e Hendricks al centro. In prima linea il trio Smith-Grobbelaar-Steenekamp

item-thumbnail

Rainbow Cup: i 28 convocati dei Bulls per la finale contro il Benetton Rugby

La franchigia sudafricana è pronta a partire alla volta di Monigo per giocarsi il trofeo contro i veneti

item-thumbnail

Diverse stelle tra i 18 che lasciano i Glasgow Warriors

Il club scozzese ha annunciato numerose partenze, di cui alcune decisamente importanti, insieme a tanti nuovi arrivi

item-thumbnail

Brian O’Driscoll sul Pro14: “In questo momento è meno competitivo rispetto agli altri campionati”

La leggenda irlandese si è espressa dopo la sconfitta del Leinster contro La Rochelle

item-thumbnail

Rainbow Cup: Sexton non riesce a stare lontano dai guai, ancora KO

Non ci sarà contro il Munster: in stagione meno di 200 minuti per il club