Pro 14: Leinster facile anche contro Glasgow, 55-19

La marcia dei dubliners prosegue: 19 partite in stagione, 19 vittorie. I Warriors incassano 9 mete

Ph Ettore Griffoni

DUBLINO Leinster è in campo con molti giocatori dell’accademia. Ed è proprio uno di loro, Ryan Baird (20enne seconda linea, al sesto cap) a segnare la prima meta vicino ai pali al 4’ dopo alcune cariche nei cinque metri avversari. Harry Byrne trasforma facilmente il 7-0. Un preciso passaggio lungo di Harry Byrne manda in meta Dave Kearney nell’angolo destro al minuto 11. Stavolta la trasformazione va larga.

Ryan Wilson (per lui 14 placcaggi nel solo primo tempo) ruba palla sulla propria linea dei 10 metri al 13, dando il via alla prima azione offensiva degli ospiti, che si infrange sui cinque metri di Leinster quando Peter Horne fa in avanti su un passaggio di George Horne.

La partita è divertente, perché entrambe le squadre giocano in modo offensivo. Ed è proprio su una bella X che Tommy Seymour buca la difesa di casa e accorcia le distanze per i Warriors: al 26’ 12-7 con la facile trasformazione di Peter Horne.

Leinster reagisce subito: due offload consecutivi (il secondo di Fardy) liberano Lowe sulla sinistra per la terza meta. Byrne trasforma il 19-7 al 31’. Un placcaggio mancato di George Horne su McGrath dà il via all’ultimo attacco di Leinster prima dell’intervallo, che si conclude con un carretto a sinistra da cui scaturisce la meta del bonus point segnata da Fardy. Si va negli spogliatoi 24-7. Poco prima Glasgow aveva sostituito Swinson per infortunio, al suo posto Davidson.

 

Si ricomincia con una splendida meta di Steyn, che servito da Wilson sulla propria linea dei 10 metri evita il placcaggio in recupero di Keenan e fa mezzo campo portando i Warriors a 12.

Una rubata di Will Connors dà il via all’azione della quinta meta di Leinster, la seconda di Lowe. Al 54’ l’ala viene servita da Fardy dopo che l’ovale è andato verso destra in un lampo, nonostante la pressione della difesa. Seconda meta personale di Baird poco dopo: la seconda linea buca la difesa sui 10 metri avversari e accelera andando a schiacciare in mezzo ai pali: 36-12 al 56’. La giovane seconda linea conclude una giornata da ricordare con la terza meta personale, segnata nell’angolo destro raccogliendo l’ovale dopo una carica di Deegan. Per lui anche la soddisfazione del titolo di migliore in campo. Anche Frawley (entrato da poco) sbaglia la trasformazione, intanto Leinster è 41-12.

Negli ultimi 15 miunti si fa accademia e Glasgow manda in meta sotto i pali Alex Allan dopo una bella combinazione veloce sui 22. Jackson trasforma per il 19’punto degli scozzesi. Seconda meta di Dave Kearney al 75′, ben servito da Fardy a sinistra. Frawley ttrasforma e Leinster va a 48. ASncora lui segna la nona meta per i padroni di casa intercettando un passaggio laterale degli scozzesi che allo scadere cercavano di uscire dalla prorpria are di meta con un’azione alla mano.

Leinster Rugby:15 Hugo Keenan, 14 Dave Kearney, 13 Jimmy O’Brien, 12 Joe Tomane, 11 James Lowe, 10 Harry Byrne, 9 Luke McGrath, 8 Max Deegan, 7 Will Connors, 6 Josh Murphy, 5 Scott Fardy (C), 4 Ryan Baird, 3 Michael Bent, 2 Seán Cronin, 1 Peter Dooley.

A disposizione: 16 James Tracy, 17 Michael Milne, 18 Jack Aungier, 19 Jack Dunne, 20 Rhys Ruddock, 21 Jamison Gibson-Park, 22 Ciarán Frawley, 23 Fergus McFadden.

Marcatori Leinster

Mete: Ryan Baird (3′, 55′, 63′), Dave Kearney (11′, 75′, 79 ), James Lowe (30′, 51′), Scott Fardy (40′)

Trasformazioni: Harry Byrne (4′, 31′, 56′), Ciarán Frawley (76′, 80′)

Glasgow Warriors: 15 Glenn Bryce, 14 Tommy Seymour, 13 Huw Jones, 12 Nick Grigg, 11 Kyle Steyn, 10 Peter Horne, 9 George Horne, 1 Aki Seiuli, 2 George Turner, 3 D’arcy Rae, 4 Robert Harley, 5 Tim Swinson, 6 Ryan Wilson (Captain), 7 Tom Gordon, 8 Matt Fagerson.

A disposizione: 16 Mesu Dolokoto, 17 Alex Allan, 18 Ewan McQuillin, 19 Andrew Davidson, 20 Callum Gibbins, 21 Jamie Dobie, 22 Ruaridh Jackson, 23 Nikola Matawalu.

Marcatori Glasgow

Mete: Tommy Seymour (25′), Kyle Steyn (42′), Alex Allan, (70′)

Trasformazioni: Peter Horne (26′), Ruaridh Jackson (71′)

Damiano Vezzosi

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Tyler Bleyendaal dice basta a 29 anni

Il numero 10 della Red Army fermato da un infortunio al collo: la sua parentesi ovale sul campo è finita

21 Maggio 2020 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Mentre Hadleigh Parkes lascia il Galles, gli Ospreys cambiano proprietà

Diverse uscite annunciate dagli Scarlets. La franchigia di Swansea acquistata da un gruppo asiatico

14 Maggio 2020 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Prodigi ovali: John Cooney ha colpito la traversa eseguendo la Rabona

Il giocatore di Ulster si è cimentato nel Crossbar Challenge in maniera particolare

13 Maggio 2020 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Leigh Halfpenny ha deciso sul suo futuro

Il forte estremo gallese, dopo mesi di dubbi, ha praticamente scelto dove giocare dall'anno prossimo

21 Aprile 2020 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

La particolare squalifica di James Cronin

Il pilone di Munster e dell'Irlanda è stato fermato per un mese in seguito a una vicenda quantomeno curiosa

21 Aprile 2020 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

John Barclay: “Molti giocatori potrebbero aver giocato la loro ultima partita, senza saperlo”

L'avanti scozzese dedica un pensiero a molti dei suoi colleghi che dovranno appendere i propri scarpini al chiodo

21 Marzo 2020 Pro 14 / Altri club