Luca Bestetti commenta il successo del CUS Torino a Genova, prima del weekend di pausa

Domenica all’Albonico occhi puntati sull’Under 18 e sull’Under 16 Elite.

Il CUS Ad Maiora Rugby 1951 può godersi il bel successo sul CUS Genova, che ha interrotto un’imbattibilità casalinga dei liguri che durava dall’ultima giornata del campionato 2010-2011 (sconfitta contro il Sondrio), ovvero dal maggio di due anni fa. I ragazzi di coach Regan Sue con le ultime due vittorie con bonus sono risaliti al terzo posto con 19 punti, a cinque lunghezze dalla coppia formata da Gran Sasso e Valsugana e in coabitazione con i Rangers Vicenza, che hanno però disputato una partita in meno. Dopo il weekend di pausa del campionato, domenica 1 dicembre gli universitari ospiteranno all’Albonico proprio i veneti, in una sfida di richiamo assoluto.

«A Genova – ricorda Luca Bestetti, che per gran parte dell’incontro ha sostituito Thomsen nel ruolo di apertura, – la mischia ha funzionato benissimo e ha sempre guadagnato metri. Allo Stadio Carlini il vento è sempre forte e abbiamo scelto di giocare il primo tempo contro vento e magari di soffrire un po’, per poi essere avvantaggiati nel secondo, in cui avremmo potuto sfruttare la buona condizione fisica». Il trequarti milanese è entrato in modo determinante nelle azioni delle prime due mete. «In occasione della prima ho fatto un “buco” e ho poi passato all’esterno a Monfrino, che è andato a schiacciare. L’azione della seconda è scattata da una mia punizione, che ha colpito prima il palo e poi la traversa. Non mi era mai accaduta una cosa del genere. Il CUS Genova ha reagito con due mete, ma siamo tornati avanti con un bello sfondamento di Ursache. Nel secondo tempo abbiamo controllato bene la situazione e siamo andati ancora in meta per il bonus. Per quanto mi riguarda come apertura mi sono trovato bene, anche se non è il mio ruolo naturale. Ho cercato di giocare un po’ come sempre, attaccando lo spazio. Ho sbagliato talvolta il piazzamento in difesa e qualche calcio di spostamento. In avanti sono andato in percussione e poi invece di fare le mete ho cercato di farle fare ai compagni». Il turno di stop sarà utile per recuperare gli infortunati e allentare un po’ i ritmi, dopo molte settimane di duro lavoro.   

Domenica a Grugliasco giocheranno l’Under 18 Elite e l’Under 16 Elite, che sono reduci da due ottime prestazioni. I ragazzi di Andrea Oliva e Dragos Bavinschi hanno battuto in trasferta per 24-6 il Calvisano, con le mete di Perrone, De Letteriis e Porporato, autore anche di un piazzato e tre trasformazioni, raggiungendolo in seconda posizione a -3 dalla capolista VII. «I ragazzi – spiega Oliva – hanno disputato una bella partita e nello stesso tempo riscattato la brutta figura rimediata contro il Viadana. Hanno giocato come fratelli, mettendo in atto quanto avevamo provato in allenamento. Ognuno ha dato una mano ai compagni, mentre la settimana precedente era mancato lo spirito di squadra. Il pacchetto ha fatto il suo dovere e in touche, maul e mischia il rendimento è stato molto elevato. Nel gioco al largo il Calvisano aveva le qualità per esprimersi bene, ma abbiamo sempre pressato con la difesa, limitandolo molto». È rientrato capitan Marenini, rimasto fuori per alcune settimane per l’infortunio a un ginocchio. «Fisicamente – afferma il coach – è recuperato, ma gli manca la tenuta che deriva dagli allenamenti. È partito dalla panchina e nel periodo che è stato in campo si è dimostrato all’altezza della situazione. Se in settimana la sua condizione migliorerà ancora, domenica farà parte del XV titolare. Affronteremo lo Union Milano (alle ore 14,30) e mi aspetto una conferma del match di Calvisano. La sconfitta contro il Viadana deve rimanere un incidente di percorso».

L’Under 16 Elite a Monza, con Garbet Wadi in panchina, ha dominato il Grande Brianza per 36-7, ottenendo la prima vittoria stagionale. Cinque le mete di Cisi, Denunzio, Gianusso, Pavone e Fissore, arrotondate da quattro trasformazioni e un piazzato di Reeves. «Mi è piaciuto molto – afferma il tecnico Wadi – l’attitudine dei ragazzi e la voglia di lasciarsi alle spalle le performance negative delle scorse settimane. C’era desiderio di combattere e questo è l’approccio che voglio vedere in ogni match. Il gruppo è rinnovato rispetto allo scorso anno e per acquisire esperienza ha bisogno di giocare insieme e mettere partite nelle gambe. Lo sta facendo e gradualmente sta migliorando». Con i cinque punti conquistati in Lombardia, i cussini hanno avvicinato il Rovato, che ha ceduto nettamente (3-36) al Fiumicello ed è rimasto a quota 8. Domenica alle 12,30 nello scontro diretto tenteranno di operare il sorpasso.

Alle 11 l’Under 18 regionale sarà ospite del San Mauro a Volpiano. Il sabato sarà tutto dedicato alle tre Under 14, impegnate alle 15,30 in casa contro il Moncalieri, alla stessa ora a Settimo Torinese e alle 16 a Volpiano, e all’Under 16 regionale, che alle 16,30 riceverà le Tre Rose. Al mattino il Settore Propaganda parteciperà a un concentramento regionale a San Mauro.        

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Una giovane atleta della Partenope Rugby scelta come mascotte di Land Rover Italia alla RWC 2015

Giusy Ambrosio il prossimo 4 ottobre volerà a Londra per assistere a Italia-Irlanda

6 Luglio 2015 Club
item-thumbnail

A scuola di rugby e di valori con un maestro d’eccezione: Diego Dominguez

Concluso il Gruppo Mediobanca Rugby Camp, lunedì inizia il Diego Dominguez Rugby Camp

4 Luglio 2015 Club
item-thumbnail

Land Rover Cup: Domenica 21 a Roma seconda tappa del torneo Under 12

Dopo il successo di Padova nuovo appuntamento sul campo della Capitolina

16 Giugno 2015 Club
item-thumbnail

ASD Rugby Sambuceto 2008 cerca tecnici per la stagione 2015/2016

La società abruzzese attende candidature

28 Maggio 2015 Club
item-thumbnail

Land Rover Cup: domenica a Padova in campo le under-12 venete

Si replica domenica 21 giugno a Roma alla Capitolina

27 Maggio 2015 Club
item-thumbnail

Torneo old Maledetti Toscani: scendono in campo agonismo e goliardia

Appuntamento sabato 16 allo stadio Chersoni di Iolo

12 Maggio 2015 Club