Viadana vede un futuro incerto e pensa all’azionariato popolare

Melegari lascerà, l’Associazione lancia una public company, ma qualche rischio c’è

ph. Tommaso Del Panta

«Il patron Silvano Melegari mi ha confermato l’intenzione di disimpegnarsi al termine del campionato in corso». A parlare così dalle pagine de La Gazzetta di Mantova è  il presidente dell’associazione Rugby Viadana 1970 Gianni Fava. Il Viadana che conosciamo e che abbiamo conosciuto in questi anni cambierà perciò faccia. Nelle intenzioni di Fava l’associazione potrebbe acquisire il titolo sportivo attraverso una vera e propria public company aperta a chiunque voglia partecipare: imprenditori, tifosi, semplici appassionati.
«L’attuale società sportiva – ha proseguito Fava – è meritoria, e nessuno vuole fare polemiche; ma è innegabile che ci sono dei problemi, ed è concreta la possibilità di un passaggio di mano. I cicli finiscono. Potrebbe magari arrivare un imprenditore intenzionato a rilevare la società; ma dobbiamo guardare in faccia la realtà: il mondo è cambiato, e il mecenatismo sportivo non esiste più». Fava non lo dice, ma il suo timore è che una volta uscito di scena Melegari il rugby a Viadana possa sparire dall’alto livello. Il rischio però è di fare conti sbagliati sin dall’inizio: «E’ certo che il risultato di questa stagione è rilevante, perché il pass per le competizioni europee significa un contributo federale da 300mila euro». Già, ma la partecipazione alle coppe europee della prossima stagione è ancora tutto da chiarire.
Nelle intenzioni di Fava la sottoscrizione popolare dovrebbe garantire l’acquisizione del titolo, i costi di iscrizione, le prime mensilità e la prosecuzione dell’attività giovanile. Già, ma poi? Il rischio – ovviamente speriamo di essere smentiti – di trovarsi in difficoltà a metà stagione è alto.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Top12: diversi rinnovi a Calvisano ed altri spunti dal mercato

I movimenti più interessanti nel massimo campionato nazionale

24 Maggio 2020 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Top12: Simone Ragusi è un nuovo giocatore del Calvisano

L'esperto trequarti farà parte della rosa dei lombardi nel corso della prossima stagione

22 Maggio 2020 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Calvisano: ufficiale l’arrivo di Hugo Schalk

I Gialloneri sistemano la mediana dopo un paio di addii di peso nel settore

20 Maggio 2020 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Rovigo non rinnova James Ambrosini: “Non sono riuscito a dimostrare il mio valore”

L'apertura lascia il club dopo appena una stagione, i Bersaglieri puntano su Menniti-Ippolito e il giovane Borin

19 Maggio 2020 Campionati Italiani / TOP12