Nuovo Vigorelli, il Ministero dei beni culturali frena i lavori

Nessuna bocciatura ma a Roma hanno qualcosa da ridire sul progetto di riqualificazione della struttura

Il Vigorelli da risistemare potrebbe divenmtare la nuova casa delle Zebre dal 2016, anno in cui dovrebbe riaprire i battenti in maniera definitiva dopo i lavori. Già, i lavori… che incontrano problemi ancora prima di iniziare come fa sapere una nota del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dove si legge quanto segue:

“Il progetto per il recupero del Velodromo Vigorelli, vincitore del concorso bandito dal Comune di Milano in data 8 ottobre 2012 presenta alcuni punti di contrasto con le linee di indirizzo fornite dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Milano, finalizzate a coniugare la trasformazione dell’impianto nel rispetto dei suoi caratteri storici, in quanto prevede: la completa demolizione della pista storica e quindi elemento essenziale per la permanenza dei valori storico-documentali rappresentati dall’edificio; la sostituzione di parti consistenti dei corpi che ospitano le tribune, gli spogliatoi e gli altri locali accessori. Sulla base di questi elementi, la Direzione Regionale della Lombardia ha scritto al Comune di Milano, precisando l’attuale regime vincolistico e gli obblighi autorizzativi nei confronti degli Uffici MIBAC. Il Velodromo è oggi tutelato ope legis, in quanto bene immobile di proprietà pubblica la cui esecuzione risale a oltre settant’anni, non ancora sottoposto al procedimento di verifica dell’interesse culturale”.

 

In pratica i lavori previsti dal progetto andrebbero a intaccare i “caratteri storici” dell’impianto. Quei caratteri di cui in pochissimi si sono però interessati negli ultimi anni…
Martedì pomeriggio è in programma un incontro tra le parti per trovare una soluzione. Il Ministero sottolinea che “non c’e’ alcun accenno a una bocciatura del progetto, bensì si fa riferimento alla necessità di verificare alcuni punti del piano di riqualificazione come da procedura ordinaria in caso di concorsi”.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Six Nations Festival: Italia Under 18 in campo per l’ultima partita

Mattia Dolcetto: "Contenti dell’approccio che i giocatori". Contro il Galles si gioca alle 17

21 aprile 2019 Rugby Azzurro / Nazionali giovanili
item-thumbnail

Champions Cup: Leinster e Tolosa partono alla pari

Si gioca a Dublino, ma i francesi sembrano attraversare un momento migliore: match incertissimo, kick-off alle ore 16:15

21 aprile 2019 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: la finale sarà tutta francese

La Rochelle e Clermont si aggiudicano le rispettive semifinali non senza patemi. Eliminati Sale Sharks e Harlequins

21 aprile 2019 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Champions Cup: I Saracens battono Munster e volano in finale

Alla Ricoh Arena finisce 32-16, i Sarries attendono adesso di conoscere l'avversaria del St James' Park il prossimo 11 maggio

20 aprile 2019 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Continental Shield: vince Rovigo, ma in Challenge ci va Calvisano

Finisce 30-28 il confronto del Battaglini, gialloneri al gradino superiore grazie al risultato dell'andata

20 aprile 2019 Coppe Europee / Continental shield
item-thumbnail

Cheslin Kolbe, il ragazzo da Kraaifontein alla conquista dell’Europa

Stella del Tolosa che sfida i giganti del Leinster, il trequarti sudafricano è uno dei giocatori più piccoli e imprendibili del panorama ovale

20 aprile 2019 Coppe Europee / Champions Cup