Cus Ad Maiora, il girone di andata

Sergiu Ursache commenta il girone d’andata nella poule salvezza del CUS Ad Maiora

cus ad maioraContro il Piacenza è tornato a realizzare una meta di potenza e a quota sei è il topscorer stagionale del CUS Ad Maiora Rugby 1951, davanti a Karlo Aspeling e Marco Montaldo con 5. Sergiu Ursache non aveva ancora segnato nella poule salvezza e l’ultimo centro era stato contro i Lyons Piacenza a metà dicembre. «Per me non era un problema – afferma il terza centro cussino – perché l’anno scorso segnavo di più, ma talvolta non giocavo bene. In questa stagione, invece, ho acquisito una maggiore costanza di rendimento e non è così importante il mio apporto in fase conclusiva, dal momento che vinciamo lo stesso. Mancano comunque cinque gare alla fine e rispetto all’anno scorso sono in debito di sei mete. Cercherò di recuperare e di mettermi in pari, per aggiungere l’ultimo tocco a un campionato che finora ritengo sia stato molto positivo». Per il numero 8 biancoblù il momento è gratificante anche al di fuori del campo. «Rispetto alla stagione passata – racconta – mia moglie Annamaria mi ha raggiunto a Torino e poi la nascita di Arianna mi ha dato una tranquillità ancora maggiore. La domenica della sfida contro il Piacenza di notte siamo stati svegli a lungo perché la piccola non stava bene e tre ore di sonno mi sono state sufficienti per fare una bella prestazione. Mi sento un uomo sereno come non lo sono mai stato».
In effetti le statistiche che coach Andre Bester sforna al termine di ogni impegno agonistico premiano con continuità il 26enne di Odobesti. «Andre – spiega Ursache – fornisce a tutti i giocatori il numero dei placcaggi effettuati e di quelli sbagliati, lo stesso per i passaggi e per le palle portate avanti e per quant’altro identifichi nel bene o nel male la nostra partita. Inquadra insomma la nostra prestazione e alla fine ottiene un punteggio, che costituisce una valutazione incontrovertibile. Il sapere di essere osservati in ogni piccolo dettaglio ci fa essere ancora più stimolati a dare il massimo, curando i particolari. Se il punteggio va dal 20 al 25 si rispetta la soglia richiesta in serie A, dal 25 al 35 si è su un livello da Eccellenza e oltre il 35 si è atleti di valore internazionale. Per esempio contro la Capitolina ho avuto 30 e contro Piacenza 26. Il punto più basso è stato il 18 ottenuto contro il CUS Genova, che è coinciso anche con il peggiore risultato di questa poule». Il CUS Ad Maiora pare aver trovato il suo equilibrio e non per niente e al comando della classifica con 17 punti. «In realtà – sottolinea il terza linea universitario – anche nel girone precedente ci eravamo comportanti bene e anche quando avevamo perso avevamo lottato fino all’ultimo minuto e ceduto di pochi punti, con le sole eccezioni delle gare a Reggio Emilia e in casa contro i Lyons. Da gennaio dopo Genova abbiamo ripreso il nostro ritmo e abbiamo portato a casa quattro vittorie consecutive. Rispetto all’anno scorso siamo riusciti a controllare le situazioni di vantaggio, quando nel finale gli avversari hanno fatto di tutto per rimontare. In entrambe le fasi della stagione siamo stati inseriti in gironi competitivi e anche ora che siamo in testa i margini non sono tali da garantisci sicurezza. Per queste motivo dovremo vivere ogni partita come se fosse la più importante dell’anno».
Le rivali della poule salvezza sono tutte pericolose e i cussini sono stati bravi quasi sempre a disinnescarle. <Quando effettuiamo la videoanalisi – evidenzia Ursache – Andre ci mostra tutti i punti di forza delle altre squadre e quando siamo in campo c'impegniamo al massimo per non far fare loro ciò che abbiamo visto. Finora ci siamo riusciti. Queste tre settimane di intervallo non sono certamente un vantaggio per nessuno, ma dopo Genova abbiamo fatto vedere che siamo capaci di fare risultato anche al rientro dalle pause. Staccare per qualche giorno, come abbiamo fatto noi la scorsa settimana, aiuta anche a ricaricare le batterie e, al ritorno, ad avere una voglia matta di riprendere gli allenamenti. Vogliamo continuare a vincere, per non correre rischi e raggiungere quanto prima la salvezza. Sarebbe bello non perdere più. Sarebbe il modo migliore per dimostrare a tutti che forse avremmo meritato di lottare per andare in Eccellenza».
In attesa della serie A il fine settimana sarà dedicato ad Under 16, Under 18 e Under 14. Sabato alle ore 16,30 l'Under 16 territoriale farà visita al Cuneo Pedona e domenica alle 12,30 l'Elite ospiterà all'Albonico il Bergamo. L'Under 18 Elite alla stessa ora al campo sportivo Porcelli di corso Galileo Ferraris 200 (zona piazza d'Armi) riceverà il Calvisano. Una compagine Under 14 sarà impegnata nella tappa del Super Challenge organizzata dall'Unione Rugby Capitolina, per ricordare Ugo Baracchi, uno dei suoi fondatori. La fase di qualificazione si giocherà su due campi. Due gironi e le semifinali saranno ospitati dal Cus Roma nell'impianto di via Tor di Quinto, gli altri due e le finali alla Capitolina in via Flaminia 867. Il CUS Torino è stato inserito nel girone 1 e affronterà i padroni di casa della Capitolina e il Viterbo. Gran parte del torneo sarà seguito da Pierre Villepreux, il noto tecnico francese che ha allenato anche la Nazionale azzurra, che saluterà i capitani alla cena di sabato e osserverà gli incontri, per fornire la propria valutazione sul livello di gioco espresso delle Under 14 partecipanti.

onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Una giovane atleta della Partenope Rugby scelta come mascotte di Land Rover Italia alla RWC 2015

Giusy Ambrosio il prossimo 4 ottobre volerà a Londra per assistere a Italia-Irlanda

6 Luglio 2015 Club
item-thumbnail

A scuola di rugby e di valori con un maestro d’eccezione: Diego Dominguez

Concluso il Gruppo Mediobanca Rugby Camp, lunedì inizia il Diego Dominguez Rugby Camp

4 Luglio 2015 Club
item-thumbnail

Land Rover Cup: Domenica 21 a Roma seconda tappa del torneo Under 12

Dopo il successo di Padova nuovo appuntamento sul campo della Capitolina

16 Giugno 2015 Club
item-thumbnail

ASD Rugby Sambuceto 2008 cerca tecnici per la stagione 2015/2016

La società abruzzese attende candidature

28 Maggio 2015 Club
item-thumbnail

Land Rover Cup: domenica a Padova in campo le under-12 venete

Si replica domenica 21 giugno a Roma alla Capitolina

27 Maggio 2015 Club
item-thumbnail

Torneo old Maledetti Toscani: scendono in campo agonismo e goliardia

Appuntamento sabato 16 allo stadio Chersoni di Iolo

12 Maggio 2015 Club