Bulls: Marcell Coetzee esalta il Benetton. Poi, ringrazia (scusandosi con) i suoi tifosi

L’analisi del miglior giocatore del Pro14 ’20/’21

Marcell Coetzee

Marcell Coetzee

Se per qualche giocatore dei Bulls, quella di ieri, è stata la prima partita della carriera nell’emisfero nord, lontano dalla confort zone sudafricana, lo stesso non si può certo dire di Marcell Coetzee, numero 8 e capitano del club di Pretoria, che nel torneo celtico – soprattutto nell’ultimo triennio – ha dettato legge con Ulster, prendendosi anche il titolo di giocatore del Pro14 ’20/’21.

L’ultima volta in Italia, Coetzee aveva marcato quattro mete al Lanfranchi di Parma, nella vittoria dei nordirlandesi sulle Zebre 14-57, conquistando ovviamente il Man of The Match, e dominando l’incontro in maniera debordante, con fisicità sopra categoria, intelligenza ovale e grande scaltrezza. Ieri sera, però, le cose sono andate diversamente, e a fine gara, il terza linea classe ’91, appena tornato in patria con i Bulls, si è complimentato con i Leoni.

“Complimenti al Benetton Rugby. Sono scesi in campo al meglio e ci hanno battuto in quasi ogni area del gioco, dalla gestione del piede nel gioco tattico alla fisicità. Hanno giocato una formidabile partita di rugby, meritando completamente la vittoria. Sono stati particolarmente brillanti ed efficaci con il gioco al piede, e ci hanno messo sotto grande pressione da questo punto di vista”, ha esordito Coetzee, ai microfoni di Premier TV.

“Hanno giocato nel loro stadio, davanti al pubblico di casa, mostrando passione e cuore, alzando la loro asticella. Si tratta di un bel punto di partenza per loro (Benetton, ndr); da cui provare a costruire qualcosa di molto importante nel nuovo torneo (l’URC, ndr)”, ha proseguito, prima di chiudere con un ringraziamento e tanto di scuse ai tifosi dei Bulls.

“Li ringraziamo per il sostegno fantastico. Siamo molto dispiaciuti per non averli potuti rendere orgogliosi quest’oggi. Ad ogni modo, è una lezione da cui trarremo tutti gli insegnamenti del caso, per essere migliori dal prossimo anno”, ha chiosato Coetzee.

Leggi anche: Video, gli highlights del successo del Benetton in finale di Rainbow Cup

Il video integrale dell’intervista nell’immediato post partita

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Benetton, Tiziano Pasquali: “L’idea è quella di alzare un trofeo”

Il pilone romano spiega quali sono le ambizioni personali e del club biancoverde

item-thumbnail

Benetton, Amerino Zatta: “Ogni anno ci siamo prefissati di fare un gradino alla volta”

Il presidente dei Leoni presenta la stagione 24/25 sia di URC che di Champions Cup

item-thumbnail

Zebre, Luca Bigi: “Ce lo stiamo ripetendo come un mantra, mai più ultimi”

L'ex capitano dell'Italia identifica degli obiettivi chiari: valorizzare i giovani e aumentare la competitività in URC

item-thumbnail

Comincia preparazione all’URC del Benetton: i convocati, gli assenti e il programma di lavoro

Due programmi differenti tra chi comincerà subito e i Nazionali impegnati nei test match e nelle altre competizioni

item-thumbnail

Benetton Rugby: nel 2023/24 un bilancio da 14 milioni, numeri da record destinati ad aumentare

Il bilancio consuntivo del club trevigiano evidenzia una crescita esponenziale sul piano organizzativo e finanziario

item-thumbnail

URC: un rinforzo in prima linea per le Zebre 2024/25

La mischia della franchigia ducale si arrichisce di un giocatore proveniente dalla Serie A Elite