Manfredi Albanese a OnRugby: «Abbiamo rispettato la nostra identità»

Le parole del mediano di mischia dell’Italia Under 20 dopo il successo contro la Scozia

Manfredi Albanese a OnRugby: «Abbiamo rispettato la nostra identità»

Manfredi Albanese a OnRugby: «Abbiamo rispettato la nostra identità» (Ph. Federugby)

Che l’Italia avesse tante potenzialità lo si era capito, che ci fossero i presupposti per battere la Scozia era chiaro, ma una vittoria così non può che esaltare anche le menti più razionali. Sei mete a zero, match dominato dall’inizio alla fine e 5 punti importantissimi in saccoccia. Non si poteva chiedere di più agli azzurrini, che hanno confermato i progressi già visti contro la Francia aggiungendo la concretezza che era mancata nelle prime due partite. A commentare il risultati ai microfoni di OnRugby è stato il player of the match, Manfredi Albanese.

Il mediano di mischia romano, autore di una grande prestazione all’Arms Park, ha commentato così il successo e soprattutto la prova offerta dall’Italia: «Abbiamo giocato molto bene e abbiamo fatto ciò che ci eravamo detti di fare prima della partita. Abbiamo rispettato la nostra identità e siamo stati forti soprattutto in difesa, lottando fino all’ultima azione e chiudendo il match senza subire mete». La difesa è stata la chiave di questa vittoria così netta, la Scozia infatti – pur facendo tanto possesso, soprattutto nel primo tempo – non è mai riuscita a creare reali occasioni per marcare, proprio grazie al grande lavoro difensivo della squadra di Brunello.

L’attacco, ovviamente, non è stato da meno: «Abbiamo fatto bene anche in attacco, soprattutto nell’1 contro 1 siamo stati quasi sempre vincenti. Anche per questo abbiamo segnato così tante mete» commenta Albanese, peraltro autore di una delle sei marcature con una bella azione personale dopo una maul. Il player of the match di Scozia-Italia conclude con una riflessione sul prosieguo del torneo, che vedrà gli azzurrini impegnati contro l’Irlanda per poi chiudere con l’Inghilterra: «Adesso testa all’Irlanda, l’obiettivo è fare bene e confermare quanto fatto oggi e con la Francia, anche se in quel frangente non abbiamo sfruttato tutte le opportunità che abbiamo avuto».

Francesco Palma

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui, invece, se vuoi saperne di più sulle regole del gioco del Rugby

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Sei Nazioni 2022: Irlanda, 37 convocati per il Torneo

Fascia di capitano a Johnny Sexton, dentro due possibili esordienti e un apprendista

19 Gennaio 2022 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Scozia: i 39 convocati di Gregor Townsend per il Sei Nazioni 2022

Cinque possibili esordienti nel gruppo per le prime due gare

19 Gennaio 2022 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Irlanda, verso il Sei Nazioni 2022: alcuni recuperi e il dubbio Sexton

Lo staff tecnico sta valutando le situazioni di alcuni avanti e alcuni trequarti

19 Gennaio 2022 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni, Inghilterra: Eddie Jones fa chiarezza sul ruolo di Owen Farrell

Il ct dei vicecampioni del mondo parla della posizione, dentro e fuori dal campo, del suo capitano

19 Gennaio 2022 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni 2022: i convocati della Francia per l’inizio del torneo

Galthiè seleziona un gruppo composto da 42 elementi

18 Gennaio 2022 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Irlanda: un’assenza di peso in vista del Sei Nazioni 2022

Andy Farrell dovrà fare a meno di uno dei suoi pezzi del triangolo allargato

18 Gennaio 2022 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni