Il Leinster passeggia contro gli Scarlets: a Dublino finisce 36-19

Irlandesi in crescita vanno si portano al secondo posto dietro Munster

ph. Paul Harding/Action Images

DUBLINO Il Leinster dà segni di miglioramento nella facile vittoria all’Rds contro gli Scarlets orfani di tutti i nazionali. I blue hanno ancora una lunga pausa di concentrazione all’inizio del secondo tempo ma riducono nettamente gli errori di passaggio e portano molto meglio la palla. Con questa vittoria gli irlandesi balzano al secondo posto alle spalle di Munster e con due punti in più di Ulster e Glasgow.

 

Leo Cullen parte da titolare per la prima volta in stagione e Ian Madigan parte dal primo minuto dopo i buoni spezzoni con la nazionale e anche per dare riposo a Gopperth in vista della doppia sfida di Heineken cup contro Northampton, per la quale i biglietti venduti sono già 35mila. I gallesi provano a sorprendere Leinster schiacciandola nei propri 10 metri, ma sarà un fuoco di paglia. La differenza di roster fra le due squadre è troppo grande.
Jennings rompe linea al 7 dando il via alla prima azione offensiva dei padroni di casa. Punizione conquistata sui 27 avversari che Madigan trasforma agevolmente. Leinster va in meta subito dopo con Macken che rompe la linea avversaria sui 22 e taglia verso destra. La trasformazione è molto angolata e Madigan la sbaglia: 8-0 al 10′.
Le istruzioni di O’Connor sono di giocare alla mano e i giocatori si impegnano ad applicarle. Al 17′ un’azione alla mano porta Kirchner a schiacciare ma il tmo annulla. Leinster però domina la mischia successiva, costringendo gli avversari a collassare dentro la propria area di meta: 15-0 dopo la facile trasformazione di Madigan. Il rientro di Cullen fa benone alla mischia di casa, che domina in lungo e in largo.

Il punteggio facilita i padroni di casa ma rispetto a un mese fa gli errori di passaggio e controllo sono molto diminuiti. Una percussione centrale manda McGrath a schiacciare fra i pali al 27′ la terza meta.

Cullen esagera nella difesa al 38′ prendendosi un giallo. Nell’occasione Leinster regge numerose fasi in difesa e nega agli Scarlets la prima meta sul finire del tempo costringendo i rossi a un in avanti. Si va al riposo sul 22-0.

Gli Scarlets iniziano all’attaccoanche la ripresa, mettendo a frutto la superiorità numerica alla fine con una meta di Gareth Davies che chiude una insistita azione offensiva: 22-5. Subito dopo il rientro di Cullen esce per giallo Timami. Il tmo annulla la possibile quarta meta dei blu epoco dopo su un veloce contropiede gli Scarlets segnano di nuovo con Maule. La trasformazione successiva porta i gallesi a -10: 22-12.

Leinster a quel punto ritrova concentrazione, attacca e trova la quarta meta al 61′ con Reddan nell’angolo sinistro. Madigan trasforma dalla linea laterale per il 29-12. Nel finale c’è tempo anche per la prima meta con Leinster del sudafricano Kirchner, al termine di una veloce azione alla mano. Madigan, dopo aver servito l’ultimo splendido passaggio dell’azione, trasforma in scioltezza ancora dall’angolo sinistro per chiudere una prestazione molto positiva. Gli Scarlets vanno a segno per la terza volta Warren per rendere meno amara la sconfitta. E ora la Heineken cup.

Leinster: 15 Zane Kirchner, 14 Lote Tuqiri, 13 Brendan Macken, 12 Gordon D’Arcy (22 Jimmy Gopperth), 11 Luke Fitzgerald (23 Darragh Fanning), 10 Ian Madigan, 9 Eoin Reddan (21 Luke McGrath), 8 Jordi Murphy, 7 Shane Jennings (20 Dominic Ryan), 6 Rhys Ruddock, 5 Mike McCarthy (19 Tom Denton), 4 Leo Cullen, 3 Martin Moore (18 Mike Ross), 2 Aaron Dundon (16 Sean Cronin), 1 Jack McGrath (17 Michael Bent).

Mete: 10′ Macken, 20′ meta tecnica, 27′ McGrath, 61′ Reddan,76′ Kirchner

Trasformazioni: 20′ 28′ 62′ 78′ Madigan,

Punizioni: 8′ Madigan

Scarlets: 15 Gareth Owen  (23 Jordan Williams), 14 Nick Reynolds, 13 Gareth Maule, 12 Adam Warren, 11 Nic Reynolds, 10 Aled Thomas, 9 Gareth Davies (21 Aled Davies), 8 SioneTimani, 7 John Barclay, 6 Aaron Shingler, 5 Johan Snyman (19 Richard Kelly), 4; Jake Ball, 3 Jacobie Adriaanse (18 Horatiu Pungea), 2 Kirby Myhill (17 Rob Evans), 1 Phil John (16 Emyr Phillips). Sostituti: 20 Josh Turnbull.

Mete: 47′ Gareth Davies, 59′ Gareth Maule

Trasformazioni: 60′ Aleth Thomas

Punizioni: 

Arbitro: Ian Davies (Wales). Assistenti: Stuart Gaffikin (Ireland), Stuart Douglas (Ireland). TMO: Kevin Beggs (Ireland)
di Damiano Vezzosi
onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Zebre: un avanti e un numero nove per la rosa di Michael Bradley

Cristian Stoian e Alessandro Fusco, già permit un anno fa, tornano alla franchigia ducale per la prossima impegnativa stagione

item-thumbnail

Il Benetton sfiderà una nazionale dell’est in amichevole?

Potrebbe assumere contorni decisamente internazionali il pre-campionato dei Leoni, che intanto continuano a lavorare a Treviso

item-thumbnail

URC: Gran colpo di Edimburgo, presi Boffelli e Moyano

La franchigia scozzese mette a segno due colpi importantissimi: arrivano Emiliano Boffelli e Ramiro Moyano

27 Luglio 2021 United Rugby Championship
item-thumbnail

Benetton, Andrea Masi: «Rosa competitiva, bisogna lavorare duro»

Il nuovo allenatore dell'attacco racconta il suo inizio con il Benetton in vista di una stagione molto impegnativa

item-thumbnail

Lorenzo Cannone a OnRugby: “Voglio ritagliarmi spazio”

Tra il Sei Nazioni appena terminato e il futuro al Benetton: Lorenzo Cannone si racconta a OnRugby