Rugby World Cup 2019: Galles, sulla strada per la semifinale c’è un’indecifrabile Francia

Ad Oita continua il programma dei quarti di finale, con la sfida tutta europea. Diretta tv su Rai 2

ph. Reuters/Benoit Tessier

Dragoni vs Bleus: in palio un posto fra le migliori quattro al tavolo della Rugby World Cup 2019. Warren Gatland e il suo manipolo di pretoriani contro Jacques Brunel e una squadra invece che – a livello emotivo – sembra essere poco compatta, per usare un eufemismo.

Sulla carta il Galles è favorito, ma attenzione ad una Francia davvero difficile da inquadrare. I transalpini – come ha detto Medard in conferenza stampa – sanno di essere inferiori ai rivali, ma sanno anche di essere andati spesso vicini al colpaccio nel “corpo a corpo” contro i britannici, negli ultimi anni, e sognano di vivere una serata perfetta riuscendo a mettere insieme tutti i pezzi del puzzle.

Alun Wyn Jones e soci arrivano a questo match ad eliminazione diretta avendo vinto la Pool D ottenendo quattro vittorie in altrettanti match, mentre Guirado e compagni sono arrivati al secondo posto nella Pool C al termine di un raggruppamento “complicato”: i Galletti si sono infatti imposti di misura nell’immediato spareggio verità contro l’Argentina, battendo poi a fatica gli Stati Uniti e Tonga, non disputando infine – a causa del tifone Hagibis – il match contro l’Inghilterra.

Rest or Rust?
Riposo o ruggine? Al momento All Blacks e Inghilterra non sembrano aver patito lo “stop” causato dagli eventi atmosferici, anzi. Questo potrebbe essere quindi un fattore in favore della selezione d’Oltralpe, anche se Warren Gatland ha ribadito a più riprese che “stare in ritmo” è per lui e per la sua formazione la condizione ideale per arrivare preparati e concentrati a questa fase da dentro o fuori.

Warren Ball o sabbia negli ingranaggi?
Lo stile non è più quello dell’inizio dell’era Gatland, complice anche l’evoluzione del gioco, ma è chiaro che le caratteristiche del tecnico neozelandese e della sua squadra siano comunque ampiamente riconoscibili. L’head coach ha infatti confermato in blocco la squadra che ha battuto l’Australia nel girone. A Jacques Brunel e a i suoi uomini l’ardito compito di rallentare le fonti di gioco e “gli acceleratori” gallesi cercando contestualmente di mettere in moto le gambe veloci del reparto arretrato.

Il precedente iridato
Nuova Zelanda, 2011, semifinale: Francia 9-8 Galles. I Bleus la spuntano sui Dragoni, che però spaventano e non poco i rivali dovendo giocare quasi tutta la partita in quattordici a causa dell’espulsione di Sam Warburton per un placcaggio pericoloso ai danni di Vincent Clerc.
Francia-Galles: quell’unico, storico, precedente Mondiale macchiato di rosso

Diretta tv su Rai 2 alle ore 9:15.

Le formazioni

Galles: 15 Liam Williams, 14 George North, 13 Jonathan Davies, 12 Hadleigh Parkes, 11 Josh Adams, 10 Dan Biggar, 9 Gareth Davies, 8 Josh Navidi, 7 Justin Tipuric, 6 Aaron Wainwright, 5 Alun Wyn Jones (captain), 4 Jake Ball, 3 Tomas Francis, 2 Ken Owens, 1 Wyn Jones.
A disposizione: 16 Elliot Dee, 17 Rhys Carre, 18 Dillon Lewis, 19 Adam Beard, 20 Ross Moriarty, 21 Tomos Williams, 22 Rhys Patchell, 23 Owen Watkin.

Francia: 15 Maxime Medard, 14 Damian Penaud, 13 Virimi Vakatawa, 12 Gael Fickou, 11 Yoann Huget, 10 Romain Ntamack, 9 Antoine Dupont, 8 Gregory Alldritt, 7 Charles Ollivon, 6 Wenceslas Lauret, 5 Sebastien Vahaamahina, 4 Bernard Le Roux, 3 Rabah Slimani, 2 Guilhem Guirado (captain), 1 Jefferson Poirot.
A disposizione: 16 Cyril Baille, 17 Camille Chat, 18 Emerick Setiano, 19 Paul Gabrillagues, 20 Louis Picamoles, 21 Baptiste Serin, 22 Camille Lopez, 23 Vincent Rattez.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Eddie Jones sulla finale mondiale: “Nella mia testa la rivedo ogni giorno”

Il CT dell'Inghilterra è tornato sulla partita persa contro gli Springboks, ammettendo che "mi sembra di vedere la Coppa davanti a me"

12 Novembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

La multa per la risposta inglese all’haka è “colpa” di Joe Marler

Il pilone inglese ha raccontato - con la consueta grande personalità - di aver mal interpretato il piano studiato la sera prima del match

9 Novembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Rugby World Cup: Scozia multata di 70mila sterline per la vicenda Hagibis

La federazione minacciò di intentare causa alla federazione internazionale se non si fosse disputata la gara del girone A

7 Novembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Slow Motion – Speciale RWC: la meta più bella della fase finale

I 90 abbaglianti secondi che sono serviti all'Inghilterra per prendere la testa della semifinale, raccontati nel dettaglio

6 Novembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Springboks, Tendai Mtawarira saluta la nazionale

Il pilone si ritira dal rugby internazionale dopo la vittoria da protagonista del trofeo più importante

6 Novembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

La storia unica di Makazole Mapimpi, campione del mondo

Cresciuto molto lontano dal rugby che conta, a 27 anni non aveva mai avuto un contratto professionistico. È diventato titolare e protagonista negli Sp...

6 Novembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019