Mirano, obiettivo raggiunto

Con il bonus odierno Mirano affianca Paese nella seconda posizione

miranoIl calcio d’inizio del match è stato affidato al professor Luca Vecchiato, primario del reparto di Pediatria presso l’ospedale di Dolo e Mirano a simboleggiare l’inizio di una collaborazione con il reparto di Pediatria e che a partire già dal mese febbraio vedrà i giocatori del Mirano e la mascotte Treddy essere presenti nelle corsie del reparto per far visita ai piccoli pazienti.

Mirano mostra da subito le proprie intenzioni e dal calcio d’inizio si sposta subito nell’area dei 22 m avversari, da un raggruppamento sguscia Tomaello che si tuffa in meta.
Da una touche sui 5 m Cussini esce la palla della seconda meta bianconera. Gli avanti impattino ed aprono ai trequarti che trovano il soprannumero e liberano l’ala Gasparini che al 7′ minuto porta il risultato sul 10-0.
Mirano mantiene alta la pressione sugli avversari è una touche sui 5 m cussini da modo agli avanti bianconeri di varcare la meta padovana. L’ultimo a rialzarsi dal mucchio è capitan Tonellotto che festeggia la terza meta miranese.
Il CUS Padova impegna gli avanti Miranesi ed imposta un raggruppamento a 5 metri dalla linea di meta bianconera, trova il soprannumero nei propri trequarti ed il centro Moliterni si tuffa in meta per la prima segnatura padovana.
Gli avanti miranesi riprendono il controllo e confinano i cussini entro i propri 5 metri con una serie di spinte che con stingono gli avversari al fallo. Da una mischia ordinata nasce il “carrettino” che al 32′ porta tutti gli avanti oltre la meta, Negrato schiaccia la quarta meta per Mirano e Camporese trasforma.
La reazione cussina si manifesta poco dopo e al 36′ Barbieri stoppa un rinvio di Camporese dentro i 22 metri bianconeri e si tuffa al centro dei pali per la seconda meta padovana e la trasformazione di Decina.
A tempo scaduto i bianconeri non falliscono l’ultima occasione: da un calcio di punizione per fuorigioco sulla metà campo Camporese conquista la touche sui 22 metri, Chitoroaga non manca la presa e gli avanti spingono gli avversari fin dentro l’area di meta. Tonellotto segna la quinta meta per Mirano e il primo tempo si conclude sul 27-12.

Il secondo tempo inizia con la pressione patavina che tenta in più occasioni l’affondo sul gioco aperto. Al 5′ minuto i cussini conquistano un calcio piazzato per fuorigioco nei 22 metri avversari, Decina trasforma agevolmente.
Un giallo a Gesuato del CUS consente il calcio in touche di Camporese, dalla touche che ne consegue gli avanti bianconeri portano la mischia avversaria nella propria area di meta e Negrato concretizza per il 32-15.
In inferiorità numerica, al 18′ minuto il CUS apre ai propri trequarti e un calcio fortunoso di Scalettaris permette a Capuzzo di schiacciare in meta. L’arbitro consulta il guardialinee e convalida. Decina colpisce la traversa e non trasforma.
Al 21′ minuto Campagnaro Stefano riceve un calcio di rinvio del CUS, apre alla sua sinistra e Campagnaro Gabriele si svicola da un paio di avversari e dopo una corsa di 50 metri va a segnare la settima meta del Mirano.
Il CUS suona la carica e al 34′ Scagnolari segna la quarta meta per i padovani che guadagnano il bonus offensivo e con la trasformazione di Decina si porta a meno 10 dal Mirano.
Il divario si assottiglia ulteriormente al 38′ con un calcio piazzato che Decina trasforma da posizione centrale e il CUS sogna il anche il bonus difensivo ma al 41′ minuto una galoppata di Gasparini spegne ogni speranza cussina. L’ottava meta del Mirano viene suggellata dalla trasformazione di Bonaldo, giocatore Under 18, all’esordio assoluto in Serie B.

Il Torneo 6 Nazioni sarà motivo di una nuova lunga pausa, che vedrà Mirano tornare a giocare domenica 22 febbraio, in trasferta, incontrando il Villadose.

Rugby Mirano 1957 ASD: Campagnaro St., Berto, Campagnaro G., Busetto (29′ st Salvia), Gasparini, Camporese (36′ st Bonaldo), Tomaello (7′ st Busatto), Negrato (VCap.), Bortolato (22′ pt Minante), Compagno (31′ st Gallo), Zabbeo, Chitoroaga, Tonellotto (Cap. 7′ st Kaborè), Menegazzo, Lerose (39′ st Gianesini).
All. Volpato Nicola e Frasson Daniele.

CUS Padova Rugby: Decina, Giudicianni (10′ st Venturato, 32′ st Socche), Barbieri (1′ st Scalettaris), Moliterni, Capuzzo, Scagnolari, Coin (3′ st Gasparello), Torresan, Pugin, Bagagiolo (14′ st Fellet), Trevisan, Gesuato, Toson (11′ st Pettenello), Di Lorenzo (14′ st Zanella), Paparone.
All. Collodo Oscar.

Arbitro: Sig. Saielli.

Marcatori: PT: 1′ m Tomaello (5-0), 7′ m Gasparini (10-0), 16′ m Tonellotto (15-0), 20′ m Moliterni (15-5), 32′ m Negrato tr Camporese (22-5), 36′ m Barbieri tr Decina (22-12), 42′ m Tonellotto (27-12). ST: 6′ cp Decina (27-15), 12′ m Negrato (32-15), 17′ m Capuzzo (32-20), 21′ m Campagnaro G. (37-20), 34′ m Scagnolari tr Decina (37-27), 38′ cp Decina (37-30), 41′ m Gasparini tr Bonaldo (44-30).

Note: Gialli: 10′ st Gesuato (P), 30′ st Negrato (M). Primo Tempo: 27-12. Punti in classifica: 5-1.

Serie B – Girone 3 – XIV giornata – domenica 1 febbraio 2015 ore 14.30:
TXT CUS Ferrara – Rugby Paese: 9-15 (1-4)
Rugby Casale – Rugby Villadose: 26-13 (5-0)
Rugby Mirano 1957 – CUS Padova ASD: 44-30 (5-1)
Rugby Silea – Villorba Rugby: 13-12 (4-1)
Turno di riposo: Bassa Bresciana Leno, Caimani Rugby ASD

Classifica: Casale punti 52; Paese punti 44; Mirano punti 44; Silea punti 33; Villadose punti 22; CUS Ferrara punti 21; Villorba punti 20; CUS Padova punti 17; Bassa Bresciana punti 11; Caimani punti 0.
Silea, CUS Ferrara e Caimani 4 (quattro) punti di penalizzazione.

Prossimo turno domenica 22 febbraio 2015 ore 14:30
Rugby Paese – Caimani Rugby ASD
Rugby Villadose – Rugby Mirano 1957
CUS Padova ASD – Rugby Casale
Villorba Rugby – Bassa Bresciana Leno
Turno di riposo: Rugby Silea, TXT CUS Ferrara

I risultati delle altre squadre:

Under 18:
Rugby Mirano 1957 ASD – Valpolicella Rugby 1974 ASD: 72-19

Under 14 e 16 Femminile:
Torneo con Junior Rugby Mirano 1957 ASD, Rugby Alpago, Valsugana Rugby Padova, Rugby Badia 1981, Villorba Rugby, Villorba Rugby, Benetton Rugby Treviso: torneo vinto.

CdF Under 16:
CdF U16 Rovigo – CdF U16 Mirano: 35-14

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Una giovane atleta della Partenope Rugby scelta come mascotte di Land Rover Italia alla RWC 2015

Giusy Ambrosio il prossimo 4 ottobre volerà a Londra per assistere a Italia-Irlanda

6 Luglio 2015 Club
item-thumbnail

A scuola di rugby e di valori con un maestro d’eccezione: Diego Dominguez

Concluso il Gruppo Mediobanca Rugby Camp, lunedì inizia il Diego Dominguez Rugby Camp

4 Luglio 2015 Club
item-thumbnail

Land Rover Cup: Domenica 21 a Roma seconda tappa del torneo Under 12

Dopo il successo di Padova nuovo appuntamento sul campo della Capitolina

16 Giugno 2015 Club
item-thumbnail

ASD Rugby Sambuceto 2008 cerca tecnici per la stagione 2015/2016

La società abruzzese attende candidature

28 Maggio 2015 Club
item-thumbnail

Land Rover Cup: domenica a Padova in campo le under-12 venete

Si replica domenica 21 giugno a Roma alla Capitolina

27 Maggio 2015 Club
item-thumbnail

Torneo old Maledetti Toscani: scendono in campo agonismo e goliardia

Appuntamento sabato 16 allo stadio Chersoni di Iolo

12 Maggio 2015 Club