IRB Junior World Rugby Trophy: Italia a valanga sulla Namibia (33-7)

Inizia bene per gli azzurri U20 in Cile il torneo che riapre le porte verso il Mondiale Juniores. Gara sempre controllata dal XV di Guidi

All’Estadio Municipal Freire di Temuco (Cile) nessun problema per l’Italia U20 impegnata nella prima gara del suo girone del Junior World Rugby Trophy, il torneo che – se vinto – permette il ritorno nel mondiale di categoria. Gara a senso unico e tabellone finale che dice 33 a 7 per i ragazzi allenati da Gianluca Guidi, con un primo tempo finito su un più che rassicurante 26 a 0 e meta avversaria subita al 75′. Sabato la partita con il Cile.
Nell’altra gara in programma oggi giocata sempre a Temuco, nel girone B e cioè quello dove non c’è l’Italia, il Giappone ha battuto l’Uruguay 40 a 20.

 

Inizia con una vittoria convincente il cammino dell’Italia nel Junior World Rugby Trophy 2013: nella prima uscita nel Mondiale di seconda divisione, scattato oggi a Temuco, nel sud del Cile, gli Azzurrini di Gianluca Guidi hanno superato questo pomeriggio la Namibia 33-7.

La partita prende subito il piede giusto per Esposito e compagni, che nei primi dieci minuti di gioco vanno due volte in meta con Campagnaro e Odiete, portandosi subito oltre il break.

Ancora una manciata di minuti ed è nuovamente Campagnaro ad inventare un varco nella difesa avversaria con un’accelerazione che la retroguardia namibiana non riesce a contrastare. E’ 19-0 dopo nemmeno un quarto di gara e l’Italia può amministrare con una certa tranquillità l’incontro: la quarta meta arriva al trentaquattresimo da una maul imbastita dal pack azzurro, che costringe gli otto avanti africani a retrocedere sin dentro la propria area prima di franare al suolo mandando Scarsini a toccare.

Si va a riposo sul 26-0 ed il ritmo in avvio di ripresa si abbassa, l’Italia commette qualche errore di troppo nel possesso ma a metà della ripresa chiude i conti con la marcatura del 33-0 firmata dal mediano di mischia Marcello Violi.

Solo nel finale il XV namibiano riesce a creare reali problemi alla retroguardia azzurra, mettendo a segno la meta dell’onore quando sul cronometro non restano che cinque minuti di gioco. Nel finale l’Italia ha una limpida occasione per realizzare la sesta marcatura di giornata, ma un errore di trasmissione sull’ultimo passaggio vanifica la bella manovra al largo.

 

“Era importante che la squadra rispondesse subito bene – ha commentato a fine gara il tecnico degli Azzurrini, Gianluca Guidi – anche se avremmo potuto concretizzare di più visto quanto abbiamo costruito. C’era molto vento oggi e non era semplice giocare in queste condizioni ma trattandosi della prima partita possiamo essere soddisfatti, abbiamo trovato un avversario fisico, forse non particolarmente talentuoso ma che comunque ha lottato su ogni pallone. Lo spirito del gruppo è positivo – ha detto il tecnico livornerse – e ci siamo calati al meglio in una realtà sicuramente diversa da quella a cui siamo abituati. Questo è l’aspetto più positivo, al momento. Ho visto una squadra che oggi ha voluto proporre ed imporre il proprio gioco ed anche questo è importante. Siamo partiti per il Sudamerica con un obiettivo preciso, oggi abbiamo compiuto il primo passo”.

 

Sabato 1 giugno alle 18.00 locali (00.00 di domenica 2 in Italia), all’Estadio “German Becker”, l’Italia U20 affronterà il Cile padrone di casa nel secondo turno della fase a gironi.

Temuco, Stadio Municipal – martedì 28 maggio 

Junior World Rugby Trophy, Pool A – I giornata

Italia v Namibia 33-7

Marcatori: p.t. 5’ m. Campagnaro tr. Violi (7-0); 13’ m. Odiete (12-0); 24’ m. Campagnaro tr. Violi (19-0); 34’ m. Scarsini tr. Violi (26-0); s.t. 20’ m. Violi tr. Violi (33-0); 34’ m. Namibia (33-7)

Italia: Esposito (cap); Odiete, Campagnaro, Boni, Guarducci (24’ st. Benvenuti G.); Buscema (30’ st. Azzolini), Violi; Mbandà, Vian, Trotta; Riedo (2’ st. Negri), Andreotti (20’ st. Salvetti); Scarsini (17’ st. Traore), Daniele (29’ st. Conti), Panico (24’ pt. Biancotti)

all. Guidi

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Italia Under 20, intervista a coach Roselli: “In contatto con i ragazzi, ma ci sentiamo svuotati”

"L'8 aprile si deciderà sul Mondiale U20", poi il tecnico degli azzurrini ci parla di recente passato, presente e del suo futuro

item-thumbnail

Sei Nazioni Under 20: Italia, i convocati per il raduno di Roma

Fabio Roselli ha selezionato 25 atleti per l'appuntamento in programma dal 2 marzo

item-thumbnail

Sei Nazioni Under 20: Italia, sconfitta amara contro la Scozia

Troppa indisciplina per gli azzurri, che restano a lungo davanti, ma vengono superati nel finale (29-30)

item-thumbnail

Sei Nazioni under 20: battere la Scozia, la missione possibile degli Azzurrini

Da grandi poteri derivano grandi responsabilità, diceva quello. Kick-off ore 19:00 al Mirabello per un match da vincere. Diretta streaming anche su On...

item-thumbnail

Sei Nazioni Under 20: diretta streaming Italia-Scozia Under 20

Azzurrini in campo alle 19 a Reggio Emilia: segui in diretta streaming Italia-Scozia Under 20

item-thumbnail

Sei Nazioni Under 20: Italia-Scozia, la formazione azzurra

Le scelte di Fabio Roselli per la terza sfida del torneo di categoria