La SARU ha deciso, basta cap per chi non scende in campo

Riveduta la consuetudine di assegnare la presenza anche in caso di sola partecipazione ad un tour

ph. Jason O’Brien/Action Images

La federazione sudafricana è intenzionata a rivedere i criteri in base al quale vengono assegnati i caps. Per evitare che in futuro possano fregiarsi del titolo di “Springboks” giocatori che mai hanno indossato la casacchina verde, si è stabilito che solamente in caso di presenza in un Test si possa essere meritevole di un cap. Ma ora come stanno le cose? Secondo i criteri attuali, tutti coloro che prendono parte ad un tour si vedono assegnare automaticamente un cap. Antica tradizione, dovuta al fatto che in passato i tuor erano molto meno frequenti e duravano anche più mesi. Coloro che d’ora in poi prenderanno parte ai tour, ma senza scendere in campo, non verranno più chiamati “Springboks” ma solamente “Springboks tour squad member”, ha fatto sapere Jurie Roux, CEO della SARU. Il provvedimento, che è stato applicato al tour di Novembre, non avrà effetto retroattivo.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Leggende ovali: Shane Williams, il rapporto con Paul O’Connell e il valore di Brian O’Driscoll

L'ex ala gallese svela retroscena del tour dei Lions 2009 e non solo

item-thumbnail

Calendario internazionale: le precisazioni di Bernard Laporte, vicepresidente di World Rugby

Il dirigente francese fa il punto sui Test Match di novembre, il rugby di club e la situazione finanziaria delle Federazioni

item-thumbnail

Clamorosa ipotesi per rivoluzionare i calendari

Verrebbero spostati Sei Nazioni e Rugby Championship, oltre a delle due finestre dei test match

item-thumbnail

Una giornata da Lions su Sky Sport Arena

Giovedì 21 maggio rivedremo le ultime tre tournée dei Leoni nell'Emisfero Sud. Spettacolo assicurato

item-thumbnail

World Rugby posticipa i tour: Italia, niente America a luglio

Sarà un'estate senza test match tra i due emisferi, oltre agli azzurri ferme anche le altre nazionali

item-thumbnail

Mete o Touchdown: rugby e football americano si stanno avvicinando?

Gli sport ovali potrebbero uniformare per certi aspetti il sistema realizzativo