Sudafrica, Heyneke Meyer ha già rinnovato il suo contratto da ct?

Secondo la stampa di Johannesburg l’accordo fino al 2019 sarebbe stato sglato prima della RWC

ph. David Moir/Action Images

ph. David Moir/Action Images

Un mondiale in chiariscuro, finito al terzo posto ma iniziato con la clamorosa sconfitta con il Giappone. Sono tanti i critici di Heyneke Meyer, ct degli Springboks in scadenza di contratto e tanti appassionati e addetti ai lavori dalle parti di Johannesburg vorrebbero un cambio della guardia sulla panchina della nazionale sudafricana ma secondo SA Rugby il tecnico avrebbe firmato il rinnovo del contratto fino al 2019 con la SARU nelle settimane precedenti alla RWC 2015.
A rivelarlo al media sarebbe stato lo stesso allenatore e la federazione si è trincerata dietro una risposta che non conferma ma nemmeno smentisce: “La decisione finale sull’opportunità di prolungare il contratto di Meyere sarà presa al consiglio generale di dicembre”, così il presidente Oregan Hoskins.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Test Match Estivi 2022: la formazione del Sudafrica per la rivincita col Galles

Gli Springboks cambiano tutto in vista della seconda sfida ai Dragoni. Pollard capitano, Pieter-Steph du Toit torna in terza linea

item-thumbnail

Under 20 Summer Series: la diretta streaming di Irlanda-Inghilterra

Partita spartiacque del torneo di entrambe le squadre

item-thumbnail

Galles, Dewi Lake: “Possiamo fare la storia e battere 2-1 il Sudafrica nella serie”

Il tallonatore è convinto di poter ribaltare la serie, dopo l'ottima prestazione della prima partita

item-thumbnail

Under 20 Summer Series: la diretta streaming di Francia-Sudafrica

Ci si gioca il primo posto del Girone A. Il collegamento da Verona inizierà alle 16.45

item-thumbnail

Romania-Italia: la squalifica di Neculau per il fallo su Giammarioli

La decisione della commissione dopo il rosso alla terza linea romena

item-thumbnail

Ranking mondiale: la piccola rivoluzione dopo i primi test estivi

L'Italia recupera la dodicesima posizione, mentre salgono Nuova Zelanda, Australia e Argentina